HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Altre Notizie

Alberigo Evani: "Ricambio generazionale con La Nazionale di Ventura"

21.11.2016 16.30 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 2063 volte
© foto di Federico De Luca

"E' stato un derby molto combattuto a viso aperto, il Milan ci è rimasto male però il pareggio è giusto. La Nazionale con Ventura sta portando avanti un programma di ricambio generazionale pur salvaguardando lo zoccolo duro. Ci sono giovani molto validi e trovano maggiore spazio quest'anno rispetto al passato. Belotti e Immobile formano una coppia completa con il vantaggio di aver già giocato insieme al Torino: i due hanno forza e voglia. Nelle Nazionali giovanili c'è un percorso di continuità nelle scelte al di là del modo di giocare. Il calcio di oggi è più tattico, ai miei tempi c'erano più talento naturale e tecnica". Queste le parole di Alberigo Evani, allenatore dell'Italia Under 20, ospite questa mattina,della trasmissione "Pezzi da 90" sull'emittente umbra Radio Onda Libera.

Si è divertito ieri sera con il derby?
"Sì, è stata una partita bella e combattuta. Le due squadre hanno giocato a viso aperto e non si sono risparmiate. Il Milan c'è rimasto male ma il pareggio è giusto".

Domani e mercoledi stage azzurro a Coverciano con 7 giocatori dell'Atalanta e 3 ragazzi dalla Serie B: una finestra aperta sul campionato?
"Direi che è un momento inevitabile. C'è un ricambio generazionale con giovani molto validi che stanno facendo bene anche a livello di Under 21 e Under 20. Qualcuno è già inserito e pronto".

Come si concilia questo percorso sperimentale con l'obiettivo di andare al Mondiale in Russia?
"Lo zoccolo duro della vecchia Nazionale rimane. Va tenuto conto della carta d'identità e i giovani vengono seguiti da vicino".

I valori e il livello che esprime la Serie A verso quale direzione spingono in chiave azzurra?
"Il calcio italiano si sta riprendendo rispetto a qualche tempo fa. Ora i giovani si stanno mettendo maggiormente in evidenza e hanno più possibilità".

Belotti 10 gol e Immobile 9: abbiamo trovato due attaccanti da Mondiale?
"E' una coppia completa e moderna. Hanno il vantaggio di aver giocato insieme a livello di club. Hanno forza e voglia, si vede".

Il lavoro che state facendo nelle Nazionali giovanili, dalla sua Under 20 alle altre, che linea comune ha?
"Dall'Under 15 all'Under 21 al di là del sistema di gioco perché ogni allenatore ha le proprie idee, ci sono gli stessi principi e le scelte vengono fatte in continuità e sinergia".

Con l'Under 20 duellate con la Germania per vincere il Torneo Quattro Nazioni: è un obiettivo o la marcia di avvicinamento al Mondiale di maggio in Corea del Sud?
"I ragazzi stanno crescendo, i risultati non sono poi così importanti sebbene si gioca sempre per vincere. C'è una qualità che migliora progressivamente".

Si parla spesso di riorganizzare il calcio italiano partendo dai settori giovanili: quali passi concreti suggestisce?
"Ancora si investe troppo poco nei vivai rispetto a quanto avviene all'estero. C'è comunque un'inversione di tendenza perché molte società, pure per ragioni economiche, fanno giocare i giovani. Sono passi avanti".

Cosa è cambiato veramente nel percorso di crescita tecnico-tattica che lei ha fatto diventando un campione rispetto a oggi?
"Una volta c'era meno tattica e una maggiore tecnica con più talento naturale".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
24 febbraio 1963, Mazzola firma la rete più veloce del derby della Madonnina Il derby della Madonnina del 24 febbraio 1963 fa registrare un record tutt'ora imbattuto, ossia quello del gol più veloce mai realizzato...
TMW RADIO - I Collovoti: "Bacca distante, bellissimo il gol di Paredes" Top Deulofeu:Una delle belle notizie di questa giornata è il gol di Deulofeu: sulla vittoria di ieri del Milan c'è...
TMW RADIO - Dini: "Addizionali? Decide solo l'arbitro" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti, agente di calciatori...
Il menù per la rinascita del calcio italiano: limite agli stranieri, sviluppo dei settori giovanili e stop al tatticismo esasperato Il nostro calcio, in questo ultimo decennio in particolare modo, ha subito radicali cambiamenti nella costruzione e nella gestione...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Lunga vita a Tuttomercatoweb e Radio Sportiva! Toscana capitale della nuova informazione. E Radio Sportiva riparte! In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Blerim Dzemaili Lady Dzemaili, Erjona Sulejmani, eletta da GQ Italia quale Wag più attraente d'Europa, è intervenuta ai microfoni di TMW Radio...
Fantacalcio, Surprise Up & Down 26^ giornata Ecco a voi la nostra rubrica che vi dirà quali possono essere le sorprese di questo turno e i giocatori più o meno in forma! Buona lettura! NAPOLI - ATALANTA Napoli...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 febbraio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi venerdì 24 febbraio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.