HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
A tu per tu

...con Montali

"Roma, che stagione! Totti al Mondiale? Sempre legato all'azzurro, ma decide Prandelli. Inter, certi anni non ritornano più: bastava poco per andare in Champions ma Thohir ha le idee chiare. Io a Bologna? Piazza straordinaria, viene dopo le big"
23.04.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 24680 volte
© foto di Alberto Fornasari

La Roma torna in Champions, la Juventus viaggia verso i cento punti. E Gian Paolo Montali aspetta il progetto giusto per rimettersi in pista, potrebbe essere il Bologna, magari con un nuovo imprenditore, tal Francesco Becchetti. L'ex dirigente di Roma e Juventus parla a TuttoMercatoWeb.

Montali, la Roma è tornata in Champions. L'ultima volta che i giallorossi centrarono il traguardo lei era il direttore generale.
"Questa stagione è stata esaltante, perché i risultati sportivi sono stati davvero importanti e la qualità di gioco con la quale è arrivata la qualificazione in Champions League è stata davvero alta. Quest'anno la Roma ha sempre giocato per vincere. Non siamo abituati a vedere squadre come Roma e Juventus in Italia. Cioè pronte a giocare per vincere, sempre. Questa è mentalità europa. La Roma ha fatto un grande salto non solo per i risultati sportivi ma anche a livello culturale. Sono contento, il prossimo anno con questo modo di giocare e di pensare la Roma farà strada".

Totti sempre al top, va portato al Mondiale?
"Prandelli è già tirato per la giacca da tante parti... ma vorrei sottolineare una cosa".

Prego.
"Quando ci sono Mondiali o Europei vedo che tanti giocatori trovano interesse per la Nazionale. Quando ci sono cose meno importanti c'è una propensione minore ad essere legati alla maglia azzurra. Mentre Francesco ha sempre dimostrato attaccamento alla Nazionale. Ma decide Prandelli, è giusto così".

La Roma stupisce, la Juve va verso i 100 punti...
"Se quella della Roma è stata una stagione straordinaria diventa complicato trovare un aggettivo per quella della Juventus, che è sempre stata impegnata in più competizioni mentre la squadra di Garcia solo in campionato. I bianconeri hanno avuto infortuni in ruoli chiave, non in attacco dove ci sono tanti talenti ma in altri reparti. Ogni giocatore ha sempre risposto bene. Roma e Juventus sono due squadre che ci fanno guardare il bicchiere mezzo pieno".

E l'Inter?
"Certi anni non ritornano più. Le stagioni sono uniche. Le persone normali non riescono a fare il salto di qualità, quelle speciali sì: l'Inter è sempre stata sul confine e sarebbe bastato davvero poco per fare una stagione diversa. Peccato, davvero. Era un'opportunità da cogliere, andare in Champions non era impossibile perché il Napoli ha avuto alti e bassi"

Come immagina il futuro nerazzurro?
"Ci sono molti nomi in giro, i campionati si vincono prima a tavolino e poi sul campo. Le strategie diventano decisive, bisogna avere le idee chiare. Thohir non è uno che improvvisa, è uno che ha metodo, rigore e sotto quest'aria un po' da straniero scansonato e sempre col sorriso sulle labbra c'è una persona con le idee chiare. La storia dell'Inter cambierà radicalmente: Thohir darà un'impronta forte e decisa, ancora non si è vista la sua mano".

E lei, pronto a tornare in pista?
"Non dipende da me... quando uno dice «aspetto il progetto giusto» sembra che se la tiri. Io ho un profilo diverso, mi possono prendere in pochi. Ma perché ho un profilo particolare, non semplice da collocare. Non sono un direttore sportivo, non voglio fare mercato. Mi occupo di gestire organizzazioni, sono deputato a giocare per vincere. E sono poche le società che vogliono giocare per vincere. Nel mondo del calcio nessuno vuole mai prendersi i favori del pronostico, quando dai un certo tipo di organizzazione il fardello è pesante. Non è facile. Sono in attesa, il calcio mi piace molto. Sto facendo delle consulenze, ma non è ancora arrivato il momento che qualcuno si interessi a me".

