HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Altre Notizie

Torino, la mentalità è cambiata e s'iniziano a vedere i primi risultati

Mihajlovic ha cambiato profondamente il Torino e lo sta plasmando a sua immagine. Partita dopo partita emerge sempre più la nuova natura della squadra.
19.10.2016 10.00 di Elena Rossin   articolo letto 4005 volte
Fonte: Torinogranata.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Andare in campo per vincere e non solo per non perdere; porsi un obiettivo e dichiararlo pubblicamente in modo da assumersi le proprie responsabilità; ammettere gli errori collettivi e dei singoli così non si creano alibi per nessuno; parlare chiaro e direttamente in camera caritatis e davanti a tutti; pensare, parlare e agire in un'unica maniera. Questi sono i princìpi che da subito Mihajlovic ha introdotto nel Torino. Ad alcuni sarà sembrata un'entrata a gamba tesa, un voler rompere con il recente passato. Probabilmente è stato proprio così.

Il Torino doveva cambiare marcia e per farlo serviva prima di tutto cambiare mentalità e così é stato. In corso d'opera il mercato estivo ha dovuto essere modificato per cercare di formare una rosa il più possibile simile a quella che aveva in testa Mihajlovic e poi é stato lo stesso mister che ha rivoluzionato tutto, dagli allenamenti al modo di parlare. Il Torino forse non é ancora la creatura di Sinisa, ma ogni giorno lo diventa un po' di più. I primi a percepire e apprezzare il cambiamento sono stati i tifosi, magari non tutti, ma sicuramente la maggior parte. Subito hanno teso la mano a Mihajlovic riconoscendo a pelle in lui il condottiero che portava in sé i loro stessi valori e poco alla volta anche i giocatori, grazie ai molti nuovi arrivati, hanno iniziato a vedere le cose da una prospettiva diversa.

Come tutte le rivoluzioni, perché di una rivoluzione si tratta, ha bisogno di tempo e ha vissuto e vivrà ancora alti e bassi, ma sono già evidenti i cambiamenti e i primi risultati si stanno vedendo. L'anno scorso dopo l'ottavo turno di campionato il Torino si leccava ancora le ferite a seguito della sconfitta nel turno precedente con il Carpi, neofita della serie A e che a fine stagione sarebbe retrocesso, perché aveva visto traballare le proprie certezze, mentre oggi i granata gongolano per la vittoria sul Palermo e hanno aumentato la consapevolezza nei propri mezzi e l'autostima. I punti in classifica sono gli stessi, ma si ha una percezione molto diversa e soprattutto positiva perché si guarda al futuro con fiducia e non temendo che ci sarà qualche cosa che impedirà di realizzare il sogno, anzi si ha la sensazione che a guidare il destino sia proprio il Toro che non si affida più agli eventi, ma li indirizza sulla strada che porta alla meta. Se saprà anche essere continuo e non effettuerà deviazioni a fine stagione raggiungerà l'Europa League, il traguardo che si è posto.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
19 gennaio 1991, muore Dino Viola il presidente del secondo scudetto della Roma Il 19 gennaio 1991 muore Dino Viola, negli anni Ottanta presidente della Roma. Laureato in ingegneria, aveva aperto in Veneto nel dopoguerra...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
Fantacalcio, Surprise Up & Down 21°giornata Ecco a voi la nostra rubrica che vi dirà quali possono essere le sorprese di questo turno e i giocatori più o meno in forma! Buona lettura! CHIEVO - FIORENTINA Chievo...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 19 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 19 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.