HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Bolzoni

"Il Palermo non si è rilassato. Milan? Vogliamo fare punti. E per me non è un derby. Contento per Vazquez. Conte ct? Non me lo aspettavo, ma merita il top. Vi racconto Mourinho. Futuro? In rosa, con più spazio..."
27.03.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 16005 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Lavoratore silenzioso. Quando scende in campo non delude mai. Francesco Bolzoni probabilmente si aspettava di trovare più spazio nel Palermo di Giuseppe Iachini. "Sì, certo. Dopo la stagione dell'anno scorso è normale. Quando ho giocato ho sempre fatto il mio, ma è giusto rispettare le scelte del mister", dice il centrocampista rosanero a TuttoMercatoWeb.

Nell'ultimo periodo vi siete rilassati un po'?
"Mancano ancora tante partite, ci sono tanti punti da fare. Anche all'andata avevamo rallentato, poi ci siamo ripresi. Capita a tutte le squadre. Magari c'è un po' di stanchezza, ma non ci siamo rilassati".

Alla ripresa del campionato sfiderete il Milan.
"Vogliamo fare ancora punti. Sarebbe bello farne il più possibile. Il Milan sarà agguerrito, vorrà riscattare la vittoria dell'andata. Ma noi in casa cerchiamo di fare la nostra partita".

Ad inizio anno dal Palermo ci si aspettava un campionato diverso. Siete andati oltre le aspettative.
"Era sbagliato aspettarsi un campionato di tono minore. L'ambiente si aspettava troppo poco da noi, che però conoscevamo le nostre qualità e sapevamo che avremmo potuto fare un ottimo campionato".

Intanto Vazquez è andato in Nazionale.
"Sono contento per lui. Se pensa sia la scelta giusta ed è contento, ha dimostrato di poter stare in Nazionale. E poi ha qualità che mancano agli azzurri".

A proposito di Nazionale, se lo aspettava il suo ex allenatore, Antonio Conte, ct degli azzurri?
"Per come lo conosco caratterialmente no, perché vuole allenare sempre, avere tutti sotto occhio. Non pensavo che andasse in Nazionale. Però è un grande allenatore, merita il top. E ha dimostrato di poter stare alla grande a certi livelli".

All'Inter invece, ha avuto a che fare con Mourinho. Com'è?
"Completamente diverso da quello che vuole far vedere al di fuori. Per me e per tutti i giocatori di quell'Inter è stato un maestro. È riuscito a mantenere un gruppo senza nessuna lamentela e ha vinto tutto. Dal punto di vista psicologico è un fenomeno, mi ha aiutato tanto, aveva sempre le parole giuste. Non ero nessuno, con me si è sempre comportato benissimo".

Un'altra figura che è cresciuta negli anni è Piero Ausilio, oggi ds dei nerazzurri.
"Lo conosco da quando avevo undici anni. Con lui avevo un grandissimo rapporto, era come un fratello maggiore. Poi abbiamo avuto qualche disguido, ma lo ricordo come una persona importante che insieme a Mancini ha dato il via della carriera. Nessuna sorpresa nel vederlo il ds dell'Inter, s'è fatto da solo e non gli ha regalato niente nessuno".

Mourinho, Conte e Iachini: con chi ha legato di più?
"Ognuno mi ha dato qualcosa. Però legato è una parola grossa, con gli allenatori c'è sempre stato un rapporto professionale, perché cerco di fare il mio. Con Iachini lavoro da tre anni, ci conosciamo: mi ha dato quello che può dare un tecnico in tre anni. Con Mourinho e Conte ero giovane, sono grandi allenatori, mi hanno aiutato soprattutto dal punto di vista della personalità".

Lei ha lo stesso agente di Giovinco. Se le proponessero l'MLS?
"Ci penserei. Un calciatore ha una carriera breve, deve cercare di sfruttare tutte le occasioni che gli vengono date. Se ci fosse l'opportunità di fare un'esperienza all'estero, mi piacerebbe".

Anche in Bundesliga? In Germania lei riscuote consensi.
"Francia, Germania, Inghilterra e Italia sono campionati eccellenti. Ma sono del Palermo, penso al Palermo. Si vedrà...".

Magari trovando un po' più di spazio...
"Spero di sì, cerco sempre di mettere in difficoltà l'allenatore. Voglio giocare, è normale. Io ce la metto sempre tutta, ma non sempre vengo ripagato".

E il Palermo lo immagina con Iachini anche il prossimo anno?
"In tanti saremmo contenti, cambiare non è sempre facile. Sì, vedo ancora il Palermo con Iachini".

Squadra del cuore?
"Nessuna".

Quindi nonostante i trascorsi nerazzurri niente derby personale contro il Milan...
"Esatto. Speriamo di fare punti, vogliamo fare ancora bene".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con De Biasi 29.09 - Italiane impegnate in Europa League. "Il Sassuolo vince", dice chiaro e deciso il ct della Nazionale Albanese Gianni De Biasi, a TuttoMercatoWeb Per tutte le nostre italiane una giornata favorevole. "Il Qarabag non è male, anche se la Fiorentina è superiore e quindi per i...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Valcareggi 28.09 - "Le distanze tra Juve e Napoli si sono un po' accorciate, i bianconeri devono giocare alla grande tutte le partite. Il Napoli con il dopo Higuain non ha fatto danni, a metà campo è forte, Zielinski e Hamsik sono due fenomeni e la rosa è imbarazzante da quanto è forte. Sarà una...

A tu per tu

...con Jankovic 27.09 - "Mi hanno cercato in Israele, ma voglio stare vicino alla mia famiglia. Cerco una sistemazione a me congeniale, aspetto. E a breve penso che tornerò in campo". Bosko Jankovic ha detto addio all'Hellas Verona, ma è pronto a ricominciare. Ancora in Europa. "Non è tempo di andare...

A tu per tu

...con Matteoli 26.09 - "Entrambe vengono da un momento delicato, non sarà una partita facile dal punto di vista mentale". Il doppio ex Gianfranco Matteoli, oggi osservatore per l'Inter, parla a TuttoMercatoWeb di Cagliari-Sampdoria in scena stasera. Voci su Rastelli, che oggi deve allontanare i...

A tu per tu

...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.