HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Inter, dopo la Viareggio Cup è giunta l'ora di puntare sui giovani?
  Sì, altrimenti queste vittorie finiscono per essere inutili
  Sì, basta coi parametri zero e via alla valorizzazione dei giovani
  No, è bene farli partire in prestito per valutare se sono da Inter
  No, vanno valorizzati e poi ceduti come Santon e Martins

TMW Mob
Altre Notizie

Siena, Cosmi: "Il vero Muriel mancherà tanto all'Udinese"

13.09.2012 17.06 di Antonio Vitiello  Twitter:   articolo letto 5096 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per l'Udinese domenica ci sarà la delicatissima sfida contro il Siena, gara che entrambe le compagini devono vincere per non incappare in un inizio di crisi. Sulla panchina dei toscani, siede l'ex tecnico Serse Cosmi che, contattato da Udineseblog ha raccontato che tipo di gara sarà: "Importante, senza dubbio. Non credo proprio che sia l'Udinese ad aver di più da perdere, tutte e due hanno problemi, gli obiettivi sono diversi, abbiamo entrambe difficoltà, dobbiamo venirne fuori. Non facendo risultato,  lo stato rimarrebbe di nervosismo per tutte e due e la cosa non va bene. Siamo consapevoli dell'importanza della partita".

A Udine è possibile che il terzo posto abbia portato mal di pancia vari?
"Non so quello che stia succedendo: non mi sembra corretto dare giudizi. Nel 2005 dico solo che c'erano giocatori che vedevano nella Champions la massima aspirazione, ed era giustificato. Una volta caduto quel traguardo in qualcuno gli stimoli sono venuti meno".

Vendere ogni anno è un handicap per l'allenatore?
"Se rimane sempre lo stesso allenatore è una cosa, altrimenti la questione si complica: a Perugia succedeva lo stesso, a volte va bene, altre meno, ma serve condivisione degli intenti e degli obiettivi. Guidolin sa che vendendo c'è la possibilità di fare meglio, ma anche peggio".

Lo stress del mister bianconero come si spiega?
"Credo sia un'aspetto caratteriale, tutti vanno sotto stress. C'è maniera e maniera di esprimerlo. Alla fine la tensione c'è sempre. Guidolin poi non ha detto cose negative, ha solo espresso uno stato d'animo. Il fatto è che quando lo facciamo se ne discute per mesi, andrebbe solo capito. Non siamo superuomini, abbiamo le nostre debolezze".

Domenica D'Agostino vivrà la gara in maniera particolare?
"Non ho mai sentito D'Agostino parlare male dell'Udinese: non lo vedo assolutamente nervoso, sa che per il Siena è importante, non per lui. Non credo ci sia rivalsa assolutamente, gli episodi esistono per tutti, poi si va avanti e si dimentica".

Muriel ha davvero problemi col peso?
"E' stata una frase interpretata male: volevo fare una battuta. E' un fuoriclasse, il problema vero è il peso, deve diventare atleta, ma senza togliergli anche aspetti che lo rendono grande. Lui interpreta il calcio alla sua maniera, come la sua cultura impone. E' un bravissimo ragazzo, averne come lui! Mi è dispiaciuto che si sia infortunato, mi auguro che torni quello che ho conosciuto, decisivo".

Quanto mancherà all'Udinese?
"Il vero Muriel è già mancato in queste gare: quindi mancherà tanto. E' l'ideale per Di Natale, ma l'Udinese ha Barreto, Fabbrini, Maicosuel, Ranégie che magari conosceremo sul campo. Per cui ha alternative".

Il Siena è stato decimato dal processo scommesse: non era più giusto fare un processo unico?
"Non entro nel merito dei processi: dico solo che mi sono visto togliere giocatori fondamentali, come se all'Udinese togliessero Danilo, Domizzi, Fabbrini e Pinzi. Altre giocano con giocatori che poi avranno problemi. Il processo doveva essere unico per tutti".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
I Collovoti - Il derby fantastico, Parma merita altro. Pirlo è un genio senza pari Primo tempo derby: Fantastico, proprio come deve essere un derby. Intensità a palla, continui capovolgimenti di fronte e anche...
Pechino compra tutto, il calcio italiano in mano ai cinesi. Palermo ai messicani e Vicenza alle cordate estere, ok ma attenzione alla triste Slovenia di Manenti... Il calcio italiano in mano ai cinesi. Una costatazione di una realtà che va di pari passo con l'economia del nostro Paese. Vale...
Athletic-Torino 2-3, Carlo Nesti: "Degni di una grande storia" In certe partite o hai la personalità della squadra matura o non riesci a compiere l'impresa, neanche con l'aiuto della...
L'altra metà di ...Stefano Sorrentino Il talentuoso numero uno del Palermo Stefano Sorrentino e la sua bellissima compagna Sara si sono conosciuti tre anni fa...
Keita, due mesi per giocarsi il futuro. Con la Lazio o altrove I prossimi due mesi saranno decisivi per l'attaccante Keita Baldé Diao, promessa – non ancora mantenuta – della Lazio che...
Cellerino, dal duello di mercato Lazio-Livorno ai colpi proibiti in Cile Qualche anno fa è stato al centro di un curioso duello di mercato fra Lazio e Livorno: parliamo di Gaston Cellerino, sul finire...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  28 febbraio 2015

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 28 febbraio 2015.

 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.