HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Bomber d'Italia: chi sarà il re dei cannonieri 2016/17?
  Pavoletti
  Berardi
  Higuain
  Dybala
  Callejon
  Milik
  Dzeko
  Icardi
  Bacca
  Kalinic
  Borriello
  Immobile
  Muriel

TMW Mob
Accade Oggi...

2 giugno 1962, la vergogna di Santiago: Italia sconfitta da Cile e arbitro

02.06.2016 04.00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:   articolo letto 25347 volte

Il 2 maggio 1962 verrà ricordato nella storia del nostro calcio per "la battaglia di Santiago". Siamo ai Mondiali organizzati in Cile e l'Italia è inserita nello stesso girone dei padroni di casa. Le due squadre si affrontano alla seconda giornata, con gli azzurri costretti già a far punti dopo lo 0-0 con la Germania Ovest. La vigilia della sfida con i cileni però è fra le più tese. Questo l'antefatto: due giornalisti italiani, Antonio Ghirelli del Corriere della Sera e Corrado Pizzinelli de La Nazione vengono inviati in Cile alla vigilia del torneo e nel descrivere il Paese sudamericano usano parole molto dure, al punto dal definire il Cile un paese sottosviluppato, dove miseria, analfabetismo e prostituzione la fanno da padrona. Gli articoli provocarono indignazione da parte della popolazione cilena, tanto da invocare l'espulsione dei due giornalisti. Non bastasse, la presenza di alcuni oriundi argentini, Paese storicamente rivale al Cile, animò ancor di più gli animi. La partita fu da subito una caccia all'uomo facilitata dall'arbitraggio spudoratamente casalingo dell'inglese Ken Aston: Ferrini fu espulso dopo 7' per un fallo di reazione, mentre rimase impunito il cileno Leonel Sanchez che colpì con un pugno Humberto Maschio e successivamente Mario David. Quest'ultimo, al contrario, fu espulso per un fallo sullo stesso Sanchez. In nove contro undici l'Italia resiste fino a 17 minuti dalla fine, poi Ramirez al 74' e Toro all'88' regalarono al Cile una preziosa vittoria, che vale di fatto il passaggio ai quarti di finale. A nulla servirà all'Italia il successo nell'incontro successivo contro la Svizzera.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Accade Oggi...
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Icardi un trascinatore, Milik un affare, Juve molle" Top Icardi: In questa giornata le emozioni non sono mancate, partiamo dal Derby d'Italia, era dal 2010 che l'Inter non batteva...
Sassuolo, esempio per tutto il movimento, mentre l'Inter crolla ancora. Sopravvalutata, mal gestita e presuntuosa: meglio pensare agli eroi paralimpici Facciamo un rapido resoconto europeo dopo la settimana di Coppe. Partiamo dall'alto: Juventus non brillantissima ma anche un...
NESTI-pensiero "live" - Ma e' giornalismo, o inganno, titolare una frase di Ilary Blasy su Spalletti di circa 6 mesi fa? In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Kevin Lasagna Arianna Malacarne compagna dell'attaccante del Carpi Kevin Lasagna è intervenuta ai microfoni di TMW Radio nella rubrica...
 Un talento al giorno , Alban Lafont: il Donnarumma di Francia Qualche partita in campo meno di Donnarumma, ma tutto il tempo per raggiungerlo e magari guadagnare anche lo stesso clamore...
Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di...
Il 27 settembre 1984 muore a 77 anni Nicolò Carosio, voce della radio (prima Eiar e poi Rai) che commentò tra gli altri eventi,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  27 settembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 settembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.