HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Budan

"Mercato, dal Verona al Palermo: quanti movimenti! Ribaltoni rosanero? Serve gestione fuori dal campo. Zamparini e il mercato con i procuratori, situazione strana. Torino, prendi Kramaric"
08.01.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 17599 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Si dice sempre «no, non sarà un gennaio importante». E invece vedo, sento che tutti vorrebbero rinforzarsi. Tutto è abbastanza calmo, ma delle trattative - in A e in B - ci sono e si svilupperanno, come sempre accade in Italia, nelle ultime settimane". Parla così a TuttoMercatoWeb Igor Budan, ex attaccante del Palermo e direttore sportivo dello Spezia, che analizza le vicende di mercato di queste settimane.

Da chi si aspetta movimenti?
"In A sicuramente chi deve salvarsi farà qualcosa. Il Verona, se ha le risorse, dovrà reagire. Il Palermo pure perché la classifica non è bella. Farà qualcosa anche il Genoa, ma dipenderà dalle disponibilità. E poi c'è il Frosinone, che si trova in una zona rossa e il Carpi con Romairone sta cercando di fare qualcosa di importante. Bene invece il Bologna, pensando a come era iniziato l'anno si trova una posizione ottimale: con Donadoni una grande svolta, praticamente con gli stessi giocatori".

Intanto a Palermo è un continuo ribaltone. Via Ballardini, torna Iachini. Anzi no. Resta Ballardini.
"I cambiamenti con Zamparini ci sono stati e ci saranno sempre. La gestione dello spogliatoio e del gruppo è molto importante, non basta l'allenatore: ormai anche le big inglesi stanno cercando di creare un team attorno al tecnico. Al West Ham Allardyce si muove con diciannove persone. Forse bisognerebbe prestare attenzione anche alle situazioni al di là del campo. Senza una base forte, attorno alle questioni di campo, un allenatore fa fatica. Il Presidente comunque ha fatto cose buone e cose sbagliate: lui, anche in questo momento, sa dove sono stati fatti degli errori".

Se Zamparini la richiamasse?
"Fino al 2017 sono pagato dal Palermo, i rapporti sono eccezionali. Il contatto c'è sempre stato, da ds dello Spezia ho preso Terzi che è diventato il capitano. Farei fatica a dire che non tornerei. Ma dovrebbero esserci i presupposti per lavorare come si deve. A Palermo mi sono trovato bene, sono in ottimi rapporti con tutti. Ci sono delle figure intorno al Presidente, bisognerebbe vedere cosa ne pensa. Io sono abbastanza tranquillo. Se succede succede, sennò ci saranno altre situazioni".

Ma è davvero così ingestibile Zamparini?
"A lui dà più fastidio il modo in cui perdi. È sempre stato uno che difficilmente accetta le sconfitte. Ma la sconfitta fa parte dello sport. Lui è impulsivo, fa fatica ad accettare quando perde e va fuori di testa. Vuol dire che ci tiene tanto e magari quando non sei lucido prendi delle decisioni che non sono giuste".

Intanto il ds sembra una figura inesistente. E Zamparini si circonda di procuratori, il croato Curkovic - che ormai fa base a Palermo - su tutti.
"Conosco Curkovic come un procuratore. Non so se abbia un ruolo nel Palermo, ma spero di no perché sarebbe conflitto d'interessi. Il Presidente sente tante persone per avere dei consigli Non credo che un agente possa dare dei consigli ad un presidente. Non vorrei che poi magari passi un conflitto che non fa bene né ad uno e né all'altro, perché poi i consigli potrebbero dipendere dai calciatori assistiti da quel determinato procuratore. Il Palermo comunque ha un direttore sportivo...ma cercare i giocatori e occuparsi della gestione sono cose differenti. Loro sanno come hanno impostato la gestione della squadra, in campo e fuori. Ma immagino che anche Zamparini si stia chiedendo il motivo di queste difficoltà. Brutto dirlo, ma le situazioni di mercoledì sono un segnale di confusione. E poi non ho mai visto un agente che consiglia un giocatore che non è suo...".

Budan team manager, Perinetti direttore sportivo. Era il tandem ideale, per gestire Zamparini...
"Tre anni fa la mia figura rappresentava un filtro tra la proprietà e lo spogliatoio. Una figura molto delicata: non puoi essere simpatico a tutti. Ma era una novità. E penso che con Perinetti - al di là delle prime difficoltà - la strada per noi fosse in discesa. Siamo riusciti a trovare delle dinamiche e il rispetto tra di noi, eravamo in piena sintonia. Lui ds e io team manager: abbiamo lavorato bene e il rapporto è rimasto. Sono riuscito ad apprendere i suoi consigli, magari gli sono stato utile anche io. Uno scambio di idee e discussioni, che poi hanno portato ad un risultato. Fai fatica a stare simpatico a tutti perché magari c'è qualcuno che magari ha la tua stessa età ed è invidioso, ma i risultati parlano per noi".

Intanto tiene banco la vicenda Sorrentino, l'età avanza e il contratto è in scadenza. Come finirà?
"È un portiere che negli ultimi anni ha fatto bene, ma - vedendo gli ultimi contratti del Palermo - guadagna tanto. Bisogna capire se accetterà la proposta di rinnovo... so che aveva volontà di giocare fino a 40 anni, ha motivazioni per arrivarci e se è in salute è un portiere valido. Ma dipenderà dalle sue richieste".

Kramaric del Leicester: ci pensa il Torino. Come lo vede?
"Con il calcio di Ventura lo vedrei davvero bene, è un giocatore che era monitorato già l'anno scorso da alcune squadre italiane. Ma le sterline hanno prevalso e quindi è andato in Inghilterra. In Croazia ha dimostrato delle doti importanti, s'è trovato ad avere una concorrenza importante al Leicester. Ranieri sta facendo bene, come fai a cambiare qualcosa? Per le sue caratteristiche, lo vedrei meglio in Italia. Secondo me, farebbe davvero bene".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con De Biasi 29.09 - Italiane impegnate in Europa League. "Il Sassuolo vince", dice chiaro e deciso il ct della Nazionale Albanese Gianni De Biasi, a TuttoMercatoWeb Per tutte le nostre italiane una giornata favorevole. "Il Qarabag non è male, anche se la Fiorentina è superiore e quindi per i...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Valcareggi 28.09 - "Le distanze tra Juve e Napoli si sono un po' accorciate, i bianconeri devono giocare alla grande tutte le partite. Il Napoli con il dopo Higuain non ha fatto danni, a metà campo è forte, Zielinski e Hamsik sono due fenomeni e la rosa è imbarazzante da quanto è forte. Sarà una...

A tu per tu

...con Jankovic 27.09 - "Mi hanno cercato in Israele, ma voglio stare vicino alla mia famiglia. Cerco una sistemazione a me congeniale, aspetto. E a breve penso che tornerò in campo". Bosko Jankovic ha detto addio all'Hellas Verona, ma è pronto a ricominciare. Ancora in Europa. "Non è tempo di andare...

A tu per tu

...con Matteoli 26.09 - "Entrambe vengono da un momento delicato, non sarà una partita facile dal punto di vista mentale". Il doppio ex Gianfranco Matteoli, oggi osservatore per l'Inter, parla a TuttoMercatoWeb di Cagliari-Sampdoria in scena stasera. Voci su Rastelli, che oggi deve allontanare i...

A tu per tu

...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.