HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

A gennaio Inter e Milan ne saluteranno tanti... Tevez non tornerà mai, Drogba tentazione meravigliosa...liberiamo Mou dalla gabbia!!!

04.11.2015 00.00 di Fabrizio Ponciroli  articolo letto 49143 volte
© foto di Federico De Luca

Sembra passato un nanosecondo dalla chiusura dell'ultima finestra di mercato. L'estate è un ricordo lontano ma il mercato, invece, non si è volatilizzato, anzi è già alle porte. Gennaio porterà freddo (tanto) e colpi di mercato (non credo molti). Tuttavia sarà un mercato invernale decisamente intrigante. A differenza degli ultimi anni, tutti a tinte bianconere, c'è tanta gente che crede di poter portare a casa lo Scudetto. Motivo in più per investire e rinforzare la propria rosa, a patto che si riesca, però, a cedere qualcuno. Mi aspetto tanto dall'Inter. La squadra è già forte, non ha impegni in Europa, eppure Mancini ci sorprenderà. Dato per assodato l'arrivo di un "vice Icardi", credo che verrà fatto qualcosa anche in altri settori del campo. Tanti lasceranno l'Inter ed è giusto così. Il Mancio, ultimamente, ha rispolverato Nagatomo, Ranocchia e D'Ambrosio. Per utilizzarli a lungo o solo per far vedere ai possibili interessati che sono ancora in forma? Propendo per la seconda ipotesi. E Montoya? Arrivato, salutato e invitato a rifare le valigie... Se l'Inter si aspetta di dire addio a diversi elementi, pure il Milan ci spera. Honda ha le ore contate, Suso pure. Da valutare Niang e De Jong... Comunque, anche sull'agenda di Galliani, tanti incontri per cedere, più che comprare. Eppure, come nel caso di Mancini, mi immagino un colpo significativo da parte di Mihajlovic (difesa o centrocampo). Un esterno di difesa che sappia far male in attacco potrebbe far comodo, così come un centrale di centrocampo con quantità e qualità nelle gambe (e, aggiungo, personalità). Sicuramente parleremo tantissimo di due giocatori: Tevez e Drogba. Il primo, 11 anni dopo, ha coronato il suo sogno di vincere con il Boca. In Argentina, fatta eccezione per qualche problema con la busta paga, si trova benissimo. Perché dovrebbe ritrasferirsi nella caotica Europa? Ha lasciato un ricordo eccezionale a Torino, perché rischiare di rovinarlo? No, l'Apache non lo vedremo più da noi. Dispiace ma è giusto così... Diverso il discorso per Drogba. Ora c'è il Bologna sulle sue tracce ma, fidatevi, c'è tanta gente che lo vorrebbe in Italia (sarebbe meraviglioso vederlo a Firenze allenato da Sousa). Non fatevi ingannare dalla carta d'identità (è un classe 1978), questo è uno che non disimparerà mai a trovare la via del gol. Se ben motivato, è ancora uno dei migliori della pista... Vecchio? Ha due anni in meno di Totti, non aggiungo altro... Mi sono lasciato per ultimo l'argomento più caldo: Mourinho. Non so voi ma è davvero bizzarro quanto sta accadendo. Lo Special One ha perso il mordente. Sembra una tigre in gabbia, incapace di spaventare anche la più disincantata mosca. E' spento, quasi larvale nel suo incedere quotidiano. C'è la soluzione: l'Italia!!! Non mi interessa dove (darei un braccio per vederlo in una delle due città della capitale) ma Mou deve far ritorno al Bel Paese. Da noi, in un campionato di folli, ritroverebbe il suo vecchio smalto. In Premier League si è seduto, l'hanno sedato. Da noi tornerebbe lo Special One di sempre. Costa tantissimo? Sì ma volete mettere quanto porterebbe, in termini di appeal, alla nostra bistrattata Serie A? Appello a tutti i presidenti dei grandi club: attivarsi per riportare Mou in Italia!!! Liberiamo la tigre dalla gabbia...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.