HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Imborgia

"Parma, c'è qualcuno che ti vuole. Saponara? È da big. Varese, perché dare le colpe a me? Io non parlo di Bettinelli, non si parli di me..."
24.05.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 25535 volte
© foto di Federico De Luca

"La mia sensazione è che i curatori stiano provando a fare l'impresa, anche se non è semplice perché il debito sportivo è frutto di vari emolumenti precedenti e premi spostati a questa stagione. Sono soldi che i ragazzi avevano meritato nelle stagioni precedenti". Così a TuttoMercatoWeb l'ex responsabile del mercato del Parma, Antonio Imborgia.

Alla fine il Parma troverà un acquirente?
"Chiaro, se i curatori non dovessero riuscirci non gli si potrebbe dire nulla, perché la missione è difficile. Troppi numeri, troppi soldi. Ma c'è qualcuno che vuole prendere il Parma, ecco perché stanno cercando di ridurre all'osso il debito".

Intanto Saponara torna alla ribalta. Lo aveva preso lei al Parma.
"Lo ritenevo un giocatore da Parma, come Ninis che adesso gioca nel Panathinaikos, mica nella piazza del paese. Saponara aveva già mostrato le sue qualità, ma si portava dietro dei problemi di natura fisica. L'annata è stata un po' così...ma adesso ha ritrovato le sue peculiarità".

Insomma, è da big?
"Ha le qualità per giocare in una grande squadra. Al Milan c'erano già dei problemi, questo non lo ha aiutato. Non so se la Roma sia il contesto ideale, Saponara è un giocatore con qualità importanti, può fare bene dappertutto. Tra tanti errori che ho commesso - ma solo chi non lavora può dire di non avere sbagliato - qualcosa di buono ho fatto".

Serie B: ci si aspettava ben altro da Bari, Bologna e Catania.
"Non bisogna mai dimenticare da dove è ripartito il Bologna, cioè da due mesi con difficoltà economiche. La programmazione tecnica è stata fatta in un momento di passaggio tra la vecchia proprietà e la nuova. Se non si riesce a fare una programmazione che si possa chiamare così, alla lunga paghi. Qualche attenuante al Bologna c'è. Questo vale sempre: quando giochi per vincere e per salvarti. Poi non è che Corvino, Fusco, Imborgia o un altro hanno le chiavi per cambiare tutto. Per quanto riguarda Catania e Bari, sono le due squadre che sarebbero dovute stare al posto di Frosinone e Carpi. Il Catania ha un valore tecnico straordinario, è difficile capire cosa sia successo ma ho troppo rispetto per Pablo Cosentino, lui sicuramente saprà cosa fare. Il Bari è più forte dell'anno scorso, aveva molte più alternative rispetto alla passata stagione".

E il Varese che è retrocesso? Lei è rimasto due mesi...
"È giusto che parli chi del Varese conosce la storia. Ed è giusto che parli chi ha fatto la squadra, perché le squadre si fanno a giugno. Quindi allenatore e dg. Ho letto che le responsabilità della retrocessione sono da attribuire al mio mercato scellerato: prendo atto, ma non commento. Io sono stato due mesi. Non raccolgo e non rispondo. Sono loro che devono fare capire a me e agli altri. Non ho mai parlato del lavoro di Cannella o di come ha allenato Bettinelli. Mi dispiace che ripetutamente sia stato chiamato in causa il mercato fatto da me. Non mi sembra che Culina, Jakimovski, Lores Varela e Rossi siano giocatori scarsi. Ah, una precisazione".

Prego.
"Io non mi sono dimesso perché contestato, bensì perché qualche giocatore ha manifestato - non a me direttamente ma a qualcuno della dirigenza - la propria preferenza verso Bettinelli piuttosto che nei confronti di Dionigi, che era una mia scelta".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...

A tu per tu

...con Prandelli 16.09 - "A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli,...

A tu per tu

...con Canovi 15.09 - "Fin quando Totti è nelle condizioni fisiche attuali lo farei giocare sempre. Di giocatori come lui, in giro per il mondo, ce ne sono due-tre. Se avesse giocato nel Barcellona o nel Real Madrid sarebbe considerato alla pari di Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo". Così a...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.