HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
A tu per tu

...con Lucchesi

"Pisa, che stagione! Petroni vuole lasciare, ora parlano i legali. Lores top, bravi Crescenzi e Verna. Trattiamo Moras. E Gattuso resta con noi, se va via me ne vado anch'io"
18.06.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 23337 volte
© foto di Federico De Luca

I gol e le prodezze di Lores Varela in campo, la grinta e l'esperienza di Gattuso e la capacità di programmare di Fabrizio Lucchesi. Il giusto mix per un Pisa vincente, che si gode la promozione in serie B e sorride, per il futuro, ancora con Lucchesi e Gattuso. Perché Petroni, mai amato dal popolo pisano, va verso l'addio. Impossibile andare avanti insieme se non c'è feeling con la piazza. Presto quindi Petroni ed il Pisa si separeranno. "Abbiamo fatto un cammino straordinariamente positivo, non tanto per il risultato sportivo che era il massimo a cui potessimo pensare ma più per quanto fatto fuori dal campo", dice a TuttoMercatoWeb il dg nerazzurro, Fabrizio Lucchesi. "Avendo ottenuto la promozione - continua Lucchesi - c'è grande soddisfazione, anche per aver portato la società al punto in cui è visto che quando siamo arrivati, ad agosto, la situazione era drammatica. Abbiamo rimesso a posto la società, riportato entusiasmo e partecipazione di una città che ha grande storia e tradizione e da anni non viveva momenti così belli".

Il clima però non è mai stato dei migliori. Petroni spesso non ha aiutato lei e Gattuso.
"Questa società è stata fatta nel momento del bisogno, il precedente presidente non rispondeva ad impegni contrattuali assunti e così si sono materializzati debiti che non dovevano essere a carico del nostro gruppo. Così è intervenuto un altro gruppo, sulla carta funzionava tutto. Ma abbiamo fatto un matrimonio senza fidanzarci. Quando ci siamo conosciuti e confrontati ci sono state un po' di frizioni che hanno evidenziato che queste due metà non fanno una mela intera. Da qui l'onestà intellettuale di dire «riflettiamo su quello che abbiamo fatto». Ritenevo fosse utile parlarne prima della finale dei playoff e della promozione in serie B. Nonostante ripetuti incontri non c'è mai stata la volontà di sedersi per fare delle valutazioni. Siamo arrivati ad oggi, con alle porte le giornate per l'iscrizione e l'adeguamento alle normative delle B".

Lucchesi-Gattuso o Petroni, chi andrà via da Pisa?
"Molto semplice: abbiamo sempre detto che vorremmo rimanere in società e andare avanti dando continuità al progetto sportivo. Petroni non era d'accordo, avrebbe voluto portare avanti un progetto alternativo con un nuovo allenatore. Negli ultimi giorni la posizione di Petroni è cambiata, è disponibile a vendere: vuole uscire, ma ancora dopo due giorni non siamo riusciti a farci fare un prezzo di mercato. I legali hanno cominciato un dialogo volto a trovare una soluzione che vede Petroni venditore e il nostro gruppo compratore. Se ci saranno le condizioni, ovviamente. Perché non possiamo fare le cose tanto per farle".

Lores Varela e Mannini le sue scommesse vinte. L'uruguaiano la punta di diamante della squadra: come vi comporterete sul mercato?
"Ragazzi eccezionali. Ma citerei anche Crescenzi e Verna. Per merito di Gattuso questi ragazzi si sono valorizzati, oggi la nostra idea è di andare avanti, mantenendo questo gruppo e inserendo cinque-sei giocatori, uno-due per reparto così da dare spessore adeguato alla categoria. Loro, così come altri, hanno richieste da Serie A e B. Vogliamo ripartire da Varela e anche dagli altri ragazzi che sono stati eccezionali, però di incedibili non ne esistono: se la Juventus può vendere Pogba, il Pisa può vendere Varela. Ma vorremmo tenere gran parte di questo gruppo per fare una buona squadra e affrontare un campionato facendo la nostra parte, ma senza troppi proclami".

