HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Marroccu

"Cagliari, il ciclo era finito. Nainggolan importante per la Roma. Nessun rimpianto e con Cellino mi lascio bene. Beira Mar, in Portogallo con umiltà. Altri italiani? Vogliamo dare identità portoghese"
31.01.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 19986 volte

Francesco Marroccu ricomincia dal Beira Mar. La seconda divisione portoghese. Un'opportunità nata per caso. Un contratto triennale per un dirigente che in Italia - al Cagliari - si è fatto apprezzare per il suo lavoro, senza troppe prime pagine. Marroccu parla della sua nuova avventura a TuttoMercatoWeb,

Direttore, perché il Beira Mar?
"Dopo la fine del contratto con il Cagliari ho fatto diversi viaggi in Inghilterra e ho frequentato diversi stadi e dirigenti. In una di queste missioni sono finito in Portogallo a vedere una partita, Braga-Beira Mar, dove ho conosciuto la proprietà e poi ho firmato per questa nuova società. Sono contento"

Avete preso Cocco. Prenderete altri italiani?
"L'idea è di prendere giocatori portoghesi e dare un'identità alla squadra".

Come se la immagina la nuova avventura?
"Molto stimolante, perché la proprietà mi ha dato grande fiducia. Per me è un calcio nuovo, proverò ad incidere con umiltà".

Perché ha lasciato Cagliari?
"Una delle qualità migliori di qualunque lavoratore è quella di capire quando il progetto è arrivato a termine, il mio ciclo a Cagliari era finito".

Lei lo ha preso al Cagliari, quest'anno il Cagliari lo ha venduto alla Roma. Nainggolan: che contributo darà ai giallorossi?
"A Cagliari il contributo dei singoli non esiste. Il vero artefice degli acquisti è il presidente. Gli va dato grande merito. Per quanto riguarda Nainggolan, potrà dire la sua per molti anni a grandi livelli: nel mio periodo è stato vicino ad una squadra dell'Est Europa".

Rimpianti legati alla sua carriera a Cagliari?
"Nessuno. È stata un'esperienza fantastica. Porto dentro otto anni di serie A. Il presidente mi ha dato fiducia quando ero uno sconosciuto che veniva dai dilettanti".

Prima di andare al Beira Mar ha avuto approcci con la Roma?
"Non me lo ricordo (sorride, ndr)".

Matri: leader a Cagliari, meteora al Milan. Ora la Fiorentina...
"Alessandro così come il Milan è andato in difficoltà. Ma le sue qualità non si discutono".

Agazzi al Chievo. Avrebbe meritato di più?
"Ho sempre apprezzato i dirigenti che non parlano delle cose che non conoscono da dentro".

Dopo l'addio al Cagliari ha dato consigli di mercato a Cellino?
"No, le strade si sono divise il 30 giugno 2013. Ci siamo lasciati con un abbraccio e il presidente mi ha fatto l'in bocca al lupo".

Il suo ricordo più bello?
"Il momento in cui definimmo la trattativa di Acquafresca e il presidente mi fece i complimenti. Fu la mia prima operazione".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Matteoli 26.09 - "Entrambe vengono da un momento delicato, non sarà una partita facile dal punto di vista mentale". Il doppio ex Gianfranco Matteoli, oggi osservatore per l'Inter, parla a TuttoMercatoWeb di Cagliari-Sampdoria in scena stasera. Voci su Rastelli, che oggi deve allontanare i...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Colantuono 25.09 - "Il campionato ha confermato le ipotesi dell'estate: la Juve protagonista, come il Napoli. E c'è stato il risveglio dell'Inter. Tutto nella norma. Con la sorpresa Chievo...". Cosi a TuttoMercatoWeb Stefano Colantuono in attesa di tornare protagonista fa le carte al campionato...

A tu per tu

...con Lucchesi 24.09 - Situazione societaria in divenire a Pisa. Tra vicende societarie e di campo. "Da un punto di vista societario c'è la volontà di vendere da parte della Famiglia Petroni, ma con l'interlocutore di Dubai fanno fatica a trovare un accordo totale. Era stato firmato un preliminare,...

A tu per tu

...con Troianiello 23.09 - Dici Gennaro Troianiello e pensi alla sua spontaneità e simpatia. Ti vengono in mente anche i video divertenti dell'anno scorso. Ma anche un curriculum di tutto rispetto che parla chiaro: Troianiello è l'uomo delle promozioni in serie A. L'Hellas Verona ha fiutato l'affare e...

A tu per tu

...con Constant 22.09 - "Sono in Grecia, mi alleno con un preparatore atletico di fiducia". Kevin Constant attende. Telefono sempre in mano, pronto a rispondere alla chiamata giusta, che arriverà. E intanto parla a TuttoMercatoWeb. Scusi, ma che ci fa in Grecia? "Perché il mio avvocato è qui,...

A tu per tu

...con Carli 21.09 - "Da tre anni mi chiedono come ci prepariamo alle grandi partite, bello perché vuol dire che siamo in serie A: giocare contro le big ci porta soddisfazione, per noi è quasi impensabile e dbbiamo affrontare tutte le partite con il massimo dell'entusiasmo. Abbiamo davanti una...

A tu per tu

...con Petkovic 20.09 - Vittoria e sorrisi, per respirare e salvare la panchina. Sì, perché Frank De Boer ha rischiato di salutare la serie A dopo poche partite. "L'Inter ha meritato, ci sono altre squadre oltre la Juve che possono giocarsela e competere proprio contro i bianconeri", dice a...

A tu per tu

...con Cornacini 19.09 - "Alle milanesi serve tempo per esprimersi al meglio, il mercato è stato bloccato dalle vicende societarie". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato brasiliano Leonardo Cornacini. "La Juve? Rimane la squadra favorita". L'Inter aspetta Gabigol per il futuro... "Giocare...

A tu per tu

...con D'Agostino 18.09 - "Bella partita, tra due squadre un po' in difficoltà. Sicuramente si vedrà bel gioco, ma entrambe in questo momento non sono molto spettacolari, mi sembrano macchinose". Cosi a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Fiorentina e Roma, Gaetano D'Agostino. Da che parte sta questa...

A tu per tu

...con Delneri 17.09 - "Il Napoli ha tenuto molto bene su un campo difficile, la Champions è sempre un torneo complicato. La Juve ha trovato difficoltà nel fare gol perché il Siviglia era molto chiuso, quando vai in Europa devi fare i calcoli che puoi affrontare squadre competitive e abituate". Così...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.