HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Bomber d'Italia: chi sarà il re dei cannonieri 2016/17?
  Pavoletti
  Berardi
  Higuain
  Dybala
  Callejon
  Milik
  Dzeko
  Icardi
  Bacca
  Kalinic
  Borriello
  Immobile
  Muriel

TMW Mob
Altre Notizie

La favola di Pisacane, il fighters del Cagliari

19.09.2016 07.56 di Redazione TMW  Twitter:   articolo letto 6242 volte
Fonte: Francesco Caruso
© foto di Federico Gaetano

L'esordio in serie A, il sogno coltivato fin da bambino da Fabio Pisacane. Lui, "scugnizzo" dei Quartieri Spagnoli, ci era riuscito a farsi notare. Nel 2000 arrivò la grande chiamata, quella del Genoa e del vero scopritore di Fabio, Claudio Onofri. Un sogno che si avverava ad appena 14 anni e via con la fantasia. Serie A, Champions, Nazionale: a quell'età nessuno può porre un limite ai tuoi sogni. Tutto fino a quel maledetto giorno: "Una mattina mi svegliai paralizzato dalla testa ai piedi" -raccontò Pisacane ai microfoni di GianlucaDiMarzio.com - "Mi fu chiara la gravità della situazione solo quando mi ritrovai in un letto di ospedale. La diagnosi fu terribile: sindrome di Guillain-Barré. Dalla speranza di realizzare il sogno che avevo fin da bambino mi trovai ad affrontare la partita più difficile. In quel momento non pensavo al fatto che forse non avrei più giocato a calcio. Tutti i miei sforzi, le mie speranze erano indirizzate a combattere per un bene più prezioso, la vita".

Abbiamo girato 5 o 6 specialisti, nessuno ci sapeva dire cosa aveva il bambino, perché a quell'età Fabio era ancora un bambino" - aggiunse il papà, Andrea Pisacane - "Poi arrivò la diagnosi, terribile: sindrome di Guillain-Barré. Il medico mi disse che forse Fabio non sarebbe più tornato a giocare, ma in quel momento era l'ultima cosa che ci interessava". E invece Fabio ce l'ha fatta. Oggi è arrivato il grande giorno e l'emozione non l'ha tradito fino al post-gara, quando è crollato: "Sono quattro mesi che pensavo notte e giorno a questo momento e ai problemi che ho passato per arrivarci. Non ho mai mollato un secondo". Poi Fabio si interrompe. Il pianto gli spezza la voce: "Scusate, non ce la faccio".

Qualche minuto di pausa e poi "Faffolino" torna. "Nell'ultima settimana cercavo di non pensare, ma durante la notte la testa mi portava indietro nel tempo di 10-11 anni. Scene un po' particolari. Un carico di emozioni che per fortuna sono riuscito a gestire. Era una partita che sognavo da tempo, ho mangiato tanta polvere, ma ce l'ho fatta. Adesso l'importante è mantenere i piedi per terra anche a trent'anni e continuare a lavorare come ho fatto fino ad oggi. Se poi aggiungiamo che abbiamo vinto, non potevo chiedere veramente di più. Ringrazio tutti, a partire dai miei genitori, fino a mia moglie che mi sopporta tutti i giorni e mio figlio che mi dà una grandissima forza. E non mi scordo di Massimo Rastelli, un grande uomo, uno di quelli che mantengono le promesse".

I primi tre punti? La doppietta di Borriello? Il ritorno di Joao Pedro? No, la storia più bella di Cagliari-Atalanta è quella di Fabio Pisacane, il "fighter" dei rossoblù.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Icardi un trascinatore, Milik un affare, Juve molle" Top Icardi: In questa giornata le emozioni non sono mancate, partiamo dal Derby d'Italia, era dal 2010 che l'Inter non batteva...
Sassuolo, esempio per tutto il movimento, mentre l'Inter crolla ancora. Sopravvalutata, mal gestita e presuntuosa: meglio pensare agli eroi paralimpici Facciamo un rapido resoconto europeo dopo la settimana di Coppe. Partiamo dall'alto: Juventus non brillantissima ma anche un...
NESTI-pensiero "live" - Ma e' giornalismo, o inganno, titolare una frase di Ilary Blasy su Spalletti di circa 6 mesi fa? In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Kevin Lasagna Arianna Malacarne compagna dell'attaccante del Carpi Kevin Lasagna è intervenuta ai microfoni di TMW Radio nella rubrica...
 Un talento al giorno , Gorka Fidalgo: il nuovo Salgado del Real Madrid Un piccolo nuovo Salgado per il Real Madrid. Centrale o terzino destro proprio come il noto ex calciatore dei blancos, il...
Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di...
Il 26 settembre 1961 il Peñarol vince la Coppa Intercontinentale. Gli uruguayani diventano così la prima squadra sudamericana a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  27 settembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 settembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.