HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
A tu per tu

...con Giampaolo

"Empoli, che divertimento allenare qui... futuro? Qui i contratti non contano, più importanti i rapporti. BigMac come il buon vino, più invecchia e più diventa forte. Big? L'Empoli è il mio punto di arrivo"
23.12.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18254 volte
© foto di Federico De Luca

Ritorno in Serie A per Marco Giampaolo, da protagonista. Bel gioco, idee precise e... settimo posto in classifica. Mica male per uno l'anno scorso è dovuto ripartire dalla Lega Pro. "Ho ritrovato la serie A competitiva, come sempre. Forse con qualche fuoriclasse in meno. Ma il livello di preparazione e fisico tecnico-tattico è sempre di livello. C'è qualche campione in meno, probabilmente per un regime fiscale diverso rispetto all'Inghilterra, Spagna, Francia e Germania", dice l'allenatore dell'Empoli a TuttoMercatoWeb.

Mister, per lei un ritorno in A in grande stile.
"Mi diverto ad allenare un gruppo di calciatori di qualità, in una società che sa fare le cose e che dà la priorità al lavoro e alla programmazione. Per quanto riguarda, mi ritengo fortunato ad allenare l'Empoli"

E lei, mister? È dovuto ripartire dalla Lega Pro.
"Fa parte del gioco. Io penso che il nostro lavoro non finisca mai, i problemi non li risolvi mai. Non basta una vittoria. Devi dare continuità, questo fa la differenza. Se perdessimo tre partite consecutive sarebbe un problema. C'è poco da alzare la testa. I giudizi, nel bene e nel male, devono essere valutati fino in fondo. Non bisogna mai fermarsi. Poi qui ho trovato un presidente e un direttore sportivo che sono competenti e fanno calcio. Palo dentro e palo fuori non è figlio di un giudizio sull'andamento della squadra. Ma oggetto del giudizio è il lavoro di tutti i giorni".

Empoli sempre più nel segno di Maccarone.
"È come il buon vino, più invecchia e più diventa buono. L'ho allenato a trent'anni e oggi è più forte di sei-sette anni fa. Merito delle sue capacità, ha interpretato il lavoro con professionalità e la cura di se stesso. Sacrifici che richiede lo sport ad alti livelli".

A proposito, rinnova?
"Quando trova il tempo di fare ciò può passare in sede a firmare il contratto. Un attestato di stima importante, non c'è nessun problema".

Per lei, invece, segnali di apprezzamento dalla sua società. I suoi dirigenti dichiarano pubblicamente che è da big. Un treno che può ripassare...
"Ho un'ottima squadra ad Empoli, la mia soddisfazione è allenare questo gruppo di calciatori che riescono a trasformare le idee in qualcosa di concreto e tangibile. Un valore che difficilmente riesci a riscontrare segni tangibili sul campo".

Cosa le è rimasto dell'esperienza in Lega Pro, alla Cremonese?
"Occhio, la Lega Pro è sempre dietro l'angolo: mai fermarsi e pensare a ciò che è stato fatto. Della Cremonese mi rimane l'immagine di un gruppo straordinario, con i quali abbiamo fatto un ottimo campionato che mi ha ridato la voglia di andare in campo ed allenare. Ogni anno è una storia a se, che si porta dietro delle motivazioni diverse. Mai fermarsi alla superficie".

Il suo obiettivo, per il futuro?
"Riuscire a lavorare, attraverso le mie condizioni e le mie caratteristiche. Trovare situazioni che mi permettono di fare le cose come credo debbano essere fatte. Oggi il mio punto d'arrivo è l'Empoli".

Si aspetta regali dal mercato?
"No. Questo è un gruppo forte così. E quando parlo di gruppo intendo ventitré giocatori, non undici. Sono contento di averli tutti già dal 28 quando riprendiamo e fino alla fine del campionato. Questo è il più grande recupero. Poi recuperano Mchedlidze e Croce".

E intanto vi tenete stretti Tonelli e gli altri big. A gennaio non parte nessuno, giusto?
"A gennaio nessuna partenza eccellente. A fine anno andrà via chi avrà delle richieste. Ma questo dipende molto da che tipo di campionato riusciremo a fare e che espressione di gioco riusciremo ad offrire. A giugno può succedere di tutto".

