HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
A tu per tu

...con Bolzoni

"Il Palermo non si è rilassato. Milan? Vogliamo fare punti. E per me non è un derby. Contento per Vazquez. Conte ct? Non me lo aspettavo, ma merita il top. Vi racconto Mourinho. Futuro? In rosa, con più spazio..."
27.03.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16211 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Lavoratore silenzioso. Quando scende in campo non delude mai. Francesco Bolzoni probabilmente si aspettava di trovare più spazio nel Palermo di Giuseppe Iachini. "Sì, certo. Dopo la stagione dell'anno scorso è normale. Quando ho giocato ho sempre fatto il mio, ma è giusto rispettare le scelte del mister", dice il centrocampista rosanero a TuttoMercatoWeb.

Nell'ultimo periodo vi siete rilassati un po'?
"Mancano ancora tante partite, ci sono tanti punti da fare. Anche all'andata avevamo rallentato, poi ci siamo ripresi. Capita a tutte le squadre. Magari c'è un po' di stanchezza, ma non ci siamo rilassati".

Alla ripresa del campionato sfiderete il Milan.
"Vogliamo fare ancora punti. Sarebbe bello farne il più possibile. Il Milan sarà agguerrito, vorrà riscattare la vittoria dell'andata. Ma noi in casa cerchiamo di fare la nostra partita".

Ad inizio anno dal Palermo ci si aspettava un campionato diverso. Siete andati oltre le aspettative.
"Era sbagliato aspettarsi un campionato di tono minore. L'ambiente si aspettava troppo poco da noi, che però conoscevamo le nostre qualità e sapevamo che avremmo potuto fare un ottimo campionato".

Intanto Vazquez è andato in Nazionale.
"Sono contento per lui. Se pensa sia la scelta giusta ed è contento, ha dimostrato di poter stare in Nazionale. E poi ha qualità che mancano agli azzurri".

A proposito di Nazionale, se lo aspettava il suo ex allenatore, Antonio Conte, ct degli azzurri?
"Per come lo conosco caratterialmente no, perché vuole allenare sempre, avere tutti sotto occhio. Non pensavo che andasse in Nazionale. Però è un grande allenatore, merita il top. E ha dimostrato di poter stare alla grande a certi livelli".

All'Inter invece, ha avuto a che fare con Mourinho. Com'è?
"Completamente diverso da quello che vuole far vedere al di fuori. Per me e per tutti i giocatori di quell'Inter è stato un maestro. È riuscito a mantenere un gruppo senza nessuna lamentela e ha vinto tutto. Dal punto di vista psicologico è un fenomeno, mi ha aiutato tanto, aveva sempre le parole giuste. Non ero nessuno, con me si è sempre comportato benissimo".

Un'altra figura che è cresciuta negli anni è Piero Ausilio, oggi ds dei nerazzurri.
"Lo conosco da quando avevo undici anni. Con lui avevo un grandissimo rapporto, era come un fratello maggiore. Poi abbiamo avuto qualche disguido, ma lo ricordo come una persona importante che insieme a Mancini ha dato il via della carriera. Nessuna sorpresa nel vederlo il ds dell'Inter, s'è fatto da solo e non gli ha regalato niente nessuno".

Mourinho, Conte e Iachini: con chi ha legato di più?
"Ognuno mi ha dato qualcosa. Però legato è una parola grossa, con gli allenatori c'è sempre stato un rapporto professionale, perché cerco di fare il mio. Con Iachini lavoro da tre anni, ci conosciamo: mi ha dato quello che può dare un tecnico in tre anni. Con Mourinho e Conte ero giovane, sono grandi allenatori, mi hanno aiutato soprattutto dal punto di vista della personalità".

Lei ha lo stesso agente di Giovinco. Se le proponessero l'MLS?
"Ci penserei. Un calciatore ha una carriera breve, deve cercare di sfruttare tutte le occasioni che gli vengono date. Se ci fosse l'opportunità di fare un'esperienza all'estero, mi piacerebbe".

Anche in Bundesliga? In Germania lei riscuote consensi.
"Francia, Germania, Inghilterra e Italia sono campionati eccellenti. Ma sono del Palermo, penso al Palermo. Si vedrà...".

