HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
A tu per tu

...con Marroccu

"Stadio, situazione grave: spero in un colpo di coda! La Roma sta scendendo in secondo piano. Ficcadenti mai a rischio, saldo in panchina come non mai. Larrivey, no alla risoluzione"
21.09.2012 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 7353 volte
© foto di Emanuela Craba

Il Cagliari senza casa. Senza lo stadio, senza i suoi tifosi. Un po' come giocare tutte le partite in trasferta. E piove sul bagnato, perché domenica la squadra di Ficcadenti affronta la Roma. "È una situazione grave per tutta la Sardegna", commenta a TuttoMercatoWeb.com il direttore generale del club rossoblù, Francesco Marroccu.

Situazione grave ed insolita.
"Sì e non solo per noi ma anche per la città, anzi per tutta la Sardegna. Perché il Cagliari rappresenta una regione e ci ritroviamo adesso a giocare la seconda partita casalinga senza pubblico. Questo è un danno incalcolabile, sportivo e d'immagine".

Ma cosa succede? Perché le istituzioni non vi vengono incontro?
"In genere le istituzioni si schierano a favore delle squadre che rappresentano una città, anzi nel nostro caso una regione. Noi abbiamo trovato tantissimi ostacoli, che pensavamo potessero essere superati, perché non siamo solo una squadra di calcio, ma la gente si identifica nel Cagliari. Che la squadra non giochi nel suo stadio è una sconfitta, che lo faccia senza i suoi tifosi è ancora peggio. Una debacle. Spero veramente in un ripensamento da parte di chi di dovere".

Anche perché l'avversario di domenica - la Roma - non è certo l'ultimo arrivato.
"La cosa più grave di tutta questa vicenda è che la partita contro la Roma sta scendendo in secondo piano. Tutta la settimana squadra, società e staff, siamo stati impegnati a difendere il futuro. Il mio rammarico è quello di non aver potuto preparare la partita come si deve. Tutti noi abbiamo pensato a difendere i nostri diritti. Al posto della Roma poteva esserci il Milan o un'altra squadra, ma tutte le partite giocate in questa situazione non avranno lo stesso sapore di una gara giocata come è normale che si giochi. Spero, come detto, in un colpo di coda".

La Roma vuole cancellare la sconfitta di domenica scorsa.
"Si tratta di una squadra temibile al di là del risultato di domenica scorsa. Ha forza, societaria e di squadra. È una grandissima realtà e sicuramente la partita avremmo voluto affrontarla in un altro modo".

Domenica scorsa è saltato il primo allenatore in serie A, Sannino è stato esonerato dal Palermo, che sabato ha giocato proprio contro di voi.
"I media lo avevano già preannunciato, ma credevo che a Sannino venisse concessa qualche possibilità in più. Comunque da parte mia non sarebbe corretto pronunciarmi su un argomento che conosco superficialmente. Bisogna rispettare la scelta dei dirigenti del Palermo".

A leggere tanti giornali rischiava pure Ficcadenti.
"Queste sono cose che danno fastidio, perché il mister è al Cagliari per il secondo anno e dopo essere stato richiamato e confermato è ben saldo sulla sua panchina. Anzi, non è mai stato così saldo come adesso".

Che voto dà al suo mercato?
"Dovrebbe darlo il presidente, perché è l'artefice di tutto ciò che avviene al Cagliari. Dal punto di vista tecnico il nostro mercato, tra giugno e luglio, è stato dispendioso e gratificante, perché Cellino non ha badato a spese".

Ma è rimasto Larrivey...
"Ha fatto un buonissimo precampionato con noi e così abbiamo perso l'attimo per cederlo, visto che aveva delle richieste che però non ci convincevano pienamente".

Risolverà il contratto?
"Non esiste, è fuori da ogni logica. Larrivey rimarrà con noi fino alla scadenza del contratto, o a gennaio valuteremo le opportunità che si presenteranno".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
29.09 - La Lazio all'esame Palermo. Appuntamento questa sera al Renzo Barbera, dove la formazione biancoceleste sfiderà i rosanero di Iachini. "La Lazio ha fatto fatica solo in termini di risultati, non per quanto riguarda la prestazione", dice a TuttoMercatoWeb l'ex biancoceleste,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
A tu per tu
28.09 - Da calciatore ad agente e anche un passato da dirigente. Gilmar Rinaldi adesso è il coordinatore della Nazionale Brasiliana. Inevitabile chiedergli del caso Maicon. Rinaldi a TuttoMercatoWeb si pronuncia sul suo nuovo ruolo e sulle prospettive future. Rinaldi, lei dietro...
A tu per tu
27.09 - La Fiorentina che non ha ancora conosciuto e apprezzato il vero Mario Gomez, l'Atalanta all'esame Juventus, la nuova vita di Guglielmo Stendardo - difensore dell'Atalanta - e il mercato del Napoli. A TuttoMercatoWeb parla l'agente Fifa Pasquale Gallo. Gallo, partiamo da...
A tu per tu
26.09 - Nicola Salerno e il Leeds, adesso il rapporto è ufficiale. Contratto annuale depositato, per un percorso che potrebbe portare alla promozione in Premier League. E a TuttoMercatoWeb è proprio Salerno a tracciare un bilancio della sua nuova esperienza inglese. Salerno, il...
A tu per tu
25.09 - Una squadra che deve ancora capire la categoria, ma il mercato condotto in estate dall'amministratore delegato Pablo Cosentino fa guardare al Catania il bicchiere mezzo pieno. Da Calaiò a Rosina, fino al ritorno di Rinaudo. Tutti nomi importanti, per un Catania che vuole...
A tu per tu
24.09 - Sfida impossibile sulla carta, ma il Cesena non demorde. "La Romagna bianconera, contro quella di Torino. La Juventus non perde in casa da tanto, chissà che questa non possa essere la volta buona", dice a Tuttomercatoweb il presidente della società romagnola, Giorgio Lugaresi....
A tu per tu
23.09 - "Ci proviamo. Consapevoli che non sarà facile, ma niente è impossibile". Davide contro Golia. L'Empoli al banco di prova Milan. Una partita sulla carta impegnativa. E il presidente del club toscano, Fabrizio Corsi, parla a TuttoMercatoWeb in vista della partita di stasera. ...
A tu per tu
22.09 - Diego Laxalt e l'Empoli, un'occasione per crescere. E mettersi in mostra. "È presto. Sicuramente l'Empoli è un club famiglia che gli da la possibilita di crescere. La società ovviamente ha fatto quello che poteva fare in linea con le proprie potenzialità economiche", dice a...
A tu per tu
21.09 - "L'Inter viene da due grandi prestazioni. Un'Inter attenta e concentrata va a Palermo per fare bottino pieno. La serie A però non ti permette di non dare il massimo. Ad armi pari vince l'Inter". Alberto Fontana, ex portiere di Inter e Palermo, posticipo in scena questa sera...
A tu per tu
20.09 - Massimiliano Allegri sfida il suo passato. L'allenatore toscano adesso guida la Juventus. E stasera i bianconeri sfideranno il Milan. "Allegri è un grande allenatore, al Milan ha vissuto delle situazioni non semplici. È andato in una società che gli consentirà di fare bene",...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510