HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
A tu per tu

...con Lucchesi

"Pisa, che stagione! Petroni vuole lasciare, ora parlano i legali. Lores top, bravi Crescenzi e Verna. Trattiamo Moras. E Gattuso resta con noi, se va via me ne vado anch'io"
18.06.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 23298 volte
© foto di Federico De Luca

I gol e le prodezze di Lores Varela in campo, la grinta e l'esperienza di Gattuso e la capacità di programmare di Fabrizio Lucchesi. Il giusto mix per un Pisa vincente, che si gode la promozione in serie B e sorride, per il futuro, ancora con Lucchesi e Gattuso. Perché Petroni, mai amato dal popolo pisano, va verso l'addio. Impossibile andare avanti insieme se non c'è feeling con la piazza. Presto quindi Petroni ed il Pisa si separeranno. "Abbiamo fatto un cammino straordinariamente positivo, non tanto per il risultato sportivo che era il massimo a cui potessimo pensare ma più per quanto fatto fuori dal campo", dice a TuttoMercatoWeb il dg nerazzurro, Fabrizio Lucchesi. "Avendo ottenuto la promozione - continua Lucchesi - c'è grande soddisfazione, anche per aver portato la società al punto in cui è visto che quando siamo arrivati, ad agosto, la situazione era drammatica. Abbiamo rimesso a posto la società, riportato entusiasmo e partecipazione di una città che ha grande storia e tradizione e da anni non viveva momenti così belli".

Il clima però non è mai stato dei migliori. Petroni spesso non ha aiutato lei e Gattuso.
"Questa società è stata fatta nel momento del bisogno, il precedente presidente non rispondeva ad impegni contrattuali assunti e così si sono materializzati debiti che non dovevano essere a carico del nostro gruppo. Così è intervenuto un altro gruppo, sulla carta funzionava tutto. Ma abbiamo fatto un matrimonio senza fidanzarci. Quando ci siamo conosciuti e confrontati ci sono state un po' di frizioni che hanno evidenziato che queste due metà non fanno una mela intera. Da qui l'onestà intellettuale di dire «riflettiamo su quello che abbiamo fatto». Ritenevo fosse utile parlarne prima della finale dei playoff e della promozione in serie B. Nonostante ripetuti incontri non c'è mai stata la volontà di sedersi per fare delle valutazioni. Siamo arrivati ad oggi, con alle porte le giornate per l'iscrizione e l'adeguamento alle normative delle B".

Lucchesi-Gattuso o Petroni, chi andrà via da Pisa?
"Molto semplice: abbiamo sempre detto che vorremmo rimanere in società e andare avanti dando continuità al progetto sportivo. Petroni non era d'accordo, avrebbe voluto portare avanti un progetto alternativo con un nuovo allenatore. Negli ultimi giorni la posizione di Petroni è cambiata, è disponibile a vendere: vuole uscire, ma ancora dopo due giorni non siamo riusciti a farci fare un prezzo di mercato. I legali hanno cominciato un dialogo volto a trovare una soluzione che vede Petroni venditore e il nostro gruppo compratore. Se ci saranno le condizioni, ovviamente. Perché non possiamo fare le cose tanto per farle".

Lores Varela e Mannini le sue scommesse vinte. L'uruguaiano la punta di diamante della squadra: come vi comporterete sul mercato?
"Ragazzi eccezionali. Ma citerei anche Crescenzi e Verna. Per merito di Gattuso questi ragazzi si sono valorizzati, oggi la nostra idea è di andare avanti, mantenendo questo gruppo e inserendo cinque-sei giocatori, uno-due per reparto così da dare spessore adeguato alla categoria. Loro, così come altri, hanno richieste da Serie A e B. Vogliamo ripartire da Varela e anche dagli altri ragazzi che sono stati eccezionali, però di incedibili non ne esistono: se la Juventus può vendere Pogba, il Pisa può vendere Varela. Ma vorremmo tenere gran parte di questo gruppo per fare una buona squadra e affrontare un campionato facendo la nostra parte, ma senza troppi proclami".

