HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Gasparin

"Parma, se Donadoni alza i toni la situazione è catastrofica! Più rigore nell'acquisizione dei club. Il club scomparirà? Il rischio c'è. Mercato: Fiorentina, Cuadrado plusvalenza importante..."
11.02.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 15654 volte
© foto di Federico Gaetano

Parma in crisi, con poca chiarezza economica e societaria. Una situazione comunque destinata a risolversi entro poco tempo, in un senso o nell'altro. "E se una persona come Donadoni, solitamente pacata e non abituata ad alzare i toni ha alzato la voce, vuol dire che è una situazione che non fa bene al calcio italiano", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente di Sampdoria, Udinese e Catania, Sergio Gasparin.

Una situazione difficile...
"Il Parma ha avuto una gestione duratura con Ghirardi che negli anni aveva dato segnali di assoluta ripresa, poi negli ultimi diciotto mesi si è arrivati ad una realtà catastrofica, cioè quella attuale. E quando qualcuno sottolinea la rigidità delle norme inglesi relative ai cambi di proprietà, va nel giusto. Il calcio oggi ha bisogno di situazioni credibili e trasparenti. Devono esserci dei vincoli molto rigidi per chi si avvicina all'acquisizione delle nostre realtà".

Si rischia di falsare il campionato?
"No. Ma è evidente che la situazione di una società come quella che sta attraversando il Parma sia di disturbo. Sicuramente non è una bella situazione per la credibilità del calcio italiano".

Come la vede, da fuori?
"È di difficile interpretazione già per chi la vive dall'interno, figuriamoci per me che sono esterno. Chiaramente il mercato del Parma non è giudicabile, ma ha mosso di più rispetto alle stagioni precedenti per quanto riguarda i movimenti. Sembra che il modello unificato sia il prestito con diritto di riscatto, è stato un po' il leit motiv del mercato di gennaio. Quando una società fa molti movimenti a gennaio è perché ha avuto tanto da riparare. Gennaio è il mercato di riparazione, serve a chi deve correggere gli errori".

Pensare che il Parma a fine anno sparisca, non è utopia.
"Il rischio c'è, è indubbio. La situazione si presta a mille finali. Ci auguriamo tutti che il finale sia positivo".

Mercato: chi ha agito meglio?
"Una cessione importante è stata quella di Cuadrado. La Fiorentina ha centrato una plusvalenza molto importante di un giocatore di grande qualità, ma che indubbiamente ha portato nelle casse viola un importo rilevante. Il Napoli ha posto qualche correzione e ha ingaggiato Gabbiadini, un ragazzo destinato a diventare un caposaldo all'interno del progetto della Nazionale Italiana perché è un giocatore di grandi qualità. E il Milan ha portato in rossonero un giocatore importante come Destro, mantenendo Pazzini: due prime punte, entrambe di valore. Pazzini non ha dimostrato il suo intero valore a Milano, è un bravissimo ragazzo e un ottimo giocatore. Galliani è stato bravo a convincere Destro a trasferirsi a titolo temporaneo, anche se immagino siano state date al calciatore delle garanzie sull'evoluzione del riscatto".

Da chi si aspettava di più?
"È successo ciò che mi aspettavo. La storia degli ultimi anni dice che le disponibilità economiche anche delle squadre di vertice, rispetto alla concorrenza, sono limitate. Gli ingaggi e le spese che avvengono in questo momento all'interno di alcuni club europei, in Italia non ce li possiamo permettere. Guardate Cuadrado: non è che in Italia non piacesse ad altri, ma nessuno avrebbe potuto spendere le cifre che ha speso il Chelsea. Oggi è indubbio che il calcio italiano non abbia più la forza economica della concorrenza internazionale".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Valcareggi 28.09 - "Le distanze tra Juve e Napoli si sono un po' accorciate, i bianconeri devono giocare alla grande tutte le partite. Il Napoli con il dopo Higuain non ha fatto danni, a metà campo è forte, Zielinski e Hamsik sono due fenomeni e la rosa è imbarazzante da quanto è forte. Sarà una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Jankovic 27.09 - "Mi hanno cercato in Israele, ma voglio stare vicino alla mia famiglia. Cerco una sistemazione a me congeniale, aspetto. E a breve penso che tornerò in campo". Bosko Jankovic ha detto addio all'Hellas Verona, ma è pronto a ricominciare. Ancora in Europa. "Non è tempo di andare...

A tu per tu

...con Matteoli 26.09 - "Entrambe vengono da un momento delicato, non sarà una partita facile dal punto di vista mentale". Il doppio ex Gianfranco Matteoli, oggi osservatore per l'Inter, parla a TuttoMercatoWeb di Cagliari-Sampdoria in scena stasera. Voci su Rastelli, che oggi deve allontanare i...

A tu per tu

...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.