Magari trovando un po' più di spazio...
"Spero di sì, cerco sempre di mettere in difficoltà l'allenatore. Voglio giocare, è normale. Io ce la metto sempre tutta, ma non sempre vengo ripagato".

E il Palermo lo immagina con Iachini anche il prossimo anno?
"In tanti saremmo contenti, cambiare non è sempre facile. Sì, vedo ancora il Palermo con Iachini".

Squadra del cuore?
"Nessuna".

Quindi nonostante i trascorsi nerazzurri niente derby personale contro il Milan...
"Esatto. Speriamo di fare punti, vogliamo fare ancora bene".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Graziani 27.02 - La partita del riscatto. La Fiorentina prova a mettersi alle spalle la batosta dell'Europa League. Questa sera sfida al Torino. Forse in questo momento è più importante per la Fiorentina vista la sconfitta in Europa League. A Firenze c'è movimento, fermento. Se andasse male credo...
Telegram

A tu per tu

...con Canovi 26.02 - "L'ho scritto anche a lui: 'se vuoi riconoscenza nel calcio, comprati un cane'". Così a proposito dell'esonero di Claudio Ranieri dalla panchina del Leicester, l'operatore di mercato Dario Canovi a TuttoMercatoWeb. I risultati non lo hanno aiutato... "L'anno scorso ha...

A tu per tu

...con Corsi 25.02 - "Una missione impossibile, ma noi ci proviamo". Così a TuttoMercatoWeb l'ex il presidente dell'Empoli, Fabrizio Corsi, in vista della partita di questa sera contro la Juventus. Otto punti sul Palermo. Quanto vi sentite con la salvezza in tasca? "Per niente. Dobbiamo giocarci...

A tu per tu

...con Di Somma 24.02 - "È una partita importantissima per tutti e due". Così a TuttoMercatoWeb il dg del Benevento, Salvatore Di Somma presenta la partita contro il Bari. È uno scontro al vertice. "Giochiamo in casa, occupiamo una posizione di classifica importante e vogliamo mantenerla e consolidarla....

A tu per tu

...con Ardaiz 23.02 - Tutti pazzi per Joaquin Ardaiz. Sporting Lisbona e Barcellona ci pensano, lui intanto segna per il Danubio e per l'Uruguay Under 20. A caccia del titolo mondiale. Predestinato? Forse. "Io lavoro per la mia vita e la mia carriera, mi preparo per i momenti che verranno", dice Ardaiz...

A tu per tu

...con Hodgson 22.02 - Spettatore interessato. Guarda la Premier, un po' meno il calcio italiano. Roy Hodgson è comunque attento alle dinamiche del mondo del pallone e prepara il suo ritorno. "La Juve stasera gioca in casa o fuori?", domanda Hodgson, che torna a parlare alla stampa italiana e lo fa in esclusiva...

A tu per tu

...con Sebastiani 21.02 - Il sorriso ritrovato. E anche la voglia di lottare. I risultati cambiano gli umori, il Pescara torna a gioire. Tutto merito della manita, un 5-0 sul Genoa senza storia. "Si, ma siamo sempre ultimi...non abbiamo fatto niente", dice a TuttoMercatoWeb il presidente della società abruzzese,...

A tu per tu

...con Martorelli 20.02 - "L'uscita di De Laurentiis dopo la partita contro il Real Madrid è stata fuori luogo". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo Martorelli. "Il Napoli - prosegue Martorelli - sta offrendo prestazioni di grande livello, andare a Madrid e perdere comunque giocando una...

A tu per tu

...con Colomba 19.02 - "Alcune squadre come Juve e Roma si sono confermate di primissima fascia. Poi l'Inter, il Milan a tratti, la Lazio e la Fiorentina hanno dimostrato di essere di seconda fascia". Cosi a TuttoMercatoWeb Franco Colomba fa le carte al campionato. De Laurentiis e gli attacchi a Sarri:...

A tu per tu

...con Bonato 18.02 - La partita dei ricordi e delle emozioni. Il Sassuolo una tappa fondamentale per il percorso professionale di Nereo Bonato, oggi ds dell'Udinese. E domenica la squadra del dirigente bianconero sfiderà proprio il Sassuolo. "Sassuolo per me ha significato tanto. Un percorso entusiasmante...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.