HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con D.Rossi

"Juve-Conte, meglio dirsi addio. Samp, avrei allenato i fuori rosa. Pastore via dal PSG? Deve sentirsi al centro dell'attenzione. Cavani via? Colpa di Ibra. Lazio e Palermo, basi diverse..."
24.07.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 26688 volte
© foto di Federico De Luca

Suo malgrado qualche giorno fa Delio Rossi è balzato agli onori della cronaca. Il presidente della Sampdoria, Ferrero, infatti, avrebbe voluto fargli allenare gli esodati blucerchiati. Rossi rompe il silenzio e parla di questo ed altro a TuttoMercatoWeb.

Rossi, che è successo con la Sampdoria?
"Mi ha chiamato il direttore sportivo, chiedendomi di allenare i fuori rosa. Gli ho risposto che se fosse rientrato tra le mie competenze sarei andato. Sono un dipendente della Samp, non avrei avuto altri problemi anche perché sono un allenatore. Se fosse stato un mio compito avrei allenato i fuori rosa, ma non lo è".

Intanto Conte ha lasciato la Juventus.
"Magari c'erano delle incomprensioni, meglio separarsi anziché iniziare il campionato in modo sbagliato. Chi sostituisce Conte ha un compito difficilissimo, ma per Allegri è una sfida affascinante. Al di là di Conte o Allegri comunque, se alleni la Juventus, devi vincere".

Come lo vedrebbe alla guida della Nazionale?
"Ha tutte le carte in regola. Ha fatto la gavetta, è un vincente. È italiano, ci rappresenta. Lo vedrei bene. Credo che sia lui che Mancini abbiano le carte giuste per allenare la Nazionale".

Si muove in maniera prepotente sul mercato la Roma del suo ex ds Sabatini...
"Lo ha sempre fatto: in una squadra già forte ha inserito altri giocatori di livello. Poi la Roma ha da giocare la Champions League, competizione che l'anno scorso non aveva".

Ljajic: tocco un tasto dolente?

"No. È un ottimo giocatore, ha dimostrato di essere all'altezza".

È in uscita dalla Roma.
"Credo che abbia estimatori. Non so se sia in uscita o no, ma è un ottimo calciatore".

E lei pronto a ricominciare? È arrivata qualche telefonata?
"Si, ma non quella giusta. Aspetto".

Per il futuro Italia o estero?
"Penso di avere le capacità e l'esperienza giusta per poter allenare in Italia e all'estero. Se devo andare in un campionato esotico tanto per, non mi sembra il caso. Mi avevano chiamato dalla Cina, ma non c'erano i presupposti. Prima avevano detto una cosa, poi me ne hanno proposto un'altra"

Pastore, futuro lontano dal PSG. Come lui anche Cavani, che vuole andare via.
"Ha talento. Secondo me paga la sua valutazione. Quando ti pagano 43 milioni di euro ci si aspetta sempre che tu possa vincere le partite da solo. È un giocatore che ha bisogno di sentirsi al centro dell'attenzione e questo al PSG non è possibile. Per quanto riguarda Cavani penso che la volontà di lasciare derivi da una questione di ruolo e quindi dalla presenza di Ibrahimovic"

Un salto indietro: le sue ex squadre, Lazio e Palermo, come le vede?
"Basi e situazioni diverse. Per il Palermo è un anno importante, deve cercare di mantenere la categoria per tornare agli splendori di non molti anni fa. Dare un giudizio oggi sul mercato è difficile, sicuramente il vantaggio è che l'allenatore conosce il gruppo. La Lazio è una piazza importante, al momento un po' turbolenta. Quando vieni da un'annata non esaltante devi vincere, non hai altre soluzioni. Quando alleno mi lego alle piazze: Lazio, Lecce, Palermo, Sampdoria... Magari i risultati a volte non sono stati quelli attesi, ma mi sono legato alle piazze dove ho lavorato".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Valcareggi 28.09 - "Le distanze tra Juve e Napoli si sono un po' accorciate, i bianconeri devono giocare alla grande tutte le partite. Il Napoli con il dopo Higuain non ha fatto danni, a metà campo è forte, Zielinski e Hamsik sono due fenomeni e la rosa è imbarazzante da quanto è forte. Sarà una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Jankovic 27.09 - "Mi hanno cercato in Israele, ma voglio stare vicino alla mia famiglia. Cerco una sistemazione a me congeniale, aspetto. E a breve penso che tornerò in campo". Bosko Jankovic ha detto addio all'Hellas Verona, ma è pronto a ricominciare. Ancora in Europa. "Non è tempo di andare...

A tu per tu

...con Matteoli 26.09 - "Entrambe vengono da un momento delicato, non sarà una partita facile dal punto di vista mentale". Il doppio ex Gianfranco Matteoli, oggi osservatore per l'Inter, parla a TuttoMercatoWeb di Cagliari-Sampdoria in scena stasera. Voci su Rastelli, che oggi deve allontanare i...

A tu per tu

...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.