VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Petroni

"Pisa, tutto è bene quel che finisce bene. Ora rinforziamoci. Un pranzo con Gattuso per ripartire. Uniti per una squadra più forte. Lores via per offerta stratosferica, vorremmo tenere Peralta. Moras mi piace. E il nostro budget..."
29.06.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 22075 volte

Un pranzo a base di pesce per fare pace e ripartire, più forti di prima. Pace fatta a Pisa tra Petroni, Gattuso e Lucchesi. Tutto è bene quel che finisce bene. Ora il Pisa può programmare, con Petroni presidente, Lucchesi ds e Gattuso allenatore. "Lunedì finalmente siamo arrivati ad una chiara definizione dei ruoli: Britaly Post rileverà le quote di Lucchesi, avremo un unico socio. Gattuso rimarrà l'allenatore e continuerà il lavoro brillantemente svolto fino ad ora. In più rafforzeremo il consiglio d'amministrazione", dice il presidente del Pisa, Fabio Petroni, a TuttoMercatoWeb.

Cosa vi siete detti con Gattuso? Il tecnico aveva detto che se lei fosse rimasto presidente lui sarebbe andato via.
"Da parte di tutti c'è stato un responsabile passo indietro. In questi giorni di riflessione tutti abbiamo notato che ciò che abbiamo fatto in pochi mesi è stato un miracolo. È bastato pensare al Pisa di agosto 2015 e che oggi siamo in serie B con una posizione economica chiara, stabile e con un parco giocatori di valore. Non potevamo certo mandare tutto all'aria. Ci siamo ritrovati al ristorante di Rino a Gallarate e dopo pranzo abbiamo cominciato la riunione".

E con Lucchesi?
"Ognuno ha dato la propria disponibilità. Tra persone intelligenti e responsabilità abbiamo ritenuto di proseguire insieme".

Presidente, ma se lo immaginava così movimentato il suo ingresso nel calcio?
"Quest'aria frizzante, effervescente, è stata impegnativa. Come navigare sul mare agitato. Però sono arrivato il 18 gennaio. Avevamo vissuto dieci anni in C, siamo arrivati in B in poco tempo. Bene così".

Se Gattuso fosse andato via avrebbe preso Zeman. Come ha congedato il boemo?
"Lo avevo già avvisato da qualche giorno che ci stavamo orientando sulla permanenza di Gattuso. Degli spiragli di disponibilità da parte di tutti c'erano già. Con molta correttezza e disponibilità reciproca abbiamo liberato Zeman da ogni tipo di vincolo nei nostri confronti. Ma il discorso di Zeman venne fuori quando Rino disse che non sarebbe rimasto. Però siamo stati tutti artefici del successo, è giusto che si costruisca ancora tutti insieme".

Mercato: si riparte dalla stella della squadra, Lores Varela?
"L'obiettivo è quello di rafforzare la squadra. Il campionato di serie B sarà competitivo, l'importante è che dalla campagna acquisti esca un Pisa più forte. Pisa che è già una gran bella squadra. Non abbiamo la pistola alla tempia e quindi cerchiamo di fare un percorso incredibile che miri al rafforzamento, se poi dovesse arrivare qualche offerta stratosferica che ci consenta di avere nel saldo maggiori vantaggi la valuteremmo. Ma non vogliamo fare cassa, ci interessa rafforzare la squadra".

Proverete a tenere anche Peralta?
"È un buon giocatore, ci piace. Ma è compito del direttore sportivo. Comunque, tenere Varela e Peralta non sarebbe male".

Le piace Moras?
"Ne ho sentito parlare bene. È un'opzione interessante. Il nostro obiettivo è prendere cinque-sei rinforzi. Sui nomi però stiamo ancora riflettendo. L'input è quello di rinforzarci".

Va di moda dichiarare il proprio budget. Quanto avrà a disposizione il Pisa?
"Il nostro budget lo stiamo ancora elaborando. Fino a lunedì siamo stati bloccati. Quando avremo i numeri precisi li pubblicheremo".

Pisa a parte: la sua squadra del cuore?
"Nessuna squadra del cuore. Coltivavo l'idea di entrare nel Pisa da anni, da quando c'erano Camilli e Battini. Nel cuore ho solo il Pisa".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...
Telegram

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...

A tu per tu

...con Canovi 18.04 - "Il Milan? Finisce un'era". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi a proposito del passaggio di consegne avvenuto in casa Milan. Da Silvio Berlusconi a Yanghong Li. "Il ricordo personale con il Milan di Berlusconi risale a quando abbiamo firmato il contratto per...

A tu per tu

...con Di Carlo 17.04 - "Sia noi che il Cesena veniamo da una vittoria importante, siamo in salute e sicuramente sarà una bella partita. Il Cesena in casa gioca a ritmi alti, andrà affrontato senza arretrare troppo". Domenico Di Carlo analizza così a TuttoMercatoWeb la partita che andrà in scena questa sera...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.