HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
-10 alla fine del mercato: da chi aspettarsi il grande colpo?
  Atalanta
  Bologna
  Cagliari
  Chievo Verona
  Crotone
  Empoli
  Fiorentina
  Genoa
  Inter
  Juventus
  Lazio
  Milan
  Napoli
  Palermo
  Pescara
  Roma
  Sampdoria
  Sassuolo
  Torino
  Udinese

TMW Mob
Altre Notizie

TMW RADIO - La Russa: "Inter, Montella sarebbe ok. Italia, perché Ventura?"

11.10.2016 14.53 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 6617 volte
© foto di Federico Gaetano

Ignazio La Russa, noto politico ed ex Ministro della Difesa, ha parlato di tanti aspetti legati al calcio attraverso TMW Radio. "L'unico giornale che dice la verità è La Gazzetta dello Sport quando riporta i risultati (ride, ndr)", ha esordito La Russa che ha poi proseguito: "De Boer? Sarebbe stato l'allenatore giusto per l'Inter se l'incarico fosse arrivato in tempo utile per preparare la squadra. Credo che sia stato un azzardo puntare su un tecnico olandese, a pochi giorni dall'inizio del campionato, che non ha mai avuto a che fare col calcio italiano. Ma adesso c'è, il suo rendimento dipende anche dai calciatori. L'allenatore olandese non è come Allegri quando arrivò alla Juve, il quale si adagiò sul lavoro di Conte per poi cambiarlo. Lui ha voluto imporre il suo lavoro fin da subito, è stato rischioso. Per funzionare bisogna che i calciatori diano e che siano al massimo. L'Inter non è sempre al massimo".

Inter da scudetto? "Faccio arrabbiare i miei amici juventini. Se dovessi scommettere sulla classifica finale direi Roma, Inter, Napoli e Juventus. Punterei sul crollo della Juve. Perderei la scommessa, ma - in caso di successo - sarebbe una goduria. Abbiamo vinto la gara contro i bianconeri, quindi abbiamo già salvato il campionato (ride, ndr)".

Come valuta la situazione di Icardi? "Vado controcorrente, ho letto i giudizi negativi sulla moglie di Icardi. Lei è una procuratrice, non è che perché donna e moglie deve avere un giudizio diverso. Lei ha fatto quello che fanno i procuratori, anche in modo giustificato poiché moglie del ragazzo. Non ho capito il giudizio negativo sulla signora, forse un po' maschilista. La donna ha fatto bene il suo lavoro. Tanti calciatori hanno il padre procuratore, Icardi ha la moglie".

Ambiente maschilista? "Dico che sto dalla parte di Wanda Nara e Icardi".

Il missile di Maradona verso Icardi? "Dal punto di vista calcistico, Maradona resta ineguagliabile. Rivedere una sua azione, mi riempie il cuore. Chissà se Icardi ci arriverà mai... dal punto di vista umano, questo attacco è fuori luogo. Può essere giustificato solo con una amicizia stretta tra Maradona e Maxi Lopez. Ma se questa non è la realtà, ha ragione Icardi. Maradona è un esempio in campo, fuori un po' meno".

Nazionale? "Bisogna chiedersi se Ventura è il tecnico giusto. Il ct non mi ha mai impressionato, sono rimasto anche stupito da questa decisione. Ma ora bisogna aiutarlo, io non avrei scelto Ventura come allenatore della nazionale. Bisognava puntare su un vincente, un tecnico che aveva già vinto con i club. Ma ora bisogna dargli un forte sostegno. Ha sbagliato formazione, ma può capitare a tutti. Forse credeva che la Macedonia fosse una squadra materasso, ma bisogna giocare sempre col coltello tra i denti. In entrambe le gare ha saputo rimediare, non era facile cambiare a gara in corso. Ora bisogna dare tutto il sostegno necessario a Ventura, dopo tre gare abbiamo sette punti e non è un rendimento da buttare".

Il 3-5-2 è il modulo ideale per l'Italia? "L'ho detto, credo che Ventura sia stato bravo a cambiare modulo. Il modulo con i tre difensori va bene se ci sono i tre centrali della Juve. Contro la Macedonia è iniziata una nuova fase, dalla prossima gara Ventura inizierà a giocare con le proprie idee. Il 4-4-2 è quello più adatto alla rosa a disposizione".

Berardi accostato all'Inter, le piacerebbe vederlo in nerazzurro? "Aspettiamo il rendimento di Gabigol, lo dirò a fine stagione. Secondo me sarebbe il doppione di Gabigol, ma Berardi è un bravissimo calciatore. Ma credo che, avendo puntato su Gabigol, adesso bisogna aspettare il brasiliano. Adesso all'inter servono un centrocampista e un difensore forte, in attacco va bene così".

Buffon può intanto vincere il Golden Foot. "E' un grande calciatore e una grande persona. Lo stimo molto. È un hombre  vertical, come diceva Heriberto Herrera. Buffon e Totti sono i miei calciatori italiani preferiti. Se la Roma non vuole rinnovargli il contratto, lo prendiamo noi e lo facciamo giocare insieme a Icardi (ride, ndr)".

Totti rischiava di andare al Milan? "Non sono un anti-milanista. Milano ha due squadre, ma è la mia città adottiva. Non riesco a tifare contro una squadra italiana quando gioca in Europa. I miei figli, interisti di nuova generazione, non capiscono questa situazione".

Come vede il Milan di Montella? "Bene, stimo molto Montella. È stato il tecnico del Catania, un po' la mia seconda squadra. L'ho conosciuto, è un allenatore che avrei visto molto bene all'Inter. Sarebbe stato perfetto. Ma gli auguro ogni bene al Milan, ma deve arrivare sempre dopo l'Inter (ride, ndr)".

Come vede il Milan senza Berlusconi? "Per ora c'è ancora, non credo che resti alla guida dei rossoneri. Ma con Berlusconi mai dire mai (ride, ndr)".

C'è un'altra squadra che ha carpito la sua attenzione? "Onestamente mi piaceva molto la soluzione adottata da Sarri per non far rimpiangere Higuain. Non ho un feeling particolare con il mister del Napoli, anche se non lo conosco. La sua tuta non mi fa impazzire, ma la sua soluzione tecnico-tattica senza Higuain m'è piaciuta molto. La sfortuna gli ha fatto infortunare Milik, ma vedrete che troverà un'altra soluzione con Gabbiadini".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
24 gennaio 1954, la tv italiana trasmette la prima partita di calcio Il 24 gennaio 1954 a San Siro l'Italia batte in l'Egitto per 5-1 in un incontro di qualificazione ai Mondiali che si sarebbero disputati...
TMW RADIO - I Collovoti: "Chiesa da 8. Bene i giovanissimi di Gasp" Top Federico Chiesa: seconda vittoria consecutiva per questa Fiorentina, che lancia definitivamente questo giovane...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Che dire deļla Juve formato "carica dei 101"? Con il sacrificio di tutti (Mandzukic esemplare), sarà replicabile In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, DEULOFEU AL MILAN: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Gerard Deulofeu Ruolo: Attaccante Presenze stagione 2016/17: 11 Gol stagione 2016/17: 0 Assist stagione 2016/17:...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 24 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.