HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Campioni con le valigie in mano: Higuain e Nainggolan primi della lista. Juve: via una stella in estate, occhio anche ai big di Inter e Lazio. Ma c'è una ricetta per non perdersi e l'esempio è bianconero

Nato a Firenze il 05/05/1985, è caporedattore di Tuttomercatoweb.com. Già firma de Il Messaggero e de La Nazione, è stato speaker e conduttore per Radio Sportiva, oltre che editorialista e vicedirettore di Firenzeviola.it.
10.04.2016 00.00 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 41427 volte
© foto di Image Sport

Viva l'Italia, strimpellava il Maestro. Sì. Solo che di vivo c'è poco, dalle casse dei club al futuro delle società se paragonate con quelle del resto del globo. Sicché sopravviva l'Italia, e tragga ancora una volta beneficio dalla munificenza delle big d'Europa, pronte a pagare e strapagare i suoi gioielli. Rassegnatevi. Oramai funziona così. Avete mai sentito parlare della migliore stella del Barcellona, del Real Madrid, del Manchester City, del Chelsea o dell'Arsenal, per una squadra italiana? Viceversa. Avete letto delle stelle della Juventus, del Napoli, della Roma, per le grandi d'Europa? Ecco. Perfetto.

Dunque non stupitevi, a Napoli, se Gonzalo Higuain deciderà di non rinnovare. O se lo farà e sarà questa arma importante per De Laurentiis per non cedere sul prezzo. Però la decisione bavarese è a buon punto e Carlo Ancelotti lo ha chiesto come primo nome alla dirigenza del Bayern Monaco. Certo, di mezzo può inserirsi anche il Paris Saint-Germain che però dovrebbe virare poi su Karim Benzema (se l'Arsenal non dovesse a sua volta riuscire a prenderlo). Una giravolta che però rischia di privare davvero il Napoli del suo centravanti. De Laurentiis, imperterrito, chiede la cifra della clausola ma anche il giocatore ed il suo entourage sono consci che un prezzo del genere non lo pagherà nessuno. Che il Napoli esca più forte dall'addio possibile dell'argentino? Niente affatto. Giuntoli si sta già muovendo per il sostituto, e con cotanti milioni è possibile costruire un'intera squadra.

Non ne incasserà 100, ma le offerte pioveranno importanti, la Juventus per Paul Pogba. La Vecchia Signora è conscia che, comunque, offerte più alte di quelle in arrivo questa estate difficilmente arriveranno in futuro. Sicché la strategia di cedere ora, al massimo della resa, l'ex United, è strategia saggia e giusta. Occhio anche ad Alvaro Morata: la Juventus strizza l'occhio anche alla possibilità di incassare forte con lui ed avere cash per una squadra all'altezza di lottare per la Champions.

Però i big partiranno. Ovunque. La Roma, nonostante le rassicurazioni di James Pallotta, perderà un big a centrocampo. La trattativa per Radja Nainggolan al Chelsea è impostata, i Blues hanno preso informazioni anche per Miralem Pjanic. Insomma, Antonio Conte vuole uno dei due con sè a Londra e per la trequarti, tra i nomi sondati, ha anche Ivan Perisic. Non come prima alternativa, ma l'Inter è conscia che in estate dovrà far fronte ad un sacrificio. Importante. Pesante. Occhio pure a Mauro Icardi, corteggiato da Josè Mourinho e da Diego Pablo Simeone. Perisic, appunto, e Marcelo Brozovic sono le alternative.

Le stelle rischiano di partire ovunque, ma quel che farà la differenza sarà la capacità delle dirigenze di saper far fronte ai grandi addii. Prendete la Juventus: ha salutato Arturo Vidal, Andrea Pirlo e Carlos Tevez, ma ha saputo costruire una squadra forte, più giovane e di maggior prospettiva. La Lazio dovrà essere capace di superare almeno due cessioni di big: Lucas Biglia ed uno tra Antonio Candreva e Felipe Anderson, i maggiori indiziati. Matias Vecino, Milan Badelj ed occhio anche al richiestissimo Federico Bernardeschi, più Khouma El Babacar, quelli che la Fiorentina rischia di perdere a giugno. La lista è lunga, c'è un big in uscita da quasi ogni piazza. In casa Milan, intanto, solo rumors su Gianluigi Donnarumma, per adesso, anche se 38 milioni di euro sono cifra irrinunciabile a prescindere da doti ed età. Però è vero che in molte sono folli di Carlos Bacca, ma Silvio Berlusconi non vorrebbe perdere la stella colombiana in estate.

La ricetta per ripartire, però, c'è. E' quella di cui parlavamo prima. Avere un progetto, dirigenti capaci, un apparato scouting di livello. La Juventus deve essere l'esempio per tutti: ognuno ha un suo compito, in ogni settore dell'azienda, della società, del club. La Roma vuole diventare più inglese puntando più sul video-scouting, l'Inter sta cercando di implementare l'apparato di ricerca e monitoraggio giocatori dallo scorso anno guidato da Mirabelli. La Fiorentina si è dotata, dopo un faticoso operato, di un nuovo sistema di scouting e rivoluzionare anche in quello sarebbe un peccato anche se i segnali e le chiacchiere dicono il contrario. Sarà un'estate di rivoluzione, insomma. Dovunque. Ma nulla è perduto. Basta cambiare, sì, ma con intelligenza.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.