HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
A tu per tu

...con De Biasi

"Non perderò altri giocatori, Ujkani ha scelto il Kosovo perché con me non giocava. Januzaj, rispondi ai messaggi. Juve super. Prandelli, il futuro sarà ancora azzurro... o in Inghilterra"
12.03.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 12864 volte
© foto di Federico De Luca

Gianni De Biasi, commissario tecnico dell'Albania, non ha paura di perdere altri giocatori per il Kosovo. Samir Ujkani infatti potrebbe essere l'unico giocatore ad aver lasciato l'Albania per la nuova Nazionale. Il ct italiano vuole restare ancora alla guida dell'Albania, obiettivo Europei 2016. Ne parla a TuttoMercatoWeb.

De Biasi, dopo Ujkani perderà altri giocatori che hanno scelto il Kosovo?
"No, non ho nessun timore. Assolutamente".

Ujkani e il Kosovo: scelta di cuore?
"Al di là dell'aspetto del patriottismo o meno, si è visto chiuso da Berisha. Ma magari ci ripensa e torna indietro. Al Palermo ha davanti Sorrentino, in Nazionale uno più giovane di lui e con grandi potenzialità: le mie scelte ricadono su chi merita e rende di più. A proposito di Samir, l'ho cercato telefonicamente e non mi ha risposto, poi gli ho mandato un sms e mi ha fatto sapere che aveva scelto il Kosovo. Avrà le sue ragioni. Immagino anche quali. Ma se non gioca durante la settimana non posso vederlo giocare, non vado certo a vedere gli altri durante gli allenamenti. Vedendo giocare i ragazzi faccio poi le mie valutazioni. Magari si aspettava di giocare la partita a Cipro, ma lì ci giocavamo qualcosa di storico: quella era una gara importante, ho deciso di far giocare Berisha che mi dà più garanzie. Le mie scelte badano alla tutela della squadra, non alla tutela personale".

La Svizzera invece potrebbe perdere Dzemaili, destinazione Kosovo. Ci crede?
"Il Kosovo per quanto abbia fatto la partita contro Haiti non è nelle condizioni di poter disputare campionati organizzati dalla Fifa, può soltanto giocare le partite amichevoli contro determinate squadre. Non penso che Dzemaili dalla Svizzera vada al Kosovo. Ma ognuno può fare le scelte che vuole".

Si parla anche di Behrami...
"Che si tengano la loro convinzione. Dipenderà anche dai programmi del mio amico Petkovic: credo abbia le idee chiare. Una volta delineate le idee, poi i giocatori faranno le loro valutazioni".

Che Nazionale sarà il Kosovo?
"Se avesse la possibilità di recuperare tutti i giocatori sparsi in giro per le varie Nazionali, per esempio Shaqiri, potrebbe essere una delle squadre più forti a livello europeo".

E lei, spera ancora di convincere Januzaj?
"Forse non ha mai preso la possibilità di giocare per l'Albania. Ci abbiamo provato, per vedere se le sue origini potessero avere la meglio su altri aspetti. Non sono riuscito a parlare con lui o con il padre in un anno, non mi hanno mai risposto. È un giocatore importante, di livello. Ma nella vita bisogna essere persone serie: di fronte a delle richieste basta rispondere, è una questione di educazione. Avrò mandato tre-quattro messaggi al padre, non ho mai ricevuto alcuna risposta. Mi aspettavo un comportamento da persona adulta, seria, che risponda ai messaggi".

Campionato: la Juventus viaggia verso un altro scudetto.
"La Juve in Italia non ha rivali. È la squadra che gioca più all'inglese di tutte le altri, sviluppa una quantità di gioco impressionante. Da una squadra come la Juventus però magari c'è da pretendere qualcosa in campo europeo. Conte era un idolo dei tifosi da giocatore, da allenatore sta facendo grandi cose. C'è tutto affinché la Juventus possa fare cose importanti".

