VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Calori

"Trapani, avanti con entusiasmo: non abbiamo fatto niente. Bravi i nuovi, la mia squadra è un bel gruppo. Colombatto studia da play, farà bene. Da Rossi a Pigliacelli, che impatto i nuovi! Napoli, il Real è un traguardo fantastico"
28.02.2017 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 6876 volte

"Bisogna continuare ad avere entusiasmo, ancora non abbiamo fatto nulla". Parole firmate Alessandro Calori, allenatore del Trapani, a TuttoMercatoWeb in vista della partita contro il Cittadella. Testa bassa e lavorare, c'è ancora tanto da fare. Il diktat di Calori è chiaro: "Abbiamo iniziato un percorso di risalita, bisogna avere continuità per completare il lavoro. Piano, un passo alla volta. Lavoriamo per diventare squadra, poi i risultati aiutano ad avere entusiasmo".

Prima del suo arrivo al Trapani c'era davvero tanta delusione. Ora, nell'ambiente, le cose sono cambiate.
"C'era depressione, è normale che non mi aspettassi gioia ed entusiasmo. Così abbiamo cercato di lavorare, piano piano i ragazzi hanno capito che per fare questa rimonta fantastica, favolosa, bisogna fare qualcosa di importante. Lavoriamo, il gruppo risponde. Un allenatore deve vedere oltre i risultati: mai accontentarsi. E c'è rande coinvolgimento da parte di tutti. Quando l'ambiente vede impegno ti aiuta, si sente coinvolto".

Stasera sfida al Cittadella. Un esame importante, una partita difficile.
"Ogni partita è un esame. Il Cittadella nel girone d'andata è stata la rivelazione del campionato, gioca a calcio, ha un'identità precisa. Vero, ha perso, ma contro il Brescia è rimasto in dieci e ha dato filo da torcere all'avversario. Conosciamo le difficoltà, dobbiamo cercare di essere noi stessi. Più andiamo avanti, più dobbiamo avere la nostra identità. Dobbiamo giocare sempre al massimo, sotto pressione. E Cittadella è un'altra tappa importante, così come le altre partite".

Colombatto, che sorpresa. Protagonista in granata, gli occhi della A su di lui. E il Cagliari sorride.
"È un 97, sta studiando da play. Ha carattere e qualità da giocatore che può fare bene: ha voglia, fame di imparare. Lavoriamo anche in maniera specifica. È del Cagliari, se poi ha altre attenzioni non lo so".

Fausto Rossi, Jallow, Maracchi, Pigliacelli e Manconi. Anche da loro - i nuovi acquisti - è ripartita la voglia di fare l'impresa...
"Tutti i ragazzi hanno portato qualcosa al gruppo: Rossi viene da un infortunio, diamogli il tempo di rimettersi in mostra ma è entrato bene e sta lavorando per riprendersi. Pigliacelli s'è inserito benissimo, Maracchi sta facendo bene e poi c'è anche Manconi che ha caratteristiche importanti e può crescere tanto. Sì, s'è creato un bel mix: il Trapani sta diventando un gruppo, miglioriamo un po' alla volta".

Uno sguardo alle altre: il Verona arranca, il Frosinone va...
"La Serie B va a cicli, chi è più continuo ottiene risultati. Il Verona, se guardiamo l'organico, è la squadra più forte. Ma quando sei più forte ci sono tante aspettative da parte di tutti, quando non arrivano i risultati c'è sempre qualche critica. Bravo il Frosinone: conosce il campionato ed è più preparato. La Serie A, rispetto alla B, è un altro sport: se non hai fisicità, entusiasmo, continuità fai fatica".

Coppa Italia: stasera c'è Juve-Napoli. Come la vede?
"La Juve è abituata a stare a certi livelli. Il Real Madrid è un traguardo, ma a volte può essere un'illusione: per il Napoli è qualcosa di grande, crei quell'entusiasmo che va oltre. Se perdi può essere una delusione, ma non deve esserlo. La Juve è abituata alle grandi sfide, ha vissuto nella sua storia certe partite. Per il Napoli sono novità. Ma giocare contro il Real è un traguardo fantastico: non ci sia delusione se le cose dovessero andare male. Però per essere abituati a certi livelli ci vuole esperienza. Psicologicamente in vista di stasera sta meglio la Juve, è una partita secca ma può succedere di tutto e i piccoletti del Napoli possono mettere in difficoltà i bianconeri".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...
Telegram

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...

A tu per tu

...con Canovi 18.04 - "Il Milan? Finisce un'era". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi a proposito del passaggio di consegne avvenuto in casa Milan. Da Silvio Berlusconi a Yanghong Li. "Il ricordo personale con il Milan di Berlusconi risale a quando abbiamo firmato il contratto per...

A tu per tu

...con Di Carlo 17.04 - "Sia noi che il Cesena veniamo da una vittoria importante, siamo in salute e sicuramente sarà una bella partita. Il Cesena in casa gioca a ritmi alti, andrà affrontato senza arretrare troppo". Domenico Di Carlo analizza così a TuttoMercatoWeb la partita che andrà in scena questa sera...

A tu per tu

...con Battistini 16.04 - Closing Milan, si cambia. Da Silvio Berlusconi a Li Yonghong. "Quella di Berlusconi è stata un'era vincente, purtroppo in parte sporcata da una cattiva gestione degli ultimi anni che comunque non toglie ciò che ha fatto l'ex presidente per il Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.