HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Berlusconi ha convinto Kakà, fondamentali i 50 milioni Fininvest. Galli ds, è quasi fatta. Il Napoli vuole El Shaarawy. Mancini fredda l'Inter, aspetta la Juve se parte Conte

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
11.04.2014 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 43446 volte
© foto di Federico De Luca

Barbara Berlusconi sta girando il mondo per portare in giro il grande brand Milan e sta riscuotendo un grande successo anche personale. E' il volto giovane dei rossoneri con molte idee da sottoporre a partners interessati a investire nel Milan e nel calcio italiano. Tra Emirati Arabi e Cina c'è molta carne al fuoco, le fila saranno tirate presto perchè il Milan ha bisogno di essere sostenuto per attuare i progetti di rilancio e di crescita, a cominciare dalla costruzione dello stadio. Vedremo. Intanto, come aveva promesso, è intervenuto ancora una volta Silvio Berlusconi con una iniezione pesante di cinquanta milioni di euro per ripianare il bilancio, ma anche per rafforzare la squadra.
Al di là della speranza della conquista di un posto in Europa League, nelle ultime settimane proprio Silvio Berlusconi si è concentrato sul caso Kakà. Il patron vuole assolutamente che Kakà resti anche l'anno prossimo per affetto verso il giocatore, ma anche perchè Berlusconi è giustamente convinto che una bandiera rossonera, un giocatore con il grande carisma, sia necessario per rilanciare il Milan e diventare un esempio per tutti. Ci sono stati diversi contatti, Berlusconi ha spiegato a Kakà che a giocare in Florida ci potrà andare anche fra un anno, quando la sua carriera sarà ancora di più verso i titoli di coda, in questo momento Kakà, con la sua classe, può ancora dare molto al Milan, ma anche al calcio italiano. Si è parlato anche della fascia di capitano e dell'ingaggio. Berlusconi è disposto ad accontentare Kakà per convincerlo in maniera concreta. Gli ultimi segnali sono molto positivi, consigliato dal padre, Kakà ha deciso al 90 per cento di restare anche per la prossima stagione. Più difficile, invece, pensare a una convocazione dalla nazionale brasiliana, ma questo è un altro discorso.
Sistemato l'allenatore con la crescita e quindi la conferma di Seedorf, il Milan sta facendo anche i piani di rafforzamento. Galliani, un classico, sta setacciando il mercato dei parametri zero e con l'iniezione finanziaria di Berlusconi, sta cercando di riscattare Rami con uno sconto. Poi si penserà a Taarabt.
Nel frattempo si cerca di far entrare in cassa un po' di soldi e un'idea è sempre quella di monetizzare con El Shaarawy. Il ragazzo sta tornando dopo un anno disgraziato, in questo momento il Milan può scordarsi i 40 milioni di euro offerti l'estate scorsa, quindi sarebbe consigliabile rimetterlo in campo, farlo tornare sotto i riflettori e caso mai venderlo dopo.
Le richieste però non mancano. Il Napoli pensa da tempo il giocatore che nel modulo di Benitez sarebbe l'ideale. Il Napoli offre Behrami, ma il Milan vuole solo soldi. C'è anche un'idea da percorrere con il Torino. El Shaarawy potrebbe andare in comproprietà al Toro nella trattativa per Cerci, ma l'ala ex Fiorentina è già stata promessa alla Juventus nell'affare Immobile. A Galliani piace molto anche il trequartista Bertolacci del Genoa, il cartellino è mezzo della Roma e Preziosi deve riscattarlo.
Idee, comunque, che dovranno avere anche l'avvallo del nuovo direttore sportivo. Le quotazioni in ascesa sono solo quelle di Giovanni Galli, ex grande portiere del Milan di Sacchi, dirigente della prima Fiorentina dei Della Valle, molto bravo a individuare e scoprire talenti. Galli piace molto a Berlusconi, fra tutti i nomi che gli sono stati sottoposti, compreso Sogliano del Verona, Galli è quello che preferisce. Da tempo lo ha scelto come opinionista fisso nelle trasmissioni sportive delle sue tv, anche in politica ha guidato una lista civica berlusconiana per il sindaco di Firenze costringendo Renzi al ballottaggio nel 2009 . C'è grande feeling anche con Galliani quindi siamo ormai ai dettagli del contratto.
Più incerta, invece, la situazione della panchina dell'Inter. Mazzarri è sempre in bilico e, come sappiamo, saranno decisive le ultime giornate anche se Thohir ha comunque voglia di cambiare. Mihajlovic è un altro nome che gira, ma Thohir se cambia vuole un nome più grosso.
L'idea Mancini, rimbalzata dalla Turchia, ha perso quota perchè l'allenatore ha già la parola con la Juventus che l'ha cercato (come anticipato a suo tempo) per offrirgli la panchina bianconera nel caso in cui Conte non dovesse rimanere.
Mancini non vuol tornare all'Inter, è buona norma non ritornare dove si è vinto, si può fare solo peggio. Più intrigante la proposta della Juve, così l'ex City aspetta di sapere cosa farà Conte e caso mai ha sempre tre anni con il Galatasaray.
A proposito, ma Conte cosa farà? Siamo sempre al 50 e 50. L'allenatore riflette prima di prolungare un contratto che scade fra un anno. Se vincerà lo scudetto (quasi fatta) e l'Europa League, con la doppietta si porrà il problema delle motivazioni. Siccome Conte è uno che vuol vincere sempre, se avrà garanzie che la Juventus farà una squadra in grado di competere in Champions di sicuro resterà. In caso contrario sono arrivare offerte da Manchester United, Arsenal e Monaco.
Juventus e Conte si metteranno a sedere der discutere soltando dopo la matematica conquista dello scudetto, quindi poche settimane prima di sapere per i bianconeri ma anche per....Mancini.
Spiccioli di mercato. La Fiorentina alla ricerca di difensori di livello internazionale, ha un discorso aperto da tempo con Musacchio del Villareal, ma sta tentando anche Samuel in scadenza con l'Inter. I nerazzurri diranno addio a tutti gli eroi del triplete, la Fiorentina è pronta a offrire un anno a Samuel (il contatto c'è stato) per avere la sua esperienza, il suo carisma e il suo essere vincente da mettere a disposizione di una squadra che vuol provare a vincere e tornare in Champions e ha nella difesa il reparto con meno personalità. Gonzalo escluso.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.