HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Gasparin

"Juve, sei ancora la più forte. Inter, primato che meriti. Samp, Zenga era ok... Montella uno da programma. Io e il futuro, aspetto la proposta..."
28.12.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 19175 volte
© foto di Emiliano Crespi

"Circa due mesi fa mi venne chiesto chi consideravo e quale fosse l'organico più forte della Serie A. In quel momento dissi, nonostante la posizione deficitaria di classifica, che la Juventus era ancora la più forte del campionato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente di - tra le altre - Udinese, Sampdoria e Catania, Sergio Gasparin.

Beh, ha avuto ragione.
"Adesso magari è un po' più facile dirlo, perché dopo sette vittorie il piatto della bilancia comincia a pendere a favore della squadra di Allegri. Siamo al giro di boa, i valori che sta presentando il campionato trovano fedele riscontro all'interno della classifica. L'Inter - al di là della sconfitta contro la Lazio - sul piano dell'organizzazione, della struttura difensiva e l'accortezza tattica ha disputato un girone importante. Va anche detto che in alcune partite i nerazzurri hanno raccolto più di quanto meritassero. Ma se l'Inter è prima, vuol dire che lo merita".

Fatica la Sampdoria.
"Sono un grande estimatore di Montella, ma...".

Ma?
"Lo vedo più come allenatore che inizia un progetto. Un tecnico che subentra ha bisogno di tempo. Montella è un allenatore da programma, l'ideale per lui e il suo staff è partire in estate e quindi andare a costruire dalle fondamenta la squadra secondo le sue idee. Per quanto riguarda Zenga, le cose bisogna viverle dall'interno: l'esonero è frutto, forse, di una scelta che non aveva grandi convinzioni quando è stata fatta perché i risultati non erano così negativi. Il cammino blucerchiato, comunque, era in linea con i valori della squadra".

Come la Samp, delude il Milan.
"Una situazione che perdura da anni. Leggevo un'intervista di Berlusconi che ha detto di aver messo più di 150 milioni, quindi non è solo un insuccesso tecnico ma anche un risultato clamorosamente negativo sotto l'aspetto economico. La realtà Milan va ridisegnata e ripensata in maniera complessiva. Una proprietà che ha alle spalle una proprietà molto forte e uno dei dirigenti che è stato tra i migliori del calcio italiano negli ultimi trent'anni, non è possibile che negli ultimi tre-quattro anni non sia riuscita a regalarsi soddisfazioni sul campo e sul piano dei numeri. Ci sono annate che i conti non tornano, ma coincidono con un risultato sportivo. Il Milan che sta fuori dalle competizioni europee è inaccettabile. Va ripensata la strategia tecnica legata alla squadra e la situazione complessiva dell'aspetto societario".

Colpo di gennaio: su chi punta?
"Qualche giorno fa ero in tribuna la partita della Fiorentina contro la Juventus: in pochi si aspettavano l'exploit di Kalinic. E c'erano tanti dubbi attorno a Sousa, che invece si sta mettendo in grande luce e si vede la sua mano. Il colpo è sempre un risultato post, mai pre. Sicuramente chi ha bisogno di intervenire è il Milan, magari nel settore arretrato dove manca un giocatore di assoluto valore. La Juve ha un organico in linea con prerogative ed ambizioni. Nelle singole società ci sono dirigenti preparati, in grado di individuare le risorse migliori".

E lei direttore, sempre in attesa che arrivi la proposta?
"Esatto. Fortunatamente ho altre situazioni in cui sono impegnato. Quando arriva la proposta mi rimetto a lavorare a capofitto. Altrimenti ho la fortuna di trovare soddisfazioni professionali in altre situazioni".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Berti 04.12 - La Fiorentina per tornare a sorridere, il Palermo per accendere la luce e dare finalmente una scossa al campionato e non solo in società tra continui cambi di allenatori e direttori sportivi. Rosanero che cambiano e passano da Roberto De Zerbi ad Eugenio Corini. "Non ci siamo...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Mondonico 03.12 - Sfida d'alta quota. E chi se lo aspettava? L'Atalanta a testa alta allo Juventus Stadium, contro la Juve di Massimiliano Allegri. "Per la Dea niente da perdere, tutto da guadagnare contro una squadra che ha tutto da perdere", dice a TuttoMercatoWeb Emiliano Mondonico. Che...

A tu per tu

...con Moriero 02.12 - "Da Napoli e Inter ci aspettavamo qualcosa di più". Parla così a TuttoMercatoWeb in vista della partita tra Inter e Napoli il doppio ex Francesco Moriero, ex allenatore - tra le altre - del Catania. Che succede al Napoli? "Beh, gioca bene a calcio ma non riesce a vincere...

A tu per tu

...con Canovi 01.12 - Il derby di Roma si avvicina. "Deprimente dal punto di vista dell'attesa del pubblico", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi. "Dal punto di vista tecnico invece è una partita tutta da vedere, molto si giocherà su ciò che riusciranno a fare gli esterni...

A tu per tu

...con A.Carboni 30.11 - Bacca e il Siviglia, a volte ritornano? "Beh, chi meglio di lui che è già stato...". Parla così a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente dell'Inter, oggi operatore di mercato in Spagna, Amedeo Carboni. "Bisogna vedere la volontà delle due parti, però mi sembra una buona soluzione per...

A tu per tu

...con Leali 29.11 - "Primi in campionato, abbiamo passato il turno in Europa League. Meglio di così...". Nicola Leali, portiere dell'Olympiacos, parla a TuttoMercatoWeb e racconta la sua esperienza in Grecia. "Le difficoltà? Ho un inglese scolastico, parlarlo tutti i giorni è un po' difficile ma...

A tu per tu

...con V.Pereira 28.11 - "Studio, osservo. E la Serie A mi piace...". Parla così a TuttoMercatoWeb Vitor Pereira, allenatore portoghese che ha sfiorato la panchina dell'Inter prima che la scelta ricadesse su Stefano Pioli. E stasera la sfida mancata con Paulo Sousa. "Uno che apprezzo tanto", dice...

A tu per tu

...con Sebastiani 27.11 - "Se batto la Roma torno a casa a piedi da Roma. Tanto sono duecento chilometri...". Scherza ma non troppo e ha voglia di tornare a sorridere per la sua squadra, il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, intervistato da TuttoMercatoWeb in vista della partita di stasera...

A tu per tu

...con Iachini 26.11 - "Lo ha confermato: la Juve è la squadra più forte e continua del campionato. La continuità di lavoro paga". Parole firmate Giuseppe Iachini, ex allenatore di - tra le altre - Palermo e Udinese, a TuttoMercatoWeb. E il Milan di Montella? "Sta avendo una buona continuità....

A tu per tu

...con Gozzi 25.11 - "È un derby, c'è molta attesa. Sarà una partita difficile, veniamo da un passo falso contro la Ternana mentre loro hanno vinto contro il Cesena. La partita richiederà grande concentrazione agonistica". Parla così a TuttoMercatoWeb il presidente della Virtus Entella, Antonio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.