HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Buon anno e felice mercato. Juve sul centrocampista, Milan su qualsiasi cosa, sarà intrigo per Lavezzi. Un classe 1991 per il Napoli, sembra il mister X di Galliani

01.01.2016 00.00 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 57887 volte
© foto di Lorenzo Di Benedetto

Impossibile non fare gli auguri a chi ci segue tutto l'anno. Perché il mercato chiude, sì, ma tra voci, controvoci, parametri zero, allenatori che saltano, tecnici che tornano, liste aperte fino a marzo, scadenze di giugno... La vacanza in realtà non esiste.
Il grande colpo è in canna, un po' per tutte a dire la verità. Nessuno ha già chiuso un possibile botto con cui spostare gli equilibri. Partendo dalla Juventus, che è alla ricerca di un centrocampista. Forte, fortissimo, altrimenti è quasi meglio rimanere così, perché Massimiliano Allegri, dopo una partenza non perfetta, ha trovato la quadratura del cerchio. Però è inutile ripercorrere la strada già fatta con Hernanes, arrivato come rinforzo last minute della scorsa sessione, quando gli obiettivi in realtà erano Julian Draxler e Mario Gotze. Ora l'avanzamento di Pogba - e la solita presenza di Pereyra - oppure il passaggio al 4-3-3 impone l'approdo di un centrocampista in più. Oltre a un cursore di fascia, soprattutto qualora Simone Zaza dovesse andare via. Meglio spendere, e bene, solo su un giocatore che fare ulteriormente mercato a "rattoppi". Detto che comunque una annata come quella scorsa è molto complicata, perché in Serie A c'è più di una squadra che può vincere il campionato.
Come l'Inter, con Thohir che prova ad alzare l'asticella, vorrebbe Lavezzi - sarebbe un acquisto molto sensato, considerata l'attitudine dei nerazzurri a difendersi e attaccare - ma è difficile che il Paris Saint Germain lo possa sacrificare anzitempo. La rosa vale per tre competizioni, Mancini ne gioca di fatto una e mezza. La Coppa Italia è una sola partita, contro il Napoli, e non porta via grandi energie mentali. Il passaggio del turno sarebbe ben visto, un'eliminazione non un dramma: l'obiettivo è arrivare terzi in campionato, per una questione prettamente monetaria. Ci dovesse essere la possibilità di vincere sarà un di più. Per ammazzare il campionato servirebbe il miglior Kondogbia, ancora molto distante dall'ottimo rendimento che aveva al Monaco, e probabilmente non basterebbe in ogni caso. Sarà un mercato, in ogni caso, incentrato sugli esuberi. Da Martin Montoya a Ranocchia, passando per Dodò e D'Ambrosio. Un centravanti, Calleri a parte, potrebbe essere una necessità.
E il Milan? Mercato low cost in attesa del closing con mr Bee - che per assonanza sembra più Rowan Atkinson, anche per i continui tira e molla - solo con addii potrebbero arrivare nuovi acquisti: ci sarà da risolvere la grana El Shaarawy, dopo che il Monaco ha comunicato ufficialmente al Milan di non voler riscattarlo per 14 milioni di euro. Da Zapata a Mexes, forse Cerci, sicuramente Honda, probabilmente Poli. E Luiz Adriano? Con il nuovo modulo il campo lo vede poco, davanti ha un Bacca che è l'unico giocatore straordinario di questo Milan - con Bonaventura - e dalla sua cessione arriverebbero, probabilmente, quei contanti che andrebbero a finanziare un paio di acquisti. Il problema è comunque societario, perché le idee sono tante, ma un po' troppo confuse.
Invece De Laurentiis si comporta alla Galliani, parlando di un classe 1991 - l'amministratore delegato del Milan aveva parlato di occhio ceruleo, anni fa - che potrebbe arrivare. Kramer, Vecino, Maksimovic e chi più ne ha, più ne metta. L'intenzione è quella di spendere, a gennaio, perché la situazione finanziaria del Napoli è molto buona, la rosa e il morale anche, la sensazione è quella di potere competere fino alla fine, soprattutto con un Higuain così. A proposito, 94 milioni di euro potrebbero essere anche pochi, alla fine dell'anno, dovesse continuare con questa media realizzativa.
Dal quattro si parte sul serio, qualcosina è già andato in porto. Così qualche nome che infiammerà il 2016, ovviamente chiave mercato. Perotti, Ocampos, Rugani, Berardi, Kramaric, Felipe Anderson, Candreva, Biglia, Xhaka, Grassi, El Kaddouri, Gomez, Najar, Cuenca, Berisha, Torosidis, Diawara, Matos, Caceres, Karelis, Sensi, Sportiello, Perin, Benaloaune, Immobile, Banega, Gabbiadini, Lapadula, Diego Lopez. E Cristiano Ronaldo. Perché i fischi del Bernabeu non sono un caso: la lotta intestina in Blancos continua, e il portoghese potrebbe essere il sacrificato.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Icardi giura amore eterno ed ecco la squadra per vincere. Il Milan scommette sul suo futuro, la Roma guarda in giro per le panchine, la Juve e gli attaccanti…  30.03 - Icardi lancia il messaggio d’amore all’Inter. Il problema del rinnovo di contratto di quest’estate sembra lontano anni luce, ora è nerazzurro a vita. E c’è da credergli, perché l’ha detto a tutto il mondo, senza filtri, rispondendo alle domande dei suoi tifosi. Vuole rimanere all’Inter,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.