HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Bomber d'Italia: chi sarà il re dei cannonieri 2016/17?
  Pavoletti
  Berardi
  Higuain
  Dybala
  Callejon
  Milik
  Dzeko
  Icardi
  Bacca
  Kalinic
  Borriello
  Immobile
  Muriel

TMW Mob
Colpi d'Ala

La Fiorentina vince e convince, l'Inter è sempre concreta. Tridente d'oro per il Napoli, mentre le romane arrancano. Mercato: sarà pesca a strascico

Nato a Roma, ha vestito le maglie di Parma, Fiorentina, Lecce, Perugia, Reggiana, Roma e Nazionale italiana. Ha vinto una Coppa Italia con la Roma e una Coppa delle Coppe, una Coppa UEFA, una Supercoppa UEFA e una Coppa Italia, tutte col Parma.
07.01.2016 20.12 di Alberto Di Chiara  articolo letto 72410 volte

Riparte la macchina calcio, il campionato riapre i battenti dopo la pausa natalizia. Tutti con buoni propositi, con l'intento di non commettere più errori o almeno di farne il meno possibile. Riapre freneticamente anche il calciomercato e tutti si agitano e si muovono in massa come nei saldi di fine stagione. Si cerca di correre ai ripari per correggere i tanti o i pochi errori commessi nel mercato estivo. Ma si vende e si compra molto fumo. Ci sono pochi soldi. Ci sono più prestiti gratuiti che altro, si sovrapprezzano le quote di molti giocatori, che si fanno passare per grandi acquisti pronti a risollevare le sorti del proprio club, illudendo la tifoseria. Si cerca di far quadrare i conti con fantomatiche plusvalenze e questo non può andare bene, Parma docet. Ci sono anche movimenti interessanti, ma si contano sulle dita di una mano. Si parla di ritorni eccellenti, a partire da Lavezzi per l'Inter, anche se converrebbe prenderlo a giugno semmai. Ma per il resto si cerca di fare mercato pescando a strascico, sperando di trovare tra i tanti pesci un pezzo pregiato che ripaghi il tutto. Ma per lo più è pesce povero. Ci si deve accontentare. Stiamo raschiando il barile.

Ma perlomeno stiamo assistendo ad un campionato avvincente, tutt'altro che scontato. Non c'è un vero padrone o un vero leader, tutto può succedere. Basta un po' di calo fisico e di deconcentrazione e tutti possono perdere contro tutti, non c'è più quella differenza tecnica che risolve i problemi quando viene a mancare la condizione fisica e mentale, salvo rare eccezioni.

Tra queste, c'è da mettere sicuramente la Fiorentina. I viola abbinano qualità tecnica, organizzazione e condizione mentale-fisica eccellenti. Ilicic fa la differenza, con Kalinic forma un asse formidabile nella zona centro destra dove imperversa anche il dinamismo di Bernardeschi, come il duo Alonso-Borja Valero fa nella zona opposta. Padroni del campo, possesso di palla e fraseggio da alto livello, il tutto abbinato ad una evidente sicurezza e consapevolezza dei propri mezzi, ma anche alla giusta mentalità, fanno pensare che la squadra di Sousa, con i giusti rinforzi nel mercato di gennaio, possa tenere il passo sia in campionato che in Europa da protagonista assoluta.

L'Inter impone tutta la sua fisicità contro le ottime qualità tecniche e organizzative dell'Empoli: alla squadra di Giampaolo forse è mancata in questa occasione un po' di qualità e incisività negli ultimi 20 metri, ma per il mantenimento della vetta della classifica la squadra di Mancini è aiutata anche dall'arbitro. Ennesimo 1-0 per i nerazzurri, che esprimono tanta concretezza ma poca qualità. L'Inter in pratica ha sfruttato l'unica occasione gol della partita per portare a casa la vittoria, come gli è successo spesso in questo campionato. È una qualità anche questa d'altronde.

Sarri era preoccupato della ripresa del campionato, dopo la lunga sosta natalizia, ma il suo Napoli, trascinato dal suo formidabile tridente offensivo, non lo ha tradito. Grande approccio alla partita e ritmi elevatissimi, pratica Torino liquidata positivamente e Fiorentina raggiunta. La Juventus continua la sua marcia inarrestabile, la Roma arranca ed evidenzia tutte le sue debolezze difensive, anche se a Garcia mancavano diversi elementi. Il Milan, contro il rinato Bologna di Donadoni, si dimostra una squadra senza capo né coda, non c'è un reparto da salvare. La Lazio di Lotito fermata proprio dal Carpi, squadra tanto bistrattata dal presidente bianco celeste in tempi non lontani: chi la fa l'aspetti. Cinque squadre in sei punti per la vetta, con ancora un intero girone di ritorno da giocare. Se le emozioni non si riescono a trovare troppo nelle giocate tecniche, quantomeno le si possono trovare nel sostanziale equilibrio che questo campionato ci sta proponendo.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Colpi d'Ala
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "De Sciglio punto debole, Belotti incontenibile" Fulvio Collovati è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per dare i suoi personali voti sulla gironata di Serie A appena...
Sassuolo, esempio per tutto il movimento, mentre l'Inter crolla ancora. Sopravvalutata, mal gestita e presuntuosa: meglio pensare agli eroi paralimpici Facciamo un rapido resoconto europeo dopo la settimana di Coppe. Partiamo dall'alto: Juventus non brillantissima ma anche un...
NESTI-pensiero "live" - Ma e' giornalismo, o inganno, titolare una frase di Ilary Blasy su Spalletti di circa 6 mesi fa? In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Kevin Lasagna Arianna Malacarne compagna dell'attaccante del Carpi Kevin Lasagna è intervenuta ai microfoni di TMW Radio nella rubrica...
 Un talento al giorno , Takefusa Kubo: Barcellona-Tokyo, andata e ritorno Lo chiamano il Messi del Sol Levante e non solo per il ruolo in campo: Takefusa Kubo è cresciuto con il mito del 10 argentino,...
AGGIORNATO 28-09-2016 ?ORE 20:30 ? Tra?parentesi troverete gli indici di schierabilit?, ossia un parametro che utilizziamo per indicarvi?i...
Il 29 settembre 1981 muore a Liverpool Bill Shankly, storico allenatore del Liverpool. Scozzese di nascita, iniziò la sua...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  29 settembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 29 settembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.