HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Altre Notizie

Un Milan da applausi

28.11.2016 06.42 di Redazione TMW  Twitter:    articolo letto 4668 volte
Fonte: Antonio Vitiello
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Solo applausi per questo Milan. A gennaio si prospetta ancora un mercato in condivisione
Fino a qualche settimana fa il mercato di gennaio doveva essere per il Milan lo snodo cruciale per consentire alla squadra di cambiare marcia, con la possibilità di rinforzare la rosa a disposizione di Vincenzo Montella e provare a lottare fino alla fine per un posto in Champions, approfittando di un'ottima classifica con 29 punti in 14 gare. La prospettiva di poter migliorare la squadra con i capitali dei cinesi rappresentava una speranza per tutti, ma gli scenari nelle ultime ore sono cambiati. Il consorzio asiatico che vorrebbe acquistare il 99,93% del club sta avendo difficoltà nel trasferire i soldi dalla Cina e di conseguenza ci sarà un possibile ritardo nel closing, da tempo fissato per il 13 dicembre. Fininvest sarebbe disposto a concedere una proroga di 45 giorni pur di concludere l'operazione ma con un'altra caparra da trattare con Berlusconi.

Ci sarebbero però delle difficoltà sul mercato di gennaio, ancora una volta in condivisione tra la vecchia dirigenza e la nuova. Galliani e Fassone, lavoreranno a braccetto perché tutte le operazioni, così come nell'estate scorsa, dovranno essere condivise. Ma pure in questo caso c'è da capire chi metterà i soldi e quanto budget si avrà a disposizione. Nuovi interrogativi e nuove difficoltà per un mercato che doveva invece essere "prosperoso".

Ne ha parlato anche l'attuale amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ieri prima del match contro l'Empoli: "Bisogna vedere cosa succederà. Ad agosto tutte le operazioni sono state concordate con i cinesi. Se il closing dovesse essere rimandato, bisognerà comunque negoziare insieme, ogni operazione sarà condivisa. Non posso più muovermi sentendo solo Berlusconi. Comunque, manca ancora più di un mese".

Già nei tre mesi ci sono stati grandi problemi nel chiudere operazioni, con giocatori che spesso piacciono ad una parte e non all'altra, e viceversa. Insomma non è facile scegliere e comprare giocatori quando ci sono troppe teste pensanti: giugno, luglio e agosto sono stati lunghi e faticosi, ci sono state evidenti difficoltà nel fare mercato. Il rischio di bissare questa situazione è molto concreto ma a perderci potrebbe essere solo Montella e la squadra, che dovrà essere assolutamente rinforzata per continuare questo sogno.

Montella e i suoi ragazzi meritano solamente applausi. Questa è un gruppo vero, fatto di giocatori che si sacrificano e di gente che vuole superare i propri limiti per tornare a togliersi delle soddisfazioni. I 29 punti in 14 partite non sono casuali, è vero anche che ci sono state delle gare in cui il Milan ha ottenuto più punti di quello che ha fatto vedere in campo, ma non si poteva mai immaginare una squadra che a fine novembre tallonasse la Juve capolista. Un gruppo di giovani, addirittura con l'Empoli la media età è scesa a 23,6 e non accadeva dal 1985 che una squadra avesse così tanti giovani in campo dal primo minuto. Eppure Montella sta ottenendo il massimo da questi giovani e per questo meritano solamente applausi, avanti così.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
22 gennaio 1997, Cesare Maldini debutta da ct della Nazionale contro l'Irlanda del Nord Il 22 gennaio 1997 Cesare Maldini debutta da ct sulla panchina della Nazionale. La partita era quella amichevole contro l'Irlanda del...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 22 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.