HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
È il giorno di

E' il giorno di... Krasic

Addio Juventus, conclusa un'avventura bianca e nera
03.08.2012 07.00 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 26345 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

La Juventus è scatenata sul fronte cessioni. Marotta e Paratici, prima di dare l'assalto al top player, hanno intenzione di costruire un importante tesoretto dando via quei giocatori che non rientrano nel progetto di Antonio Conte. Quella di ieri doveva essere la giornata di Felipe Melo al Galatasaray. Lo è stata, nonostante la mancata fumata bianca. I contatti sono proseguiti: il calciatore ha ribadito di essere disposto a ridursi l'ingaggio, ma la Juventus e il club turco non hanno ancora trovato l'intesa sul cartellino. E' stata, però, anche la giornata per definire un'altra trattativa che oggi si chiuderà definitivamente: Milos Krasic al Fenerbahçe. Il calciatore è atteso a Istanbul verso l'ora di pranzo per le visite mediche, la firma di un contratto quadriennale e il primo contatto con i suoi nuovi tifosi.

"Milos se ne andrà presto, molto presto, in un club in cui potrà mettere in mostra le sue doti e le sue capacità. Dove potrà giocare, insomma: è tutto quello che vuole", ha dichiarato ieri ai nostri microfoni l'agente del calciatore Dejan Joksimovic proprio nel bel mezzo della trattativa. L'accordo è stato trovato poche ore dopo, quando il Fenerbahçe ha messo sul piatto 7.5 milioni di euro. Offerta ritenuta idonea dalla Juventus, nonostante l'ala serba due anni fa sia stata pagata dai bianconeri esattamente il doppio.

Un avventura con ombre e luci quella di Krasic a Torino. Arrivato nel 2010 con un bel carico di aspettative, Krasic è risultato devastante nei suoi primi mesi in bianconero, capace di trascinare una squadra allo sbando con le sue giocate e i suoi affondi sulla corsia destra. La tripletta al Cagliari è solo la ciliegina sulla torta di una prima stagione decisamente positiva: 41 presenze tra campionato e coppe e nove reti complessive. La sua storia a Torino, però, è cambiata radicalmente dopo l'insediamento di Antonio Conte in panchina. La squadra col nuovo allenatore ha spiccato il volo sia sotto il profilo del gioco che su quello dei risultati, ma Krasic è rimasto ai margini dell'undici titolare tanto da pensare alla cessione già nel mese di gennaio. Alla fine non è andato via, ma l'ala serba in tutta la stagione ha collezionato meno di dieci presenze.

Troppo poco per pensare di proseguire ancora per un altro anno questo sodalizio. Krasic a inizio estate ha annunciato subito alla società di voler giocare titolare, di volersi trasferire in una squadra e da un allenatore che punti su di lui. La Juventus ha fissato il prezzo dell'ex Cska intorno ai dieci milioni euro. Tanti sondaggi, ma nessuna offerta ritenuta soddisfacente, fino a quella del Fenerbahçe che la dirigenza bianconera - nonostante non fosse quanto richiesto inizialmente - ha deciso di accettare.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie È il giorno di
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
20 gennaio 1983, muore Manè Garrincha: fu l'Angelo dalle gambe storte Il 20 gennaio 1983 muore a Rio de Janeiro Manoel Francisco dos Santos, per tutti semplicemente Manè Garrincha. Ala destra dalla enormi...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
Fantacalcio, Le Fantasfide della 21^ Giornata L'obiettivo di questa rubrica è presentare ai nostri lettori fantallenatori le più intriganti Fantasfide di giornata. Vi presentiamo le varie sfide in...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 January 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Saturday 21 January 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.