HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Delio Rossi

"Il nostro calcio non è più di livello. Pastore, vai via dal PSG... la Roma sarebbe ok. Milan, cambia la rosa. Felice per il Palermo in A. A gennaio no alla Cina, ritornerò"
15.05.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 22532 volte
© foto di Federico De Luca

L'attesa prima di tornare in pista, con la stessa voglia di prima. Con le stesse capacità di sempre. Delio Rossi è l'antidivo, non ama apparire. È rimasto in silenzio per diverso tempo "perché nel calcio parlano tutti, ma chi lavora con le parole sono i giornalisti, l'allenatore deve parlare con i fatti", dice a TuttoMercatoWeb. E questa volta fa un'eccezione, perché Rossi non è uno a cui piace stare ogni giorno sui giornali. Profilo basso e tanto lavoro.

Rossi, il calcio italiano non vive un bel momento. Da fuori come lo vede?
"Il nostro non è più un calcio di livello: lo abbiamo mascherato per tanto tempo, ora i nodi vengono al pettine. Ci sono squadre più importanti. La Juventus in Europa ci poteva stare, le altre sono inferiori".

In Italia sorprende la Roma. Garcia si è presentato bene al suo primo anno in serie A.
"Ha meritato sul campo: è venuto in una situazione non facile, in una città difficile come Roma. È stato bravo. Se avrà le disponibilità economiche per competere potrà dire la sua. Il gap lo puoi colmare con il lavoro dell'allenatore, ma per giocare ogni tre giorni devi avere tanti giocatori a disposizione".

Uno il prossimo anno potrebbe essere Pastore? Lei lo ha allenato a Palermo, dove era la stella che brillava. Oggi al PSG è uno dei tanti...
"Paga il prezzo che è stato pagato: se spendi 43 milioni pensi che debba essere il primo a cui dare la maglia e tutti devono giocare con lui. Non è una punta, neppure una mezzapunta o un mediano. Ha un ruolo particolare. Deve sentirsi importante: chi lo prende deve fidarsi di lui. Al PSG però di Pastore ce ne sono altri quattro-cinque. Lì è un comprimario, deve essere un protagonista. Dovrebbe pensare di andare a farlo da un'altra parte. Sicuramente alla Roma potrebbe fare bene".

Da quando è arrivato, la vera rivelazione del PSG è Sirigu. Pagato 3,5 milioni ha conquistato Parigi.
"Era già un portiere affidabile a Palermo, i portieri esprimono le loro potenzialità a 26-27 anni. Lui è un ragazzo serio, un professionista. E ha ancora tanti margini di miglioramento".

Deve invece migliorare, sicuramente, il Milan nella prossima stagione.
"Il Milan che ha vinto tutto ha indicato la strada alle altre: pagava i giocatori più degli altri. Questa squadra può fare leggermente meglio, ma al di là del discorso dell'allenatore bisognerà rimodellare la rosa".

Ha un contenzioso in corso con la Fiorentina in Tribunale. Avete chiarito?
"Ho impugnato il licenziamento. Con la Fiorentina mi sono lasciato in ottimi rapporti, risolveremo la situazione senza problemi".

Il suo ex Palermo, intanto, è tornato in serie A.
"L'anno di serie B gli ha fatto bene. Non era facile ritornare subito in serie A, anche se la squadra più forte delle altre. La serie A però non te la regalano. Di Palermo ho un grande ricordo, la gente, la città, mi hanno regalato emozioni incredibili. Sarei felice se il Palermo tornasse a grandi livelli, speriamo che al di là delle parole ci riesca per davvero. Quella gente mi ha dato gioie indescrivibili".

E lei, pronto a tornare in pista?
"Prima o poi tornerò, ne sono convinto. Ci sta che qualche annata vada meno bene di altre. Fa parte del percorso di crescita di un allenatore: quanti allenatori non mai stati esonerati? Prima o poi ritornerò. Oggi è un calcio da mordi e fuggi".

A gennaio poteva andare in Cina?
"Sì, tutto vero. Era una proposta vantaggiosa dal punto di vista economico, ma...".

Ma?
"Prima avevano fatto un discorso di progettualità. Poi era diventata una cosa da mordi e fuggi. Prima il progetto era uno, poi un altro. A distanza di una settimana avrei dovuto fare un preliminare di Champions Asiatica. E se uno deve vendere l'anima al diavolo per lavorare non va bene. Ma non ho niente contro la Cina, magari sarà il calcio del futuro. Se cambi le carte in tavola però non va bene. Non ci sto".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...

A tu per tu

...con Prandelli 16.09 - "A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.