HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Colpi d'Ala

Conte deve scegliere nel deserto e prova ad affidarsi alla difesa. Domino allenatori: in vista altri affari sull'asse Torino-Milano

Nato a Roma, ha vestito le maglie di Parma, Fiorentina, Lecce, Perugia, Reggiana, Roma e Nazionale italiana. Ha vinto una Coppa Italia con la Roma e una Coppa delle Coppe, una Coppa UEFA, una Supercoppa UEFA e una Coppa Italia, tutte col Parma.
26.05.2016 12.21 di Alberto Di Chiara   articolo letto 22832 volte

Si avvicinano velocemente gli Europei di calcio e Conte deve fare i conti, con una realtà, diciamola tutta, non esaltante. Si deve affidare al blocco difensivo bianconero, allo spirito battagliero, sperando di tirare fuori dal gruppo tutta quella ferocia, quella fame agonistica, che possa compensare una inequivocabile mancanza di qualità in special modo nel reparto di centrocampo, che ha dovuto subire inoltre la mancanza di giocatori che potevano dare un apporto decisivo, come Verratti ma soprattutto Marchisio.

Conte deve fare di necessità virtù. Deve scegliere nel deserto. Nel reparto offensivo la situazione è simile, pare che il Ct si voglia affidare al duo Pellè-Eder. Un italiano che gioca all'estero, che no fa gol da un bel po', e uno straniero che gioca in Italia naturalizzato italiano che con l'Inter ha giocato poco. Poi sento dire che Conte spera con ansia di recuperare Montolivo e Thiago Motta per risolvere i problemi del centrocampo: bisogna proprio dire che tanto bene non siamo messi. Ecco allora che il Ct salentino ha ragione a puntare tutto sul blocco difensivo bianconero: Buffon, Bonucci, Chiellini e Barzagli, anche se un po logori, sono ad ora l'unica garanzia di poter costruire una squadra di carattere, lo zoccolo duro per formare quantomeno uno spogliatoio con gli attributi. Arrivare con lo spirito e l'atteggiamento dove non puoi arrivare con la tecnica.

Intanto nel panorama calcistico italiano le uniche cose che si muovono a livello di mercato sono gli allenatori, anche perché per quanto riguarda i giocatori aspettiamo come al solito i saldi. Mihajlovic si accomoda a Torino e visti i buonissimi rapporti tra Cairo e Berlusconi verrebbe da pensare che aver alleggerito il Milan dall'ingaggio del serbo comporti ulteriori affari tra il club granata e i rossoneri. Cinesi permettendo. Prandelli ritorna in sella con la Lazio, sfida affascinante ma non facile visto l'ambiente che circonda ormai da anni il presidente Lotito. A Firenze sembra ormai certo il ritorno di Corvino. La proprietà viola ritorna sui suoi passi, dopo aver affidato per quattro anni le scelte di mercato ad un pool di persone capitanato da Pradè, si ritorna all'antico. Una figura unica, un uomo di campo. Quantomeno se succede qualcosa di buono o cattivo si sa a chi rivolgersi questa volta. Speriamo che la società viola dopo la scelta del direttore sportivo pensi a migliorare i propri rapporti con la città e con i tifosi. Aspettiamo con curiosità anche l'esordio europeo dell'italianissimo Sassuolo. Facendo i dovuti paragoni mi ricorda un po' il mio Parma, quello di Scala, che iniziò la sua splendida storia proprio centrando, in quel caso al primo anno di serie A, l'obiettivo europeo per poi conquistare vittorie storiche in tutta Europa. Quindi un grande in bocca al lupo al Sassuolo di Di Francesco e un bentornato tra i professionisti al Parma sempre di Scala.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Colpi d'Ala
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
21 febbraio 2004, muore John Charles. Il Gigante Buono della Juve Il 21 febbraio 2004 muore a 73 anni John Charles. Nato a Swansea il 27 dicembre 1931 fu il primo gallese a giocare in Serie A. Centravanti...
TMW RADIO - I Collovoti: "Bacca distante, bellissimo il gol di Paredes" Top Deulofeu:Una delle belle notizie di questa giornata è il gol di Deulofeu: sulla vittoria di ieri del Milan c'è...
TMW RADIO - Dini: "Addizionali? Decide solo l'arbitro" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti, agente di calciatori...
Il menù per la rinascita del calcio italiano: limite agli stranieri, sviluppo dei settori giovanili e stop al tatticismo esasperato Il nostro calcio, in questo ultimo decennio in particolare modo, ha subito radicali cambiamenti nella costruzione e nella gestione...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Lunga vita a Tuttomercatoweb e Radio Sportiva! Toscana capitale della nuova informazione. E Radio Sportiva riparte! In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Danilo Cataldi Elisa, la compagna de centrocampista del Genoa, Danilo Cataldi è intervenuta ai microfoni di TMW Radio, nella...
FANTACALCIO, come cambia fantacalcisticamente...il GENOA Il Genoa, già reduce da 7 sconfitte e 2 pareggi, ha deciso di esonerare Juric dopo la pesante sconfitta contro il Pescara di Zeman. Il nuovo tecnico del...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 February 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Tuesday 21 February 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.