HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
A tu per tu

...con V.Mezzaroma

"Il ritorno di Conte: qualcuno metterà i tappi. Corso da ds, ma chiamatemi presidente. Mercato, vogliamo un attaccante e Rocchi ci piace. Bendtner? Magari una sorpresa... Neto resta a Siena"
07.12.2012 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:   articolo letto 14053 volte
© foto di Alberto Fornasari

Un'esperienza nuova, per ampliare le proprie conoscenze. Valentina Mezzaroma ha studiato da direttore sportivo. "Ma il nostro ds è e rimane Antonelli", assicura a TuttoMercatoWeb la sorella del presidente del Siena, Massimo.

Ok, ma la domanda è d'obbligo: dobbiamo chiamarla direttore o presidente?
"Assolutamente presidente. Il direttore sportivo lo abbiamo ed è anche molto bravo. Ho fatto il corso per ampliare le mie conoscenze".

Che cosa ha imparato?
"Ho voluto conoscere questo mondo meraviglioso da vicino. Sono entrata nei meandri di tutto, dal trasferimento di un giocatore all'analisi delle partite sino all'individuare un calciatore. Ho fatto un'esperienza che sono convinta mi servirà. E poi ho un grande maestro come Stefano Anfonelli che mi ha aiutato tanto durante il corso e lo ringrazio. Ma il ds del Siena rimane lui".

Ha lavorato anche con Perinetti, che nel calcio ha tanta esperienza...
"Con lui ho lavorato benissimo, niente da dire. Mantengo ottimi rapporti con tutti, tra l'altro Giorgio l'ho anche visto al corso e ci siamo salutati. Ma il nostro presente e futuro si chiama Stefano Antonelli".

Agli occhi dei colleghi e dei procuratori una donna che conduce le trattative può essere vista in modo diverso...
"E invece no. Perché quando c'è da parlare di soldi l'interlocutore che hai davanti non guarda all'uomo o alla donna. Conta il carattere, chi è più furbo e chi ci sa fare meglio. Anzi, forse noi donne siamo un po' più agguerrite sotto questo punto di vista".

Mattia Destro e i gol: cosa ha pensato quando ha esultato a Siena?
"Ha fatto bene ad esultare perché un attaccante deve fare gol e non è più un mio calciatore, ha deciso di intraprendere un'altra strada e va bene così. Magari - e questo l'ho detto anche a lui quando ci siamo visti negli spogliatoi - avrebbe dovuto esultare un po' meno e fare come Brienza che quando è venuto con il Palermo ha detto che in caso di gol si sarebbe contenuto, perché ci delle regole non scritte di educazione che ti dicono di esultare un po' meno quando giochi contro una squadra in cui sei stato bene. Diciamo che Mattia posso anche scusarlo perché è giovane ed era in astinenza da gol. Magari però la prossima volta stia un po' più calmino... Infatti gli ho dato un pizzone (sorride, ndr). La confidenza me lo permette, non se l'è presa e anzi penso che gli faccia bene ogni tanto ricevere qualche critica dalle persone che gli vogliono bene. Sono felice per la sua carriera, ma quando scende in campo con la Roma per me è un nemico e non più un amico".

Ma gioca davvero per se e non per la squadra come ha detto Zeman?
"No, non è vero. Zeman però lo vede ogni giorno ed è il suo allenatore attuale. Mattia deve essere libero di andare a fare gol, l'anno scorso con Sannino si è trovato bene e non gioca per se stesso ma per la squadra, basta vedere le partite. Un attaccante deve segnare".

Mercato: dove interverrà il Siena?
"In attacco sicuramente. Vedremo cosa offrirà il mercato. Abbiamo bisogno di un attaccante perché in questo momento forse è il reparto con qualche lacuna. Vogliamo salvarci e soffrire di meno per raggiungere l'obiettivo. Lo vorrebbe anche la presidentessa... Perché soffrono i tifosi ma noi forse ancora di più perché toccando con mano la situazione ogni giorno si arriva maggio con l'esaurimento nervoso e vorrei evitare (sorride, ndr)".

Tommaso Rocchi potrebbe aiutarvi...
"Ci piace, è fortissimo. Potrebbe essere una chance, bisogna vedere se ci saranno le condizioni".

Alla Juve non gioca: possibile un ritorno di fiamma per Bendtner?
"Non ne abbiamo ancora parlato. Ci piaceva, ma ha scelto la Juventus. Non saprei che dire. Tutte le ipotesi però sono buone, ma fin adesso non ne ho sentito parlare. Aspettate gennaio, magari a parte i nomi di cui si parla esce fuori una sorpresa... Vediamo. Antonelli qualche sorpresa ce l'ha già fatta, per esempio con Neto".

