HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Eder e Vazquez in azzurro: ritenete giuste queste convocazioni?
  Convocazione giuste, hanno dimostrato il loro valore durante la stagione
  Giocatori meritevoli, ma sono stranieri: perché far loro vestire la maglia azzurra?
  Ci sono calciatori italiani più meritevoli, scelte sbagliate
  Germania e Francia hanno vinto Mondiali con gli oriundi, è giusto puntarci

TMW Mob
Altre Notizie

ESCLUSIVA TMW - Civitarese: "Inter, i tuoi guai e Ranieri..."

20.02.2012 10.22 di Gianluigi Longari  articolo letto 2334 volte
Fonte: Raffaella Bon
© foto di Alberto Fornasari

Per comprendere le difficoltà vissute dall'Inter in questo periodo complicatissimo della stagione nerazzurra, abbiamo contattato il mental coach Roberto Civitarese, uno che di blocchi psicologici se ne intende e parecchio.
"L'Inter sta attraversando un momento di difficoltà, ogni partita diventa un esame, contro il Bologna i giocatori giocavano anche in casa davanti al loro pubblico amico, ma la responsabilità ed il bisogno di fare per forza risultato non sono funzionali a livello emotivo. Scendi in campo sapendo che hai un solo risultato utile e capita che la paura ti possa bloccare psicologicamente ed indurre a commettere errori. Dall'altra parte hanno incontrato un Bologna che arrivava da una striscia positiva di risultati, con una certa carica e guidato da un capitano esperto".

Ranieri ha dichiarato di non sentirsi delegittimato
"Il mister ha identificato il problema come un calo di concentrazione escludendo ragioni fisiche e di mercato, però non ha dato una spiegazione in merito a come uscire da tale situazione. Non ha portato una soluzione. Io credo che la fiducia accordata non sia a tempo indeterminato, l'Inter per il blasone che ha non può permettersi di non arrivare terza e se non invertisse la rotta è chiaro che sarebbe rimesso in discussione".

Intanto c'è la Champions...
"La partita del riscatto, il rischio è viverla come è stata vissuta la partita contro il Bologna. Occorre vincere per forza ma senza far subentrare la paura di perdere. Bisogna innanzitutto assumersi la responsabilità dei risultati maturati fino ad oggi, riprogrammare gli obiettivi stagionali e creare la coesione del gruppo tra giocatori esperti e giovani leve. Altrimenti il rischio è che chi gioca poco si senta meno responsabilizzato".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
I Collovoti - Tevez infinito, Mancini non ci capisce più nulla... Mancini: Ogni volta che la sua Inter perde, e ormai succede troppo spesso, meriterebbe addirittura di vincere. Delle due l'una,...
Caso Muller, sentenza folle: la signora giudice non ama il calcio. E meno male che questa volta non è la giustizia italiana... Heinz Muller, il calcio e un contratto a tempo determinato. In Germania, dove c'è una legge secondo la quale dopo ventiquattro...
Nesti: "Ora gli oriundi chiedono che gli italiani, non siano più convocati!" Sintesi dei miei commenti su Radio Sportiva - Vogliamo metterla sul ridere? Dopo lo splendido gol di Eder, ora sono gli oriundi...
L'altra metà di ...Diego Armando Maradona Junior Diego Armando Maradona Junior e la sua futura moglie Nunzia si sono conosciuti su un social network e dopo il loro primo...
Ianis Hagi, il figlio d'arte sulle orme di Adrian Mutu Ai ben informati Gheorghe Hagi, giocatore rumeno considerato in patria il più forte di sempre, ha confidato che il figlio Ianis...
Le minacce degli ultrà. E Ferrier non divenne il primo  colored  del Verona 18 presenze in due anni, due maglie indossate più una soltanto virtualmente. Maickel Ferrier non verrà certamente ricordato...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  31 marzo 2015

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 31 marzo 2015.

 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.