HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
A tu per tu

...con Sannino

"Carpi e Frosinone, sognare si può. Catania, volevo darti di più. Pronto a ripartire, ma ora non posso scegliere. Destro..."
14.06.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 35302 volte
© foto di Federico De Luca

"Carpi e Frosinone in serie A sono la dimostrazione che tutti hanno la possibilità di sognare". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino, ex allenatore di - tra le altre - Watford e Catania.

Entrambe in A non se le aspettava nessuno.
"Queste due realtà attraverso il lavoro sul campo sono arrivate a vivere un anno da sogno, cioè la prossima stagione in serie A. Il calcio, lo sport in generale, fa sognare tutti attraverso i sacrifici".

Ha fatto un po' di fatica a risalire, invece, il Bologna.
"Il discorso è diverso: quando scendi dall'olimpo del calcio non è tutto facile, la squadra è passata dai playoff, dove ci vuole sempre un pizzico di fortuna. Bisogna vivere partita dopo partita, tutto è aperto ad ogni pronostico. Sono contento per il Bologna che torna in serie A, la stagione sofferta fa capire che nulla in B viene regalato. Chiunque retrocedendo si confronta con giocatori che hanno voglia di ambire ad un posto nel calcio che conta".

Lei a Catania non è stato fortunato, anche se la piazza la ricorda bene.
"Ogni allenatore ha una storia. Chi vuole sapere cosa è successo lo sa, mi fa piacere essere ricordato bene a Catania, ma anche in Inghilterra e non solo. Non dipende da me, non devo essere io a dire perché sono andato via, lo sanno tutti. Io a Catania ho allenato pochissimo, questo mi è dispiaciuto: avrei voluto dare di più, il resto ormai è aria fritta. Ciò che conta è il presente, non mi sono mai girato indietro".

Pronto a ripartire, quindi.
"Fino ad un anno e mezzo fa potevo decidere e scegliere. Ora devo aspettare. Il calcio è fatto di momenti, aspetto. I treni passano, a volte ci si sale su e altre volte si scende. L'importante è non farsi prendere dagli stati d'animo: esaltazione o depressione. Nel nostro lavoro la cosa più importante è l'equilibrio. Chi mi conosce sa chi sono".

Lo sa bene Mattia Destro, il cui futuro però è ancora in bilico.
"Mi auguro che possa trovare la giusta consacrazione, ma dipende da lui. Ha avuto la possibilità di giocare in due grandi club come Roma e Milan, ma non conta quello che hai fatto. Conta quello che devi fare. Il lavoro, la carriera, inizia giorno dopo giorno. A Mattia voglio bene, sa cosa penso di lui".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Di Somma 24.02 - "È una partita importantissima per tutti e due". Così a TuttoMercatoWeb il dg del Benevento, Salvatore Di Somma presenta la partita contro il Bari. È uno scontro al vertice. "Giochiamo in casa, occupiamo una posizione di classifica importante e vogliamo mantenerla e consolidarla....
Telegram

A tu per tu

...con Ardaiz 23.02 - Tutti pazzi per Joaquin Ardaiz. Sporting Lisbona e Barcellona ci pensano, lui intanto segna per il Danubio e per l'Uruguay Under 20. A caccia del titolo mondiale. Predestinato? Forse. "Io lavoro per la mia vita e la mia carriera, mi preparo per i momenti che verranno", dice Ardaiz...

A tu per tu

...con Hodgson 22.02 - Spettatore interessato. Guarda la Premier, un po' meno il calcio italiano. Roy Hodgson è comunque attento alle dinamiche del mondo del pallone e prepara il suo ritorno. "La Juve stasera gioca in casa o fuori?", domanda Hodgson, che torna a parlare alla stampa italiana e lo fa in esclusiva...

A tu per tu

...con Sebastiani 21.02 - Il sorriso ritrovato. E anche la voglia di lottare. I risultati cambiano gli umori, il Pescara torna a gioire. Tutto merito della manita, un 5-0 sul Genoa senza storia. "Si, ma siamo sempre ultimi...non abbiamo fatto niente", dice a TuttoMercatoWeb il presidente della società abruzzese,...

A tu per tu

...con Martorelli 20.02 - "L'uscita di De Laurentiis dopo la partita contro il Real Madrid è stata fuori luogo". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo Martorelli. "Il Napoli - prosegue Martorelli - sta offrendo prestazioni di grande livello, andare a Madrid e perdere comunque giocando una...

A tu per tu

...con Colomba 19.02 - "Alcune squadre come Juve e Roma si sono confermate di primissima fascia. Poi l'Inter, il Milan a tratti, la Lazio e la Fiorentina hanno dimostrato di essere di seconda fascia". Cosi a TuttoMercatoWeb Franco Colomba fa le carte al campionato. De Laurentiis e gli attacchi a Sarri:...

A tu per tu

...con Bonato 18.02 - La partita dei ricordi e delle emozioni. Il Sassuolo una tappa fondamentale per il percorso professionale di Nereo Bonato, oggi ds dell'Udinese. E domenica la squadra del dirigente bianconero sfiderà proprio il Sassuolo. "Sassuolo per me ha significato tanto. Un percorso entusiasmante...

A tu per tu

...con Simplicio 17.02 - Una nuova carriera per Fabio Simplicio. "Non mi vedo allenatore, sto cominciando a fare... il procuratore", dice a TuttoMercatoWeb l'ex centrocampista di Parma, Palermo e Roma. La Serie A sempre nel cuore, mai dimenticata. Simplicio studia ed osserva il campionato italiano, in attesa...

A tu per tu

...con Iachini 16.02 - Valigia, check in e... via. La scorsa settimana Beppe Iachini è volato in Inghilterra, a caccia dei segreti di Pep Guardiola. Nella casa del Manchester City. Qualche giorno fianco a fianco con Pep, per studiarlo e per aggiornarsi. "Tra noi c'è un bel rapporto professionale, era venuto...

A tu per tu

...con Accardi 15.02 - La notte del Napoli. La notte di Maurizio Sarri. La classe operaia che vola in paradiso e vuole restarci. Questa sera gli azzurri sfideranno il Real Madrid al Santiago Bernabeu. "Sono sicuro che quella di stasera sarà una partita bellissima. L'apoteosi. Sono due squadre che danno...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.