A proposito di Neto: piace al Feberbahce... lascerà Siena?
"A gennaio non si muove. È una delle colonne portanti della nostra difesa. Oltre ad essere bravo in difesa è anche utile in fase offensiva".

Calaiò invece rinnoverà il contratto...
"Si, ma rimandiamo tutto a gennaio. Ovviamente Emanuele non è in partenza. E poi quello che dice Massimo è legge, quindi rifatevi pure a quello che ha detto lui".

Antonio Conte: domenica tornerà in panchina, contro il Palermo.
"Quando è venuto a giocare con la Juventus ho parlato con lui, ci siamo salutati. Vederlo incastrato dentro un box mi faceva dispiacere, perché il suo luogo naturale è la panchina, quello è il suo posto. Sono felice per il suo ritorno, sarà il valore aggiunto per la Juventus. Poveri giocatori che dovranno sopportarlo mentre gli urlerà (sorride, ndr) magari qualcuno si metterà i tappi (sorride, ndr)".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Petkovic 31.07 - "Tante squadre stanno facendo calciomercato, chi non è stato competitivo l'anno scorso ha recuperato terreno. Penso alle milanesi su tutte". Parla così a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic. L'Inter intanto ha messo in uscita Shaqiri. "Cerco...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

A tu per tu

...con Gadzhev 30.07 - L'Italia tra i sogni e le ambizioni per il futuro. Vladimir Gadzhev, ex centrocampista del Levski Sofia, mette la serie A nel mirino. "Mi piacerebbe giocare nella Lazio", dice Gadzhev, uno dei pilastri della Nazionale Bulgara, a TuttoMercatoWeb. Quale futuro per lei? "Ero...

A tu per tu

...con Thiago Ribeiro 29.07 - Tema di discussione delicato in Portogallo. Diritti tv da distribuire, una situazione in divenire. "Un tema delicato, il Benfica ha il suo canale mentre gli altri club sono di un'altra tv. Se ne sta parlando, il mercato portoghese ha tanto potenziale a livello internazionale,...

A tu per tu

...con Bousquet 28.07 - "Di ritorno da Brasile e Colombia, proposi a marzo Riascos e Yerson Candelo in Italia, non vennero presi in considerazione perché extracomunitari". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Mauro Bousquet. Come andò esattamente? "Sarebbero potuti arrivare entrambi in...

A tu per tu

...con Perinetti 27.07 - Giorgio Perinetti riparte dalla... serie D. Non siete su Scherzi a Parte, è tutto vero. Dopo anni di carriera importanti Perinetti ha deciso di sposare il progetto del Venezia. Un progetto importante, di tre anni, che prevede la pronta risalita della squadra veneta. "Mi è...

A tu per tu

...con Pagliari 26.07 - "Il mercato s'è risvegliato, si sta risvegliando anche quello interno che prima era stato un po' accantonato. Gira un po' di più l'economia in serie A. E speriamo che la serie B possa colmare il gap con la A". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Silvio Pagliari sulla...

A tu per tu

...con Bergodi 25.07 - "Un'esperienza comunque positiva". Deluso ma pronto a ripartire, Cristiano Bergodi commenta per TuttoMercatoWeb la sua esperienza alla guida del Rapid Bucarest, in Romania. "La squadra era a pochi punti dalla retrocessione, poi adesso ne retrocedono di più anche per questioni...

A tu per tu

...con Caravello 24.07 - "È un mercato importante, si sono mosse tutte le squadre. Mi aspetto dei colpi importanti dalla Roma e dalla Juventus che deve sostituire giocatori come Tevez e Pirlo". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Danilo Caravello. Che mercato si aspetta dalla Juve?...

A tu per tu

...con Schelotto 23.07 - Tutto fatto e poi...dietrofront. Ezequiel Schelotto è senza squadra. Fuori dai programmi dell'Inter, sembrava ad un passo dalla permanenza al Chievo Verona, poi le due società hanno deciso di inserire l'italoargentino nella trattativa di Zukanovic in nerazzurro. Trattativa...

A tu per tu

...con Spolli 22.07 - Una scelta di cuore. Perché cinque anni e mezzo non si dimenticano facilmente. E se puoi dare una mano alla società che ti ha consacrato, lo fai volentieri. Nicolas Spolli ha risolto il contratto con il Catania e ora è pronto a ricominciare. Da una nuova tappa. Carpi ed Hellas...
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.