HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Brasile 2014

Rivalità e possibile 'vendetta' - Cinque motivi per seguire Francia-Germania

04.07.2014 06.30 di Marco Frattino   articolo letto 9951 volte
© foto di Image Sport

Si entra nel vivo, il Mondiale brasiliano è pronto al forcing finale per decretare la squadra che succederà alla Spagna nell'albo d'oro della competizione più importante del pianeta. Iniziano quest'oggi i quarti di finale della competizione, si parte col derby europeo tra Francia e Germania in campo alle 13 brasiliane (le ore 18 in Italia) per stabilire la prima semifinalista. Si gioca al Maracanà e chi passerà il turno nutrirà l'ambizione di tornare in questo stadio per la finale ma, soprattutto, attenderà la vincente del derby sudamericano tra Brasile e Colombia, in programma stasera alle ore 22 italiane.

Cinque motivi per seguire Francia-Germania.

1 - L'accesa rivalità tra francesi e tedeschi. Emblematico il titolo della prima pagina di ieri de L'Equipe: "L'histoire recommence", ovvero "La storia rincomincia". Quella tra le due compagini oggi in campo non potrà mai essere una gara come le altre. Anche per motivi storici, Francia e Germania hanno sempre nutrito grande rispetto reciproco ma soprattutto una grande rivalità. A beneficiarne - in merito alla gara odierna - non può che esserne lo spettacolo: a noi, da italiani buttati prematuramente fuori dal Mondiale, non resta che metterci comodi e assistere alla 'battaglia' in programma al Maracanà di Rio de Janeiro.

2 - Deschamps medita la doppia 'vendetta' sportiva. La Francia si aggiudicò la finale per il 3° posto in Svezia nel 1958 vincendo 6-3, ma la Germania è stata fatale in due occasioni ai transalpini nella storia dei Mondiali. La prima volta risale a Spagna '82, quando i tedeschi vinsero ai rigori la battaglia di Siviglia dopo essere stati in svantaggio per 3-1 nel primo tempo supplementare, la seconda volta accadde in Messico quattro anni più tardi: la Germania vinse 2-0 in semifinale, spegnendo i sogni di gloria della Francia di Platini. A ventotto anni di distanza, Deschamps vuole mettere fine al Mondiale della Germania: questa volta accadrebbe ai quarti ma la vendetta, si sa, è un piatto che va servito freddo.

3 - Recuperi importanti per Deschamps e Löw. I ct di Francia e Germania potranno contare sui propri uomini migliori: Sakho ha recuperato da un problema alla coscia, Varane ha superato la gastroenterite delle scorse ore mentre Griezmann è in vantaggio su Giroud per affiancare Valbuena e Benzema. I tedeschi recuperano invece Hummels dopo l'influenza, è tornato in gruppo anche Podolski. Possibile l'impiego dall'inizio di Schurrle al posto di Gotze, apparso stanco e fuori dal gioco durante l'ottavo di finale contro l'Algeria. Klose scalpita per giocare, l'unico assente per i teutonici è l'influenzato Kramer.

4 - Benzema vs Müller, è sfida anche per lo scettro dei bomber. Francia contro Germania mette di fronte anche i due migliori marcatori delle rispettive selezioni. L'attaccante del Real Madrid ha finora siglato tre reti a Brasile 2014, sono quattro invece i gol per il calciatore del Bayern Monaco che - in due Mondiali - ha finora inserito il suo nome nel tabellino dei marcatori in nove occasioni. Il record assoluto appartiene a Klose e al brasiliano Ronaldo con 15 gol, Müller è prossimo ai 25 anni e ha dunque ancora tempo per provare a diventare il miglior cannoniere di sempre nella storia dei campionati del mondo.

5 - Il bilancio 'dice' Francia. I precedenti al Mondiale vedono la Germania in vantaggio ma gli scontri diretti totali giocano a favore della selezione transalpina, vincente in undici occasioni nei 25 match disputati finora dalle due compagini. La Germania ha vinto solo otto volte e la Francia è una delle poche nazionali (insieme a Brasile, Italia, Argentina e Inghilterra) a vantare un saldo positivo contro i tedeschi, dalla parte dei ragazzi di Joachim Löw c'è invece l'esperienza in questa competizione che vede i teutonici sempre nella top-8 dal 1954 e costantemente sul podio negli ultimi tre mondiali.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Brasile 2014
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
24 marzo 2016, muore Johann Cruijff. L'uomo che cambiò il calcio Il 24 marzo 2016 si spegna a 68 anni, dopo una lunga malattia, Johann Cruijff. Si avvicinò al calcio grazie alla madre che lavorava...
TMW RADIO - Collovoti: "Atalanta trascinata da Gomez, Pjaca non incide" Il campione del mondo dell'82 Fulvio Collovati, è intervenuto su TMW Radio per dare i suoi personalissimi "Collovoti"...
La corsa alla costruzione di nuovi stadi di proprietà. Il peso del botteghino nella colonna dei ricavi delle squadre proprietarie dello stadio Nel corso di Scanner di ieri si è parlato del tema degli stadi di proprietà, un argomento particolarmente attuale. "E' in effetti interessante...
NESTI-PENSIERO – Da 20 anni, Juve trattata non come società, ma come “cavia” In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ... Cristiano Lombardi Carlotta, compagna dell'attaccante della Lazio Cristiano Lombardi è inervenuta ai microfoni di TMWRadio nella rubrica...
FANTACALCIO, Infortunati e squalificati 30^ giornata Aggiornato 24/03/17 h 18:30 ATALANTA in recupero: in dubbio: Berisha, Dramè, Caldara, Conti out: squalificati: diffidati: Gomez, Freuler, Conti,......
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 marzo 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi venerdì 24 marzo 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.