HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Boscaglia

"Il mio Trapani: squadra nuova, lavoriamo sulla mentalità. Ternana arrabbiata, noi di più. Nadarevic? Voleva andar via, ora ce lo teniamo stretto"
24.10.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 13755 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Squadra da...casa. Il Trapani in trasferta ha subito ben undici reti in due partite. Numeri da dimenticare. Numeri di cui parla a TuttoMercatoWeb il tecnico granata, Roberto Boscaglia, che guarda al futuro con ottimismo.

Mister, oggi affrontate la Ternana. Le statistiche dicono che avete subito undici gol in due partite. Che succede?
"Siamo una squadra nuova, giovane. Dobbiamo lavorare sulla mentalità. Ci siamo sempre contraddistinti, fuori casa siamo sempre stati devastanti. Adesso un po' per caso e un po' perché abbiamo cambiato undici giocatori scegliendo di lavorare con i giovani ci vuole tempo. Ma tutto andrà per il verso giusto".

I tifosi, comunque, vi sono sempre stati vicini.
"La piazza sa come lavoriamo e quanto danno i ragazzi in campo. Si gioca per la maglia, per la città, per l'onore. In questa settimana ci sono state solo goleade. Quindi magari viene rivalutato il punteggio pesante che abbiamo subito. Questo non vuol dire che a Livorno abbiamo fatto una buona partita a Livorno".

Che Ternana si aspetta oggi pomeriggio?
"Una squadra arrabbiata, che vuole fare punti in casa a tutti i costi. Ma noi siamo altrettanto arrabbiati. La Ternana è ben costruita, la piazza è importante. I giocatori della Ternana non sono ancora esplosi, speriamo non lo facciano adesso".

E l'obiettivo del Trapani?
"La salvezza. Sarebbe straordinario mantenere la categoria. Vogliamo però fare meglio dell'anno scorso, quindi superare quota cinquantasette punti. Ma c'è molto equilibrio, dobbiamo essere bravi a mantenere l'atteggiamento di casa anche fuori. Bisogna essere compatti e uniti, sempre".

Si aspettava il Catania così in basso?
"No. Per la squadra che hanno costruito, per i giocatori che hanno. Ma calarsi nella categoria non è facile. Erano in A da tanti anni. Non mancherà al Catania risollevarsi e disputare un campionato di livello".

Voi sempre nel segno di Mancosu.
"È felice, sta facendo gol come sempre. Siamo tutti contenti".

Si aspetta rinforzi a gennaio?
"Valuteremo con il Direttore. Se ci sarà bisogno di qualcosa la faremo, poi sarà compito suo portare avanti la trattativa. Ma c'è grande sinergia tra me e Faggiano: questo ci permette di valutare e confrontarci per poi tracciare le strategie di mercato".

E Nadarevic? L'ultimo giorno di mercato ha fatto le bizze per andare via...
"Non ha mai trovato una sistemazione tranquilla, ha cambiato quasi sempre. Era all'inizio, si era trasferito da poco tempo e non stava bene. Ma ora si trova benissimo, è un giocatore che ci teniamo stretto".

Dunque nessuna possibilità che parta a gennaio?
"Non esiste proprio".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...

A tu per tu

...con Prandelli 16.09 - "A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli,...

A tu per tu

...con Canovi 15.09 - "Fin quando Totti è nelle condizioni fisiche attuali lo farei giocare sempre. Di giocatori come lui, in giro per il mondo, ce ne sono due-tre. Se avesse giocato nel Barcellona o nel Real Madrid sarebbe considerato alla pari di Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo". Così a...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.