HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Gallo

"Stendardo, gli anni alla Lazio gli sono costati la carriera. Cigarini? Non doveva attaccare i tifosi. Mercato a gennaio nessun protagonista"
13.12.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 14074 volte
Pasquale Gallo
© foto di Alessio Alaimo

Partita particolare per Guglielmo Stendardo. Un passato alla Lazio, un'avventura finita male con la società biancoceleste. E ora Stendardo è un pilastro della difesa dell'Atalanta, che stasera affronterà la squadra di Pioli. "Fino ad un certo punto è stato un percorso tecnicamente importantissimo, poi c'era e c'è ancora oggi un legame affettivo importante con la tifoseria e con la città. Poi nella vita capita che ci sia qualche incomprensione, motivo per cui sono state fatte altre scelte. Ma penso che un giocatore come Stendardo, alla Lazio, non si possa mettere in discussione. Anche se quegli anni ai margini della squadra hanno condizionato la sua carriera futura".

Cigarini intanto ha attaccato i tifosi e poi si è scusato. Come la vede?
"Nel mondo del calcio, non solo in Italia, quando una squadra ha difficoltà ci sono contestazioni e polemiche. Capita che uno del gruppo vada fuori dalle righe, non dovrebbe capitare perché non è un comportamento professionale, ma Cigarini ha chiesto scusa. Certo, scusarsi dopo due giorni non è come farlo dopo un'ora. Ma se tifoseria, squadra e società stanno uniti, ci sono possibilità di fare bene. Altrimenti l'annata diventa complicata. L'Atalanta è partita male, ora però le cose vanno meglio soprattutto in difesa. Ma serve fare qualche gol in più".

E sul mercato, come interverrà l'Atalanta?
"Nel caso dell'Atalanta, ciò che conta più di tutto è lo spirito di squadra. Poi andare a vedere come intervenire o no, dipende dallo staff dell'Atalanta. La concentrazione deve essere forte, importante, per tutti. E poi, soprattutto, bisogna evitare le contestazioni e remare tutti nella stessa direzione".

Squadre protagoniste a gennaio?
"Difficile. Sarebbe un po' come chiedere di essere protagonista a chi domanda l'elemosina. Bisogna arrangiarsi, magari con qualche prestito e operazioni varie. Prevedo cambiamenti in squadre come Inter o Napoli. Nei nerazzurri sistemerei qualcosa, così come nella squadra di Mazzarri. Il Palermo viaggia bene e non ha bisogno di cambiare nulla. Forse, chi ha bisogno di correttivi per davvero, è l'Inter".

Nelle prossime settimane uscirà il suo libro. Un tuffo nel passato della Juve, di che si tratta?
"Arriverà in libreria nelle prossime settimane. Parla di due vite parallele: un tifoso della Juventus fin da bambino e una società - quella bianconera - che sembrava lontanissima. Poi mi sono avvicinato proprio alla Juventus. Si rivede la storia della Juve: ad una svista positiva, ne corrispondono dieci negative. Metterò in evidenza cose che non sono state messe in risalto. Nel libro si parla delle due vite parallele, per come ho rappresentato la Juventus nel mio mondo. In Italia e anche all'estero. E così alcune figurine Panini, poi, con il tempo, sono diventate mie collaboratori. E poi c'è una parte in cui descrivo personaggi chiave della Juventus. Ci rincontriamo fino alla difesa davanti a tutto e tutti".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...

A tu per tu

...con Prandelli 16.09 - "A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli,...

A tu per tu

...con Canovi 15.09 - "Fin quando Totti è nelle condizioni fisiche attuali lo farei giocare sempre. Di giocatori come lui, in giro per il mondo, ce ne sono due-tre. Se avesse giocato nel Barcellona o nel Real Madrid sarebbe considerato alla pari di Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo". Così a...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.