HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
SONDAGGIO
Milan, ecco Destro: può essere l'uomo della svolta per Inzaghi?
  Sì, impossibile pensare ad un Milan senza centravanti
  Sì, Inzaghi aveva bisogno di un attaccante puro
  No, la squadra andava rinforzata in altri ruoli
  No, la squadra non migliora con questo acquisto

Altre Notizie

Di Marzio: "Allegri e il Milan che non va"

20.09.2012 12.30 di Chiara Biondini  articolo letto 5511 volte
Fonte: di Gianluca Di Marzio per Virgilio Sport
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Deve fare in fretta. Prima che ci pensi un altro al posto suo. Allegri e il Milan che non va, 270 minuti senza gol a San Siro. I numeri dell'attacco spiegano - in parte - la crisi di una squadra ancora a secco davanti ai suoi tifosi. Questione di sistema di gioco ,di interpreti ma anche di testa. Perché i campioni del passato non ci sono più e per questo Allegri dovrà trovare un piano B alla sua strategia. Nelle due stagioni precedenti, l'attacco ruotava intorno al genio di Ibra. Palla a lui e via i problemi.

Ora invece con un reparto più leggero bisogna cambiare. Perché Pazzini non è Ibra e senza di lui gli spazi per gli inserimenti dei centrocampisti sono un ricordo.

A farne le spese - più di tutti - Nocerino (11 gol lo scorso anno) e Boateng, comunque annebbiato. Il numero 10 non è mai stato uomo da ultimo passaggio e per questo senza punti di riferimento in attacco soffre un ruolo non più adatto alle sue caratteristiche. Per questo un cambio del sistema di gioco potrebbe fare bene alla squadra, magari il 4-3-3 con El Shaarawy - sempre fra i più pimpanti - titolare a tempo pieno e Bojan. A Udine dovremmo vedere un Milan così, nonostante Allegri abbia studiato varie alternative, persino la difesa a 3 o un 4-4-2 con Abate davanti a De Sciglio, due attaccanti e il piccolo Faraone a sinistra. Saranno poi determinanti i rientri di Montolivo, Robinho e Pato, tecnica e imprevedibilità di cui Allegri ha un disperato bisogno per trovare la formula giusta e sfatare finalmente il tabù San Siro, non un inedito su questi schermi: era capitato anche con Ancelotti in panchina, senza gol in casa per 3 partite nell'inverno del 2007. Quel Milan a fine stagione non riuscì a conquistare un posto in Champions. Allegri saprà fare meglio e, soprattutto, in fretta?

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
Ibrahima Mbaye al Bologna. Un rinforzo importante per Lopez, un terzino destro dal sicuro avvenire. "Perché Bologna? Perché è una grande società...
Zola: Il 5-0 subito a Palermo all'esordio in panchina avrebbe potuto stendere anche un toro. Zola, invece, da buon sardo testardo s'è rimboccato le...
Affidandomi ai numeri e alla fantasia, immagino una partita ideale fra la "Nazionale oggettiva" e la "Nazionale soggettiva" del campionato: un modo...
Il centrocampista dell'Atalanta Marcelo Estigarribia e la sua bellissima compagna Shirley si sono incontrati nel 2006 , galeotto fu lo sport poiché...
Quella per Luiz Rhodolfo Dini Gaioto, in arte Rhodolfo, da parte dell'Inter è una trattativa molto fresca. Accostato al Milan a dicembre, il...
AGGIORNATO 28-1-15 H. 21:00 Genoa - Fiorentina  Sab 31 gen. 18:00 GENOA (3-4-3)   Perin (6) Roncaglia (6) - Burdisso (6) - De Maio (5) ...
Quando Franco Scoglio nel marzo 2001 accorse al capezzale del Genoa, allora nei bassifondi della Serie B, rinunciò al sogno di partecipare ai...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 29 gennaio 2015.
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.