HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con Sala

"Juve, Drogba meglio di Robben: prendilo! Ok all'Amburgo, ma vorrei tornare in Italia. Il Napoli a Londra, pagata l'inesperienza. Morosini, quante domande..."
22.04.2012 00.00 di Alessio Alaimo  articolo letto 6021 volte
© foto di Richard Sellers/Sportsphoto

Uno lo ha sfidato, con l'altro ci ha giocato insieme. Jacopo Sala, centrocampista offensivo dell'Amburgo, ex Chelsea, a TuttoMercatoWeb.com racconta la sua esperienza tedesca, con un occhio a Robben e Drogba, nomi che circolano in orbita Juventus. Intanto il giovane cresciuto nel settore giovanile dell'Atalanta si gode il suo momento. Perché tutto va per il meglio.
È così?
"Sì, mi sono ambientato, tutto va benissimo. Sto avendo il mio spazio cercando di dimostrare il mio valore. Sono contento".

Il suo punto di riferimento?
"Lampard, un modello per tutti. Ho avuto la fortuna di allenarmi con lui, riuscire a rubare qualcosa dai suoi allenamenti è stato importante. Si allena al 110% tutti i giorni ed è un grandissimo calciatore".

Si è allenato anche con Drogba, a cui pensa la Juventus.
"Per la Juventus che crea ma non finalizza molto penso che Didier sarebbe l'ideale. Però è particolarmente legato al Chelsea, è un leader sia in campo che fuori".

Quindi la Juve non ha speranze?
"Penso sia molto difficile che lasci il Chelsea. Sicuramente farebbe comodo a qualsiasi squadra. Come lui ce ne sono pochi, contro il Barcellona ha tenuto da solo l'attacco della squadra".

I bianconeri tengono d'occhio anche Robben. Meglio lui o Drogba?
"Didier, per il motivo che ho spiegato prima. È un finalizzatore e come lui ce ne sono pochi. Poi Robben è un grandissimo giocatore, starebbe bene in qualsiasi squadra. Secondo me alla Juve potrebbe fare bene. Ha avuto esperienze in grandi club, farebbe fare il salto di qualità ai bianconeri. Anche lui".

E lei, quando torna in Italia?
"L'Italia è casa mia. Un giorno vorrei tornare a giocare nel mio Paese, ma per ora qui sto bene in Germania e far bene".

La sua ex Atalanta sorpende.
"Sta facendo molto bene. Nessuno avrebbe mai pensato che potesse fare così bene soprattutto partendo da meno sei. Sono contento per il presidente che ha fatto tante cose per città e società".

La settimana scorsa ci ha lasciato Morosini.
"Non l'ho mai incontrato, all'epoca ero negli esordienti. Però tutti lo descrivono come una persona fantastica. Basta vedere quanta gente è andata al funerale e scritto sui social network".

Morire a ventisei anni giocando a calcio. Fa riflettere, no?
"Soprattutto a quell'età non se lo aspetta nessuno. Si pensa a quello che è successo, ovvio. Mi chiedo come sia possibile che si verifichi un episodio simile con tutte le visite e i controlli a cui ci sottoponiamo. Come è possibile che non abbiano trovato prima eventuali problemi? È strano, ti fa riflettere. E deve far pensare anche i medici. Tutti".

Un po' di tempo fa ci aveva visto giusto: il Chelsea a Stamford Brige ha annientato il Napoli.
"Ho visto la partita. Il Napoli in campo internazionale non ha esperienza, il Chelsea sì. Gli azzurri hanno un grande potenziale, negli anni potranno fare benissimo. Però il Chelsea è un'altra cosa. L'eliminazione dalla Champions League è stata una batosta, ma la squadra ha tutto per rialzarsi e chiudere bene il campionato".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Iarguet 27.04 - Marocco-Italia, filo diretto. Nei giorni scorsi ha fatto tappa in Italia il direttore tecnico della Nazionale Marocchina, Nasser Iarguet. Per una sinergia con alcuni club italiani, tra cui Juventus e Milan. "Quello che è importante sottolineare - dice a TuttoMercatoWeb il...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Caliendo 26.04 - Chi dice Napoli-Sampdoria dice Alain Boghossian. Doppio ex, portato in Italia da Antonio Caliendo, manager di successo e oggi presidente del Modena. "La Samp prese Boghossian dal Napoli a parametro zero, poco dopo lo vendette per quindici miliardi al Parma", ricorda Caliendo a...

A tu per tu

...con A.Canovi 25.04 - Partita importante stasera per la Roma. I giallorossi sfidano l'Inter di Roberto Mancini, un'occasione per ritrovare morale e tenere viva la lotta al secondo posto. "La partita non è fondamentale ma importante, tutto si deciderà, continuando cosi, in occasione del derby...

A tu per tu

...con Giaretta 24.04 - "Ne abbiamo parlato in settimana: la partita contro il Milan ci deve fare riscattare e far vedere una reazione di cattiveria agonistica". Cosi a TuttoMercatoWeb il ds dell'Udinese, Cristiano Giaretta, in vista della partita di sabato contro il Milan. All'andata tante...

A tu per tu

...con Bonato 23.04 - "Abbiamo fatto un campionato rispettando quelli che erano i nostri propositi iniziali. Ma mancano ancora sette partite, vogliamo chiudere al meglio e faremo di tutto per riuscirci, cercando di consolidare la posizione di classifica e se possibile migliorarla. Dobbiamo...

A tu per tu

22.04 - Catania in ripresa, torna il sorriso in Sicilia. E adesso chissà... nelle ultime partite può succedere di tutto. Il calcio è bello perché imprevedibile. "Calma, non bisogna sognare ma serve essere sempre concreti", commenta a TuttoMercatoWeb Umberto Calaiò, fratello e agente...

A tu per tu

...con Di Campli 21.04 - Caccia all'impresa. Il PSG prova il tutto per tutto al Camp Nou contro il Barcellona, nonostante il pesante passivo dell'andata. "Per la qualificazione è difficile, ma rientreranno tanti giocatori. Un lumicino di speranza ce l'ho, anche se è complicato. Vedremo", dice a...

A tu per tu

...con Materazzi 20.04 - "Sogliano in questo momento è uno dei direttori sportivi più bravi. Normale che si parli di lui per Milan e Fiorentina. Non so dove andrà, ma sta facendo un bel lavoro". Così a TuttoMercatoWeb Matteo Materazzi sul possibile valzer dei direttori sportivi che potrebbe...

A tu per tu

...con Feddal 19.04 - "I curatori hanno dato un po' di tranquillità e così abbiamo potuto ottenere qualche risultato positivo". Zouhair Feddal è uno dei punti di forza del Parma che vuole onorare il campionato. Il difensore marocchino ha scelto di tornare in gialloblù declinando alcune proposte...

A tu per tu

...con Maicon 18.04 - Maicon sulle orme di... Maicon. Il difensore del Livorno studia dal Maicon più famoso. Brasiliani tutti e due, con quella voglia di non fermarsi mai. "Per me è una stagione al di sopra delle aspettative, con il Livorno sto conquistando il mio spazio e sono stato convocato in...
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.