HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
A tu per tu

...con Criscito

"Milan, che bello: se chiami ci penso. Sneijder e Matri allo Zenit, che rinforzi! Lavezzi, vieni in Russia. Eto'o soffre il freddo. Balotelli, cambia e sei da Pallone d'Oro"
20.04.2012 00.00 di Alessio Alaimo  articolo letto 7849 volte
© foto di Alberto Fornasari

Domenico Criscito non ha nostalgia dell'Italia. In Russia non gli manca nulla: campionato da vertice, risultati e buone soddisfazioni economiche. Ma il richiamo del Milan sarebbe forte. Quasi impossibile da declinare, se l'idea dei rossoneri dovesse trasformarsi in qualcosa di concreto.
Giusto?
"Assolutamente sì, il Milan è una grandissima squadra. Però in Russia sto veramente bene, ho trovato una squadra che se tutto va bene vincerà il campionato. Poi la città è bellissima, il mister è italiano. Sto da Dio. Chiaro, se dovesse chiamare il Milan ovviamente ci penserei e prenderei in considerazione l'ipotesi. Ora però penso a finire bene il campionato e magari disputare gli Europei da protagonista".

Lei sta bene, eppure in Russia c'è chi sembra infelice. Eto'o potrebbe fare un passo indietro e lasciare l'Anzhi.
"Quando ci ho giocato contro ho avuto modo di parlare con lui. Mi ha detto che a parte il freddo sta bene. Poi ho letto che potrebbe lasciare l'Anzhi se la squadra non dovesse rinforzarsi, ma sono sicuro che la sua società interverrà sul mercato. Poi lui guadagna tanto, non so in Italia come possano pagarlo così tanto".

Il primo rinforzo dell'Anzhi potrebbe essere Lavezzi. Consiglia la Russia al Pocho?
"Sì, ma gli consiglio lo Zenit anziché l'Anzhi(sorride, ndr). È un grande giocatore, in grado di fare la differenza. Quest'anno è riuscito a fare gol ed è cresciuto tanto. Sì, gli consiglierei la Russia perché qui sto bene. E poi non pensavo di trovare un campionato così equilibrato. Sono veramente sereno e felice Magari all'inizio c'erano un po' di difficoltà, ma io e mia moglie ci siamo ambientati subito".

Il campionato russo sta crescendo. Sarà la forza dei rubli?
"Ormai la Russia dà possibilità economiche di alto livello. Questo è importante, bello. È la sua forza".

Presto allo Zenit potrebbe raggiungerla Sneijder.
"Ne ho sentito parlare e sarebbe un grandissimo rinforzo per la squadra".

Alla sua società piace anche Matri. Chi sceglie tra i due?
"Sono due grandissimi, ma dico Matri perché è italiano e lo conosco meglio".

Rosina invece trova poco spazio.
"Purtroppo Ale gioca poco. Davanti a lui ci sono giocatori molto bravi. Resta comunque un grandissimo giocatore. Quello che ha fatto a Torino lo dimostra".

Meglio cambiare aria?
"Non lo so. Ma sicuramente per lui sarebbe meglio giocare".

Potrebbe cambiare aria - e lasciare il City - pure Balotelli, che rischia la Nazionale.
"Il carattere è il difetto di Mario. Però è un grandissimo, so che alla Nazionale ci tiene. Se migliorasse i piccoli difetti sarebbe da Pallone d'Oro. So che al City sta bene, ci ho parlato. Poi è normale, se tornare in Italia oppure no dipenderà da lui".

Magari se lo ritrova compagno di squadra, al Milan.
"Sarebbe bello. Chiunque vorrebbe giocarci".

Corsa scudetto, come la vede?
"Affascinante, emozionante. Si affrontano due grandissime squadre. Milan e Juventus hanno dimostrato di essere compagini dello stesso livello. Il Milan è più forte, ma la Juventus ha mostrato carattere e forza".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
31.10 - Il gol nel sangue, nessuna voglia di fermarsi. Sempre a caccia di conferme. Matteo Mancosu è ancora leader e trascinatore del Trapani. Il Cagliari sfiorato, la testa che pensa solo granata. E quella voglia di fare sempre gol. "Siamo partiti bene", dice soddisfatto l'attaccante...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
A tu per tu
30.10 - Sorriso ritrovato in casa Modena. Vittoria sul Vicenza. Vicenza che cambia allenatore, manda via Giovanni Lopez e riparte da Pasquale Marino. "La nostra è stata una vittoria ottenuta con attenzione. Siamo una squadra quadrata, stiamo recuperando tutti gli infortunati. Ora...
A tu per tu
29.10 - L'addio di Moratti e l'Inter che verrà, il Napoli che punta a risalire e il Palermo che cambia pelle, dice addio a Ceravolo e si affida a Dario Baccin. Questi e altri i temi affrontati da Giorgio Perinetti, che si concede a TuttoMercatoWeb per analizzare le ultime vicende. ...
A tu per tu
28.10 - Una vittoria importante contro il Vicenza. E ora continuità. Il Catania ha ritrovato il sorriso e non vuole più fermarsi. "Siamo contenti, davvero. Volevamo la vittoria, alla fine l'abbiamo conquistata. Il secondo tempo è stato davvero positivo", commenta a TuttoMercatoWeb...
A tu per tu
27.10 - Il gol nel sangue. Andrej Kramaric è l'attaccante del mercato che verrà. Una tripletta in Europa League e il segno sempre in campionato con la maglia del Rijeka. Sognando l'Italia. "Mi fa piacere che si parli di me per il campionato italiano", ammette Kramaric in esclusiva a...
A tu per tu
26.10 - Milan-Fiorentina, ma anche il futuro di Alberto Aquilani e non solo. A TuttoMercatoWeb parla Franco Zavaglia, agente tra gli altri del centrocampista viola. Ma anche di Marco Amelia, che ha deciso di ricominciare dalla Promozione. In attesa di una nuova avventura. Zavaglia,...
A tu per tu
25.10 - Dimenticare la batosta subìta contro il Bayern Monaco e ripartire. La Roma prova a mettersi alle spalle il pesante ko di Champions League. E stasera una partita importante, contro la Sampdoria. Per riprendere il cammino. "Contro i blucerchiati è una partita difficile. Sia...
A tu per tu
24.10 - Squadra da...casa. Il Trapani in trasferta ha subito ben undici reti in due partite. Numeri da dimenticare. Numeri di cui parla a TuttoMercatoWeb il tecnico granata, Roberto Boscaglia, che guarda al futuro con ottimismo. Mister, oggi affrontate la Ternana. Le statistiche...
A tu per tu
23.10 - "È stata una catastrofe". Non usa mezzi termini l'avvocato Dario Canovi, uno dei più esperti operatori di mercato, che a TuttoMercatoWeb parla della debacle della Roma in Champions League. Ok, ma tra Roma e Bayern ci sono davvero sei gol di differenza? "No. Anche se...
A tu per tu
22.10 - Ripartire e recuperare il terreno perduto. Il Catania prova a riprendere il cammino. Troppo competitiva la squadra per non ingranare. Troppe individualità di livello per essere ultimi. E sabato l'occasione giusta per ricominciare e dimostrare che fin qui non si è visto il vero...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.