HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Altre Notizie

Gasbarroni: "Il Torino è in forma, può fare risultato anche a Palermo"

16.10.2016 06.24 di Elena Rossin   articolo letto 3381 volte
Fonte: Torinogranata.it
© foto di Jacopo Duranti/tuttolegapro.com

Andrea Gasbarroni è stato intervistato in esclusiva da TorinoGranata.it. Gasbarroni ha giocato nel Torino dal 2009 al 2012 e in precedenza nel Palermo dal 2003 al 2005, attualmente milita nel Pinerolo. Con lui abbiamo parlato della partita di domani sera fra granata e rosanero.
Il Torino non dispone del solo Molinaro e vuole dare continuità alle vittorie con Roma e Fiorentina, mentre il Palermo ha in Nestorovski il suo miglior attaccante e deve iniziare a conquistare punti anche al Barbera, che tipo di gara potrà essere?
"Non ci sono dubbi che il Torino sia in un momento favorevole, ha fatto prestazioni e risultati importanti con squadre forti come sono Roma e Fiorentina ed è carico per fare risultato anche a Palermo. E' sicuro che i siciliani in casa vorranno fare bella figura e cercare di conquistare punti e De Zerbi è un allenatore che crede molto nel gioco e vuole che le sue squadre giochino a calcio, quindi si potrà vedere una bella partita. Detto ciò, però, se il Torino confermerà le ultime prestazioni vedo i granata favoriti".
Il Torino in trasferta finora ha sempre faticato a raccogliere punti, ma ci sono Belotti e Hart in forma smagliante seppur altri hanno bisogno di emergere come Valdifiori, De Silvestri, Zappacosta, Rossettini e Baselli. Dipende da questi ultimi fare la differenza?
"Sono tutti giocatori validi e forse hanno solo bisogno di un po' di tempo anche perché alcuni di loro sono arrivati al Torino solo quest'estate. De Silvestri, ad esempio, è un calciatore di personalità, Valdifiori aveva fatto bene a Empoli, ma un conto è giocare in Toscana un altro al Napoli o al Torino. Sicuramente entrambi, come anche gli altri, hanno qualità per fare bene nel Torino".
Lo stesso Mihajlovic ha sempre sottolineato che i gol subiti, anche quando il Torino ha vinto, erano evitabili, quindi è una questione di concentrazione più che di qualità dei giocatori?
"Sì, ma spesso quando si subiscono gol di mezzo ci vanno i difensori che per ruolo sono chiamati a evitare che gli avversari segnino, però, alle volte l'errore che porta a prendere gol parte dagli attaccanti o dai centrocampisti. La fase difensiva va analizzata tenendo conto di tutta la squadra, poi, sicuramente, i difensori sono predisposti a interdire, mentre attaccanti e centrocampisti meno, però, ormai è in maniera globale che si attuano le fasi di gioco e il centrocampo deve fare da filtro per poi ripartire".
Chi l'ha colpita di più nel Torino?
"Belotti che sta facendo qualche cosa d'importante e l'ha dimostrato anche in Nazionale. Anche Iago Falque è un attaccante molto forte che ha qualità così come Ljajic, seppur abbia giocato meno a causa dell'infortunio. Il Toro in attacco ha più soluzioni e tutte molto valide e può fare sempre gol".
I granata possono lottare per l'Europa League?
"Ma me lo auguro perché sono una squadra di buon livello. E' presto per fare previsioni, ma quest'anno il Toro è una squadra importante e ha un allenatore molto bravo, quindi, i presupposti per disputare una stagione di livello ci sono, poi non si può dare per scontato che avvenga, però, ambire a un posto in Europa è lecito".
Cambiando argomento e parlando di lei, adesso gioca nel Pinerolo. Quali prospettive avete per la stagione?
"Passo il tempo e mi diverto, le cose vanno bene, l'ambiente è familiare e sono vicino a casa, ormai a una certa età è questo che conta".
Ma lei non è vecchio, non dica così.
"(Ride, ndr) Ho trentacinque anni e sono giovanissimo per la vita, ma nel calcio un po' meno se non si è Totti, che è un fenomeno anche a quarant'anni. Bisogna essere obiettivi e l'età passa per tutti ed io qualche acciacco l'ho avuto, ma gioco perché mi è rimasta ancora la passione, che è tanta e forte e la domenica scendo in campo anche se sugli spalti ci sono alle volte trenta persone, sicuramente non è come giocare a San Siro, però, mi piace lo stesso e fino a quando potrò giocherò a calcio".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
28 marzo 1965, l'Inter vince 5-2 il derby e Mazzola segna una doppietta Il 28 marzo 1965 il derby tra Inter e Milan finisce 5-2. Era la grande Inter di Helenio Herrera ma anche il Milan - guidato da Liedholm...
TMW RADIO - Collovoti: "Atalanta trascinata da Gomez, Pjaca non incide" Il campione del mondo dell'82 Fulvio Collovati, è intervenuto su TMW Radio per dare i suoi personalissimi "Collovoti"...
TMW RADIO - Dini sulla persistente crisi delle italiane in Europa L'avvocato Giulio Dini, direttore sportivo, si è concentrato nella scorsa puntata di "Scanner" in onda su TMW Radio ogni...
NESTI-PENSIERO – Da 20 anni, Juve trattata non come società, ma come “cavia” In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ... Cristiano Lombardi Carlotta, compagna dell'attaccante della Lazio Cristiano Lombardi è inervenuta ai microfoni di TMWRadio nella rubrica...
FANTACALCIO, Infortunati e squalificati 30^ giornata Aggiornato 28/03/17 h 00:15 ATALANTA in recupero: in dubbio: Berisha, Dramè, Caldara, Conti out: squalificati: diffidati: Gomez, Freuler, Conti,......
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 28 marzo 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 28 marzo 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.