Se le dico Francesco Becchetti e il Bologna?
"Nulla di vero. Parlano gli altri. Ma Bologna è una piazza straordinaria, con un potenziale incredibile. Bologna la metto subito dopo i grandi club blasonati come potenzialità, fidelizzazione della piazza, catino di importanza. È un club con delle potenzialità e in Emilia Romagna c'è cultura sportiva. Bologna è la prima città per i depositi bancari, una città ricca. Se trovasse un'idea di un progetto di un certo tipo basato su un metodo preciso con le cose fatte bene risponderebbe in una maniera incredibile. Potenzialmente è una piazza straordinaria".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Capozucca 22.01 - "È una partita difficile, la Roma oggi è la principale antagonista della Juventus. Affronteremo il match con un pizzico di fiducia in più in virtù degli ultimi risultati". Cosi a TuttoMercatoWeb il ds del Cagliari, Stefano Capozucca, in vista dell'impegno contro la Roma di questa...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con L.Pasqualin 21.01 - "È stato fin qui un mercato senza scossoni particolari e la squadra che mi ha sorpreso di più è stata l'Inter perché pensavo avesse speso troppi soldi per Gagliardini, anche perché da vicentino doc avevo negli occhi il giocatore di Vicenza. Invece nelle prime due uscite ufficiali...

A tu per tu

...con Ekuban 20.01 - Se è un sogno non svegliatelo. Un gol in amichevole contro il Fenerbahce, poi gli apprezzamenti proprio dal club turco. L'attaccante del Partizani Tirana, di proprietà del Chievo, è la prova che il lavoro paga. Dal Renate alle competizioni europee, con tanto di sirene di mercato dalla...

A tu per tu

...con Cornacini 19.01 - "È un mercato strano, si arriva alla fine della finestra e a quel punto si muovono in tanti". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Leonardo Cornacini analizza la finestra in corso. Gabigol: lei stava lavorando al trasferimento al Villarreal. Alla fine è rimasto...

A tu per tu

...con Bojinov 18.01 - Voglia di Italia. Valeri Bojinov non dimentica la terra che lo ha fatto diventare grande e intanto segna per il Partizan Belgrado. "Qui procede bene, sono in una grande squadra con tantissimi tifosi al seguito", dice l'attaccante ex - tra le altre - di Lecce e Fiorentina a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lazaar 17.01 - "Sto bene con il gruppo, con l'ambiente. Stiamo vincendo tanto e si sa: squadra che vince non si cambia, per questo sto trovando poco spazio ma sono un professionista e cerco di dimostrare le mie qualità. So quello che valgo e dove posso arrivare". Così a TuttoMercatoWeb il...

A tu per tu

...con Pagni 16.01 - Scopritore di talenti, al servizio di presidenti ambiziosi e pretenziosi. Ora una nuova sfida. Danilo Pagni l'uomo mercato scelto dalla Ternana per tentare di risollevare le sorti della squadra. Il nuovo ds ne parla a TuttoMercatoWeb. "La prima settimana, anzi il primo giorno, mi...

A tu per tu

...con Joao Santos 15.01 - "In questi quindici giorni il mercato sarà di qualità. I direttori sportivi si muovono, a caccia di rinforzi mirati". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos. "Quando pensi a gennaio, pensi sempre ad un mercato difficile", continua l'agente brasiliano. Leandrinho-Napoli,...

A tu per tu

...con Antonelli 14.01 - "L'incidenza cinese si sente, è stata importante. Ma noterei anche il lavoro di società come la Sampdoria per esempio. I blucerchiati sono in continua evoluzione, così come è stato strepitoso il mercato dell'Atalanta. E la Juventus è sempre protagonista. Le proprietà italiane sono...

A tu per tu

...con Fausto Rossi 13.01 - Il colpo di mercato del Trapani che non si arrende e ha ancora voglia di lottare per la salvezza. Fausto Rossi, che preso contatto con la realtà trapanese si è già ambientato in città e calato nel contesto, è pronto a prendere per mano i granata di Alessandro Calori. "Ho avuto ottime...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.