Il suo futuro sarà ancora con l'Albania?
"Il mio unico obiettivo è provare ad andare all'Europeo con l'Albania, anche se siamo capitati in un girone pazzesco. Ma questo non vuol dire che non ci impegneremo. Ho avuto l'opportunità di allenare un club importante all'estero, ma al di là dei contratti ho dato la mia parola all'Albania e voglio far bene qui".

Mondiale 2014: dove arriverà l'Italia?
"Non ha il potenziale tecnico migliore, ma c'è un allenatore intelligente, preparato, capace, serio. Confido molto nelle qualità di Cesare, che è un uomo di grande esperienza ed equilibrio".

Futuro ancora con Prandelli?
"Ha voglia di stare in campo, condividere da vicino l'esperienza della guida tecnica azzurra. Credo che continuerà ad allenare l'Italia. Potrebbe essere messo in difficoltà se gli arrivasse una proposta importante dall'Inghilterra, altrimenti rimarrà".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Perinetti 08.12 - "È il campionato che ci aspettavamo, una Serie B 2. Non ci siamo solo noi e il Parma, ma altre squadre come Padova, Bassano e Pordenone". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Venezia, Giorgio Perinetti. A proposito di Parma, cambia il ds. Arriva...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Situm 07.12 - "Per noi sarà l'ultima partita in Champions League per quest'anno, non abbiamo niente da perdere. Giocheremo contro la Juve senza paura". Cosi a TuttoMercatoWeb l'attaccante della Dinamo Zagabria, Marijo Situm, in vista della partita di questa sera contro la Juventus....

A tu per tu

...con J.Santos 06.12 - "Partita fondamentale per il Napoli, sarà concentrato. Ma a Lisbona, un campo difficile contro una squadra di tradizione, è difficile. Nonostante le difficoltà però il Napoli c'è ed è motivato dopo la vittoria contro l'Inter". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di...

A tu per tu

...con Gautieri 05.12 - "Che bravo il Cittadella... sembrava che non fosse continuo, invece ha espresso fin qui un ottimo calcio. Non so se arriverà sino alla fine, ma sta facendo un campionato importante. Un campionato che è molto livellato". Così a TuttoMercatoWeb Carmine Gautieri...

A tu per tu

...con Berti 04.12 - La Fiorentina per tornare a sorridere, il Palermo per accendere la luce e dare finalmente una scossa al campionato e non solo in società tra continui cambi di allenatori e direttori sportivi. Rosanero che cambiano e passano da Roberto De Zerbi ad Eugenio Corini. "Non ci siamo...

A tu per tu

...con Mondonico 03.12 - Sfida d'alta quota. E chi se lo aspettava? L'Atalanta a testa alta allo Juventus Stadium, contro la Juve di Massimiliano Allegri. "Per la Dea niente da perdere, tutto da guadagnare contro una squadra che ha tutto da perdere", dice a TuttoMercatoWeb Emiliano Mondonico....

A tu per tu

...con Moriero 02.12 - "Da Napoli e Inter ci aspettavamo qualcosa di più". Parla così a TuttoMercatoWeb in vista della partita tra Inter e Napoli il doppio ex Francesco Moriero, ex allenatore - tra le altre - del Catania. Che succede al Napoli? "Beh, gioca bene a calcio ma non riesce a...

A tu per tu

...con Canovi 01.12 - Il derby di Roma si avvicina. "Deprimente dal punto di vista dell'attesa del pubblico", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi. "Dal punto di vista tecnico invece è una partita tutta da vedere, molto si giocherà su ciò che riusciranno a fare gli...

A tu per tu

...con A.Carboni 30.11 - Bacca e il Siviglia, a volte ritornano? "Beh, chi meglio di lui che è già stato...". Parla così a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente dell'Inter, oggi operatore di mercato in Spagna, Amedeo Carboni. "Bisogna vedere la volontà delle due parti, però mi sembra una buona...

A tu per tu

...con Leali 29.11 - "Primi in campionato, abbiamo passato il turno in Europa League. Meglio di così...". Nicola Leali, portiere dell'Olympiacos, parla a TuttoMercatoWeb e racconta la sua esperienza in Grecia. "Le difficoltà? Ho un inglese scolastico, parlarlo tutti i giorni è un...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.