Direttore, se le dico Moras?
"È un profilo che potrebbe fare al caso nostro. Umanamente si avvicina alle caratteristiche che cerchiamo, per noi l'analisi umana è più importante di quella sportiva. Ha esperienza, fisicità, caratteristiche che ci piacciono. Ne abbiamo parlato, ma mi sono dovuto fermare perché prima bisogna risolvere la questione societaria".

Comunque si riparte da Gattuso.
"Certo. Se va via lui, vado via anche io. Ormai siamo una coppia legatissima".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Ursino 29.03 - Un campionato da giocare fino in fondo e da onorare sino alla fine. Il Crotone non molla e prosegue, a caccia di un'impresa che oggi sembra davvero disperata. Tutto scritto per la retrocessione? "Assolutamente no, anzi non voglio neanche sentirne parlare", dice a TuttoMercatoWeb il...
Telegram

A tu per tu

...con Constant 28.03 - Un nuovo inizio per Kevin Constant. Il Sion per ripartire e rimettersi in gioco, in attesa di nuove sirene di mercato. "Era da un po' che non giocavo, qui ho trovato un grande ambiente...sono tornato a giocare", dice a TuttoMercatoWeb il centrocampista oggi in Svizzera ed ex tra le...

A tu per tu

...con Bergodi 27.03 - "La Spal, battuta d'arresto a parte, è la sorpresa di questo campionato, gioca bene... non subisce in generale molti gol. E poi Floccari che colpo! Ha fatto la differenza". Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte al campionato di serie B. Il Bari ultimamente...

A tu per tu

...con Caliendo 26.03 - "Il closing del Milan? Una situazione un po' strana, perché quando si investe in Italia ci sono dei problemi già per fare arrivare dei soldi... a me sembra quasi una favola. Berlusconi ci ha abituato a delle situazioni nette: quando prende delle decisioni sa quello che fa. Mi sembra...

A tu per tu

...con Delio Rossi 25.03 - "A livello internazionale gli italiani sono gli allenatori migliori per capacità tecniche e tattiche". Così a TuttoMercatoWeb Delio Rossi sul movimento degli allenatori italiani. Gasperini: si è preso la rivincita... "Dipende sempre da dove vai ad allenare... ora per esempio...

A tu per tu

...con Antonelli 24.03 - "Se qualcuno aveva dubbi sulla location dovrà rivedere le proprie considerazioni, perché Palermo ha voglia di calcio e quindi miglior posto per queste partite non poteva essere trovata". Così in vista di Italia-Albania Stefano Antonelli, operatore di mercato ed ex ds di Siena e Bari,...

A tu per tu

...con Giuffredi 23.03 - "Italia-Albania? Una bellissima partita, in una città molto calorosa che dal punto di vista ambientale da tanto alla nostra Nazionale. E poi l'Albania non è da sottovalutare perché ci sono giocatori di qualità". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Mario Giuffredi, agente...

A tu per tu

...con D'Amico 22.03 - "Il mercato estivo? Manca ancora tanto, però in estate si delineano le strategie ed è diverso rispetto a quello di riparazione comunque sarà un mercato molto interessante". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Andrea D'Amico. Borriello e la Nazionale: ci pensa? "Marco...

A tu per tu

...con Colomba 21.03 - "Ogni settimana si aspetta il crollo di qualcuno tipo la Juventus oppure che il Palermo vinca qualche partita per tornare a sperare. E invece è tutto uguale, sempre...". Così a TuttoMercatoWeb Franco Colomba fa le carte al campionato di serie A. Le sorprese? "Lazio e Atalanta....

A tu per tu

...con Feddal 20.03 - "Il Barcellona sta benissimo...dopo la partita contro il PSG ha contro il Deportivo La Coruna. Ma è normale, c'era un po' di stanchezza mentale... ". Così a TuttoMercatoWeb il difensore dell'Alaves Zouhair Feddal commenta i blaugrana, prossimi avversari della Juventus in Champions...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.