HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
-10 alla fine del mercato: da chi aspettarsi il grande colpo?
  Atalanta
  Bologna
  Cagliari
  Chievo Verona
  Crotone
  Empoli
  Fiorentina
  Genoa
  Inter
  Juventus
  Lazio
  Milan
  Napoli
  Palermo
  Pescara
  Roma
  Sampdoria
  Sassuolo
  Torino
  Udinese

TMW Mob
Calcio2000

Calcio2000: Ravanelli: "La cessione fece male, poi ho capito che lo 'stile Juve' era cambiato"

Dal 15 del mese Calcio2000 lo trovi sempre in edicola!
15.08.2014 06.00 di Chiara Biondini   articolo letto 26103 volte
Fonte: Calcio2000 da oggi e domani in edicola -Calcio2000.it
© foto di Federico De Luca 2014

La storia di Fabrizio Ravanelli nel calcio può dividersi in quella scritta da calciatore con le maglie di Lazio, Perugia, Olympique Marseille, Dundee, Middlesbrough, Derby County, Avellino, Casertana, Reggiana e soprattutto Juventus, e quella ancora tutta da scrivere nelle vesti di allenatore. Il preambolo, alla guida della formazione francese dell'Ajaccio, non è andata benissimo, ma "Penna Bianca" rivela a Calcio2000 di non avere rimpianti, anzi denuncia le mancanze del calcio in Corsica: "E' impensabile fare calcio lì, manca la mentalità, l'organizzazione e la predisposizione al sacrificio".

Prima della Ligue 1, due anni nel settore giovanile della Juventus, casa sua, come la definisce lo stesso Ravanelli, la maglia con cui si è tolto più soddisfazioni nella sua carriera, collezionando anche un storico tris composto da Coppa Campioni, Scudetto e Supercoppa Italiana, prima di essere ceduto al Middlesbrough, in Inghilterra. Ma anche Oltremanica Ravanelli è inarrestabile: tre gol all'esordio contro il fortissimo Liverpool, una performance premiata come miglior esordio della storia della Premier League. I record del bianco attaccante perugino tuttavia non si fermano certo al North Yorkshire: al ritorno in Italia, dopo una breve esperienza anche in Francia, altro tris Coppa Coppa Italia-Scudetto-Supercoppa, stavolta con la maglia della Lazio, e ancora prima, con la maglia della Signora, l'incredibile pokerissimo messo a segno in Coppa dei Campioni contro il CSKA Sofia: "Fu un momento indimenticabile, ma la vittoria della Champions League rimane inarrivabile".

La Nazionale non regala le stesse soddisfazioni purtroppo, anche se Ravanelli non la pensa così: "Io della Nazionale ho ricordi molto belli: fui capocannoniere nelle qualificazioni per Euro 96 e in quelle per i Mondiali di Francia di due anni dopo", una Coppa del Mondo che purtroppo non giocherà per una broncopolmonite a pochi giorni dalla partenza. A fine carriera, il ritorno a Perugia, dove tutto è cominciato, una voglia non solo sua: "Il ritorno a casa ebbe condizioni un po' particolari: tornai a distanza di poco dalla scomparsa di mio padre, che ha sempre auspicato questo per la fine della mia carriera". Desiderio avverato.

Fabrizio Ravanelli - fotografato per CALCIO2000 - 12.07.2014 - MAGIONE (PG) foto Federico De Luca - tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale senza il consenso dell'autore.
 
© foto di Federico De Luca 2014
ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio2000
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
23 gennaio 2002, muore Vittorio Mero in un incidente stradale Il 23 gennaio 2002 muore Vittorio Mero in un incidente stradale. Era difensore del Brescia, tra i più amati dalla tifoseria lombarda....
TMW RADIO - I Collovoti: "Chiesa da 8. Bene i giovanissimi di Gasp" Top Federico Chiesa: seconda vittoria consecutiva per questa Fiorentina, che lancia definitivamente questo giovane...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, DEULOFEU AL MILAN: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Gerard Deulofeu Ruolo: Attaccante Presenze stagione 2016/17: 11 Gol stagione 2016/17: 0 Assist stagione 2016/17:...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 23 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.