HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Budan

"Juve, sei ancora più forte. Napoli, incassato e investito bene. Palermo poco mercato, come il Crotone: Faggiano può fare bene. Ascoli, grazie per l'interesse ma non ero convinto: avevo contattato Carrera per la panchina"
20.08.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 16591 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Le grandi si sono mosse tanto. La Juve ha dimostrato ancora una volta il proprio potere, quest'anno più degli altri anche in vista della Champions League; il Napoli ha incassato e investito bene e anche Rog è un'ottima operazione; ha lavorato bene anche la Samp, così come l'Atalanta". Così a TuttoMercatoWeb l'ex direttore sportivo dello Spezia, consulente di mercato, Igor Budan.

E il suo ex Palermo?
"Ha fatto poco, non in linea con quanto faceva Zamparini in passato. Vedo anche il Crotone in difficoltà ad acquistare e vendere".

Poltrone girevoli: Corvino è tornato a Firenze, a Palermo è arrivato Foschi ed è durato un mese e Galliani a breve lascerà il Milan.
"Tanti cambi, tante situazioni. Anche l'Inter, che ha cambiato allenatore. Sono le logiche del calcio, la differenza di vedute. Corvino rappresenta la vecchia scuola ma sempre aggiornata e al passo con i tempi, è tornato a far parte di un club che lavora molto anche con l'estero e porta a casa risultati. A Pescara Leone porta equilibrio ed umiltà, mentre i continui cambi di Palermo non sono una sorpresa: Foschi era tornato con grande entusiasmo, con Zamparini avevano fatto cose importantissime durante il loro primo rapporto, poi si sa, le persone cambiano e c'è meno pazienza. Tra Foschi e Zamparini è andata male, ora fiducia in Faggiano che ha fatto la gavetta, è umile e prima di spendere deve sapere tutto sull'investimento che fa: se si andrà a creare un buon rapporto tra lui e Zamparini, allora insieme potranno fare grandi cose. Poi c'è il Sassuolo che sta diventando una realtà importante. E sono curioso di vedere l'Udinese di Iachini".

Sorpreso che Pinilla sia fuori dai piani dell'Atalanta?
"Anche l'anno scorso non era la prima scelta, non per la qualità ma per le sue statistiche legate al minutaggio. Se sta bene fa la differenza e se fosse stato sempre al top non sarebbe all'Atalanta. Un po' come me quando giocavo. Sicuramente Pinilla vorrebbe essere la prima scelta, ma l'investimento che la società ha fatto su Paloschi - che non è un fenomeno ma dà garanzie importanti - porta il cileno a diventare un'alternativa. Conoscendo Gasperini, con il quale anche io ho avuto lo stesso problema professionale di Pinilla, l'Atalanta vuole giocatori sempre pronti. Anch'io ho discusso con qualche allenatore, ma qui si parla di ragioni tecniche".

E lei? Poteva andare all'Ascoli...
"Non ne ho mai avuto l'occasione di parlarne: ringrazio l'Ascoli per la chiamata, ma non ero convintissimo e forse Cardinaletti aveva percepito le mie insicurezze. Avevo contattato Massimo Carrera per la panchina. Ma non volevo accettare una cosa della quale non ero convinto. Per il futuro lavoro per migliorare le mie conoscenze sullo scouting e se penso che alla mia età (36 anni, ndr) c'è chi è in campo e gioca, rifletto con calma e vedo roseo il mio futuro".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...

A tu per tu

...con Prandelli 16.09 - "A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.