VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi sarà il prossimo allenatore dell'Inter?
  Stefano Pioli
  Antonio Conte
  Diego Pablo Simeone
  Mauricio Pochettino
  Leonardo Jardim
  Marco Silva
  Luciano Spalletti
  Unai Emery

TMW Mob
A tu per tu

...con Beretta

"Carpi, promozione meritata: gruppo storico fondamentale. Bologna, andrai in A. Dietro la Juve? Dico Lazio. Mezzaroma? No comment, meglio parlare meno e fare di più. Io pronto a ripartire..."
03.04.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 17353 volte
© foto di Federico De Luca

Vola il Carpi, che vede la Serie A. "Faranno tutti gli scongiuri del caso, ma ormai lo ha detto anche Castori: si sentono con più di un piede in serie A", dice a TuttoMercatoWeb l'ex allenatore di - tra le altre - Siena e Latina, Mario Beretta.

Nessun dubbio: il Carpi sta meritando sul campo.
"La promozione che verrà è meritata, il Carpi ha condotto sempre in testa, poi ha tanti punti di vantaggio. All'inizio era una rivelazione, ora è una conferma".

Squadra senza grandi nomi, ma che convince settimana dopo settimana. Qual è il segreto?
"Tutte le componenti sono importanti. Già normalmente lo è, ma in questo caso è stato fondamentale dare continuità al gruppo di calciatori. A Carpi c'è un gruppo che è insieme da tanto tempo e questo fa si che ci sia grande unione di intenti. Il gruppo storico è fondamentale".

A farne le spese, nell'ultima partita, il Bologna.
"Un risultato rotondo, questo è fuori discussione. Ma al di là di tutto il Carpi è primo in classifica. Molte volte le partite prendono una piega particolare, poi il Carpi quando riparte è molto pericoloso. Ma questo non intacca le possibilità di andare in serie A da parte del Bologna".

E il Catania? Adesso sembra risalire...
"Aveva un'ottima squadra ad inizio campionato, lo stesso a gennaio quando ha cambiato ma sta facendo veramente fatica. E quando sei in basso le partite passano, sei in una posizione critica, subentrano tensioni e tutto diventa complicato".

Serie A: chi per il secondo posto?
"Vedo più la Lazio. La Roma e il Napoli sono in difficoltà. Forse in questo i momento i biancocelesti sono più accreditati per il secondo posto".

Da chi si aspettava di più?
"Dalle milanesi, che stanno deludendo. Sono squadre che hanno abituato tutti a ben altro tipo di campionati".

Intanto il Parma s'è affidato ad Albertini, sarà il consulente dei curatori fallimentari.
"A Parma ho ancora tanti amici. La scelta di Albertini è giusta, perché è una persona di grande spessore, che conosce il calcio. Può dare una mano al Parma, che spero salvi la serie B. Ripartire da lì sarebbe un grande passo in avanti. Altrimenti farà come sta facendo il Siena per cercare di risalire...".

E lei, pronto a ripartire?
"Assolutamente sì".

Mezzaroma qualche giorno fa ha dichiarato che aver acquistato il Siena è stato un errore.
"Preferirei non commentare le parole di Mezzaroma. Abbiamo dei contenziosi in corso, sarebbe meglio parlare meno e fare qualcosa di più".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...
Telegram

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...

A tu per tu

...con Canovi 18.04 - "Il Milan? Finisce un'era". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi a proposito del passaggio di consegne avvenuto in casa Milan. Da Silvio Berlusconi a Yanghong Li. "Il ricordo personale con il Milan di Berlusconi risale a quando abbiamo firmato il contratto per...

A tu per tu

...con Di Carlo 17.04 - "Sia noi che il Cesena veniamo da una vittoria importante, siamo in salute e sicuramente sarà una bella partita. Il Cesena in casa gioca a ritmi alti, andrà affrontato senza arretrare troppo". Domenico Di Carlo analizza così a TuttoMercatoWeb la partita che andrà in scena questa sera...

A tu per tu

...con Battistini 16.04 - Closing Milan, si cambia. Da Silvio Berlusconi a Li Yonghong. "Quella di Berlusconi è stata un'era vincente, purtroppo in parte sporcata da una cattiva gestione degli ultimi anni che comunque non toglie ciò che ha fatto l'ex presidente per il Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore...

A tu per tu

...con Bonato 15.04 - "Una partita così si prepara da sola... giochiamo in un contesto gratificante e quindi le motivazioni vengono da sole. Sappiamo quali sono le qualità del Napoli". Così a TuttoMercatoWeb il ds dell'Udinese, Nereo Bonato, in vista della partita contro il Napoli. A questo punto...

A tu per tu

...con De Fanti 14.04 - Closing Milan, affare fatto. E c'è un nuovo management, composto da Mirabelli e D'Ottavio con la regia di Fassone. "Mirabelli e D'Ottavio? A me sinceramente stupisce che si continui a parlare di loro come se fossero due persone alle prime armi", dice l'ex ds del Sunderland Roberto...

A tu per tu

...con Falcinelli 13.04 - "Ci credevamo quando eravamo a meno undici, figuriamoci adesso". Non si ferma e ha voglia di lottare e fare l'impresa, l'attaccante del Crotone Diego Falcinelli. Testa bassa e lavorare, per continuare a sperare. E dopo la vittoria sull'Inter c'è ancora più convinzione. "Stiamo provando...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.