Direttore, se le dico Moras?
"È un profilo che potrebbe fare al caso nostro. Umanamente si avvicina alle caratteristiche che cerchiamo, per noi l'analisi umana è più importante di quella sportiva. Ha esperienza, fisicità, caratteristiche che ci piacciono. Ne abbiamo parlato, ma mi sono dovuto fermare perché prima bisogna risolvere la questione societaria".

Comunque si riparte da Gattuso.
"Certo. Se va via lui, vado via anche io. Ormai siamo una coppia legatissima".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Cornacini 19.01 - "È un mercato strano, si arriva alla fine della finestra e a quel punto si muovono in tanti". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Leonardo Cornacini analizza la finestra in corso. Gabigol: lei stava lavorando al trasferimento al Villarreal. Alla fine è rimasto...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Bojinov 18.01 - Voglia di Italia. Valeri Bojinov non dimentica la terra che lo ha fatto diventare grande e intanto segna per il Partizan Belgrado. "Qui procede bene, sono in una grande squadra con tantissimi tifosi al seguito", dice l'attaccante ex - tra le altre - di Lecce e Fiorentina a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lazaar 17.01 - "Sto bene con il gruppo, con l'ambiente. Stiamo vincendo tanto e si sa: squadra che vince non si cambia, per questo sto trovando poco spazio ma sono un professionista e cerco di dimostrare le mie qualità. So quello che valgo e dove posso arrivare". Così a TuttoMercatoWeb il...

A tu per tu

...con Pagni 16.01 - Scopritore di talenti, al servizio di presidenti ambiziosi e pretenziosi. Ora una nuova sfida. Danilo Pagni l'uomo mercato scelto dalla Ternana per tentare di risollevare le sorti della squadra. Il nuovo ds ne parla a TuttoMercatoWeb. "La prima settimana, anzi il primo giorno, mi...

A tu per tu

...con Joao Santos 15.01 - "In questi quindici giorni il mercato sarà di qualità. I direttori sportivi si muovono, a caccia di rinforzi mirati". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos. "Quando pensi a gennaio, pensi sempre ad un mercato difficile", continua l'agente brasiliano. Leandrinho-Napoli,...

A tu per tu

...con Antonelli 14.01 - "L'incidenza cinese si sente, è stata importante. Ma noterei anche il lavoro di società come la Sampdoria per esempio. I blucerchiati sono in continua evoluzione, così come è stato strepitoso il mercato dell'Atalanta. E la Juventus è sempre protagonista. Le proprietà italiane sono...

A tu per tu

...con Fausto Rossi 13.01 - Il colpo di mercato del Trapani che non si arrende e ha ancora voglia di lottare per la salvezza. Fausto Rossi, che preso contatto con la realtà trapanese si è già ambientato in città e calato nel contesto, è pronto a prendere per mano i granata di Alessandro Calori. "Ho avuto ottime...

A tu per tu

...con Foggia 12.01 - "Conoscevo già il Presidente e il dg Viola, quando ho toccato con mano la situazione mi sono reso conto che qui c'è qualcosa di troppo bello per non provarci". Cosi a TuttoMercatoWeb Pasquale Foggia, nuovo ds della Racing Roma. Aveva anche altre possibilità. Lazio e Salernitana...

A tu per tu

...con Berti 11.01 - "Ci saranno colpi gli ultimi giorni. Qualcosa è stata fatta, ma non è finita...". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato ed ex portiere, Gianluca Berti. È fatta per lo scambio di portieri tra Milan e Cagliari. Sorpreso che i rossoblù abbiano fatto partire Storari? "Non...

A tu per tu

...con Fontana 10.01 - "Ho visto fin qui la Juve che è di un'altra categoria, la Roma che sta facendo bene e l'Inter che finalmente sta rientrando in gioco. Ma lo Scudetto è un capitolo chiuso: lo vincerà la Juventus". Così a TuttoMercatoWeb l'ex portiere tra le altre di Inter e Palermo, Alberto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.