HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Bomber d'Italia: chi sarà il re dei cannonieri 2016/17?
  Pavoletti
  Berardi
  Higuain
  Dybala
  Callejon
  Milik
  Dzeko
  Icardi
  Bacca
  Kalinic
  Borriello
  Immobile
  Muriel

TMW Mob
Colpi d'Ala

Serie A più interessante fuori dal campo che sul campo: Mihajlovic intanto continua ad allenare il Milan, già certo di andarsene

Nato a Roma, ha vestito le maglie di Parma, Fiorentina, Lecce, Perugia, Reggiana, Roma e Nazionale italiana. Ha vinto una Coppa Italia con la Roma e una Coppa delle Coppe, una Coppa UEFA, una Supercoppa UEFA e una Coppa Italia, tutte col Parma.
07.04.2016 00.00 di Alberto Di Chiara  articolo letto 9414 volte

Il nostro calcio ultimamente suscita più interesse per vicende che avvengono al di fuori del rettangolo di gioco, che per argomenti squisitamente tecnici ahimè. È un dato di fatto. Le partite in campo sono sempre più noiose, pochi gli argomenti tecnici su cui disquisire, perché di tecnico, a parte qualche rarissima eccezione, c'è veramente poco di cui parlare. A 7 giornate dalla fine, con un campionato in pieno corso, dove c'è uno Scudetto ancora in ballo o quantomeno posti in Champions o in Europa League, per non parlare della zona retrocessione, si formalizzano senza alcun filtro incontri e vertici su cambi di allenatori, su progetti societari, su compravendite, etc. Ma Non si rischia di falsare un campionato già bruttino di per se?

Poi ancor prima di un Europeo, lo stesso Ct comunica a braccetto con la Federazione che dopo l'Europeo non sarà più alla guida della Nazionale e come se non bastasse, ufficializza il suo passaggio al Chelsea. Legittimo per l'amor di Dio, ma forse sarebbe stato meglio comunicarlo con tempi un po diversi direi. Poi come se non bastasse, lo stesso Ct che dovrebbe concentrarsi al meglio per organizzare un Europeo speriamo decoroso, fa un blitz presentandosi a Cobham per conoscere la sua futura squadra e per cercare di parlare con i presunti giocatori "ribelli" che non vorrebbero, si dice, rimanere nei Blues. Capisco che Antonio voglia già farsi conoscere e mettere le cose in chiaro dimostrando tutta la sua meticolosità nel rapporto che ha sempre avuto con i propri spogliatoi, ma un po' di rispetto nei confronti dell'allenatore attuale e cioè un certo Guus Hiddink, visto che il campionato inglese è ancora in corso, non ce lo mettiamo? Ma soprattutto forse potrebbe considerarsi un intervento inopportuno visto che la priorità, almeno per i tempi, sono gli Europei di calcio? Tavecchio, interpellato a tale proposito, ha dichiarato che lui di questo incontro non ne sapeva nulla, ma chissà come mai questa è l'unica cosa che non mi lascia sorpreso.

In più c'è che il Ct salentino deve aspettare la sentenza, a metà maggio, che lo vede sul banco degli imputati. Chiesti 6 mesi di reclusione con pena sospesa e 8 mila euro di multa: l'accusa è di frode sportiva. Non roba da poco direi. La richiesta del pm giunge all'indomani della firma del contratto triennale da 20 milioni di euro stipulato dal nuovo tecnico del Chelsea. Gli 8 mila euro di multa quanto meno sono coperti. Ma a parte le battute speriamo che tutto si chiarisca prima del l'europeo e che Conte ne esca pulito.

Intanto mentre gli avvocati della compagine partenopea sia alambiccano il cervello per trovare il modo di alleggerire la pesante sanzione rifilata ad Higuain, facendo leva che la testa del "Pipita" era in linea con il corpo mette quella di Irrati era in avanti, i vertici e le menti del Milan, composte naturalmente dal presidentissimo Berlusconi, da Galliani e da un riesumato Arrigo Sacchi, che forse sotto sotto c'è sempre stato, si riuniscono tipo conclave per decidere il futuro del mondo Milan! Da questo incontro "segreto" vengono fuori tre nomi , almeno da quello che leggo. Galliani appoggia l'esperienza vincente di Lippi, Berlusconi il giovane Brocchi e Arrigo Sacchi l'emergente Di Francesco. Staremo a vedere. Intanto con tutta tranquillità, suppongo, Mihajlovic continua a sette giornate dalla fine ad allenare il suo Mila . È un calcio senza più ne capo né coda. Così non si può più andare avanti. C'è bisogno d'aria nuova d'aria pulita.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Colpi d'Ala
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "De Sciglio punto debole, Belotti incontenibile" Fulvio Collovati è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per dare i suoi personali voti sulla gironata di Serie A appena...
Sassuolo, esempio per tutto il movimento, mentre l'Inter crolla ancora. Sopravvalutata, mal gestita e presuntuosa: meglio pensare agli eroi paralimpici Facciamo un rapido resoconto europeo dopo la settimana di Coppe. Partiamo dall'alto: Juventus non brillantissima ma anche un...
NESTI-pensiero "live" - Ma e' giornalismo, o inganno, titolare una frase di Ilary Blasy su Spalletti di circa 6 mesi fa? In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Kevin Lasagna Arianna Malacarne compagna dell'attaccante del Carpi Kevin Lasagna è intervenuta ai microfoni di TMW Radio nella rubrica...
 Un talento al giorno , Felix Uduokhai: il tuttofare della nuova Germania Oltre al grande fisico, Felix Uduokhai stupisce e non poco per la sua attitudine straordinaria nell'adattamento a qualunque...
Aggiornato 28/09/16? h 14:45 Atalanta: in recupero:? in dubbio: Carmona, Caldara out: Suagher, Pesic squalificati: Kessi? diffidati:?...
28 settembre 1969, Chinaglia segna alla prima da titolare in A. Alla Lazio inizia la sua era Il 28 settembre 1969 alla Lazio inizia l'era Chinaglia. L'attaccante di Carrara segna contro il milan il primo gol in serie A,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  28 settembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 28 settembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.