Torna a risplendere anche Saponara, che al Milan non ha brillato.

"Uno dei più grandi talenti del calcio italiano. Non conosco le situazioni che ha vissuto al Milan, però allenandolo posso dire che è il talento italiano con più qualità oltre quelli già noti. Da giugno sarà prontissimo".

E lei, mister?
"Vivo alla giornata, alleno e mi diverto. Poi quando sarà il momento vedremo. Ma io sono riconoscente, grato a chi mi ha ripescato dalla Lega Pro. Il mio futuro è nelle mani dell'Empoli, un posto dove contano prima i rapporti e poi i contratti".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Capozucca 22.01 - "È una partita difficile, la Roma oggi è la principale antagonista della Juventus. Affronteremo il match con un pizzico di fiducia in più in virtù degli ultimi risultati". Cosi a TuttoMercatoWeb il ds del Cagliari, Stefano Capozucca, in vista dell'impegno contro la Roma di questa...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con L.Pasqualin 21.01 - "È stato fin qui un mercato senza scossoni particolari e la squadra che mi ha sorpreso di più è stata l'Inter perché pensavo avesse speso troppi soldi per Gagliardini, anche perché da vicentino doc avevo negli occhi il giocatore di Vicenza. Invece nelle prime due uscite ufficiali...

A tu per tu

...con Ekuban 20.01 - Se è un sogno non svegliatelo. Un gol in amichevole contro il Fenerbahce, poi gli apprezzamenti proprio dal club turco. L'attaccante del Partizani Tirana, di proprietà del Chievo, è la prova che il lavoro paga. Dal Renate alle competizioni europee, con tanto di sirene di mercato dalla...

A tu per tu

...con Cornacini 19.01 - "È un mercato strano, si arriva alla fine della finestra e a quel punto si muovono in tanti". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Leonardo Cornacini analizza la finestra in corso. Gabigol: lei stava lavorando al trasferimento al Villarreal. Alla fine è rimasto...

A tu per tu

...con Bojinov 18.01 - Voglia di Italia. Valeri Bojinov non dimentica la terra che lo ha fatto diventare grande e intanto segna per il Partizan Belgrado. "Qui procede bene, sono in una grande squadra con tantissimi tifosi al seguito", dice l'attaccante ex - tra le altre - di Lecce e Fiorentina a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lazaar 17.01 - "Sto bene con il gruppo, con l'ambiente. Stiamo vincendo tanto e si sa: squadra che vince non si cambia, per questo sto trovando poco spazio ma sono un professionista e cerco di dimostrare le mie qualità. So quello che valgo e dove posso arrivare". Così a TuttoMercatoWeb il...

A tu per tu

...con Pagni 16.01 - Scopritore di talenti, al servizio di presidenti ambiziosi e pretenziosi. Ora una nuova sfida. Danilo Pagni l'uomo mercato scelto dalla Ternana per tentare di risollevare le sorti della squadra. Il nuovo ds ne parla a TuttoMercatoWeb. "La prima settimana, anzi il primo giorno, mi...

A tu per tu

...con Joao Santos 15.01 - "In questi quindici giorni il mercato sarà di qualità. I direttori sportivi si muovono, a caccia di rinforzi mirati". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos. "Quando pensi a gennaio, pensi sempre ad un mercato difficile", continua l'agente brasiliano. Leandrinho-Napoli,...

A tu per tu

...con Antonelli 14.01 - "L'incidenza cinese si sente, è stata importante. Ma noterei anche il lavoro di società come la Sampdoria per esempio. I blucerchiati sono in continua evoluzione, così come è stato strepitoso il mercato dell'Atalanta. E la Juventus è sempre protagonista. Le proprietà italiane sono...

A tu per tu

...con Fausto Rossi 13.01 - Il colpo di mercato del Trapani che non si arrende e ha ancora voglia di lottare per la salvezza. Fausto Rossi, che preso contatto con la realtà trapanese si è già ambientato in città e calato nel contesto, è pronto a prendere per mano i granata di Alessandro Calori. "Ho avuto ottime...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.