HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Cari tifosi del Napoli, piuttosto che denigrare il mercato in entrata cercate di capire cosa accadrà con quello in uscita. Ma garantisce De Laurentiis con la clausola choc per Higuain: difenderà il suo principio di non perdere la faccia e il bomber

05.07.2015 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 38600 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il mercato torna ad essere milanocentrico (Kondogbia, Murillo, Miranda, Montoya, Bertolacci, Luiz Adriano, Bacca, ecc.) sotto lo sguardo preoccupato eppur immobile del presidente Tavecchio per le cifre investite, nel mentre la Juve si organizza per il dopo Pirlo-Tevez e la Roma procede a fari spenti aspettando di piazzare i colpi migliori. Napoli osserva impaziente e sente (con un solo orecchio) il primo Maurizio Sarri di stagione che ammette candidamente: "se le trattative finissero oggi, sarei più che soddisfatto". Sfido io, con il superorganico nient'affatto valorizzato da Benitez, e con gli innesti di Reina e Valdifiori, sarebbe una squadra già competitiva per la zona Champions e addirittura migliorabile in chiave secondo posto. "Sarebbe" perché non sappiamo ancora cosa frulla nella testa dell'Aureliano patron e sempre è forte il timore che possa sbarazzarsi in un solo colpo di Higuain-Callejon-Mertens, per fare cassa ed abbattere il monte ingaggi fatto lievitare nelle ultime due stagioni. Un consiglio per i tifosi del Napoli: piuttosto che guardare al mercato in entrata (i nomi che girano sono comunque buoni) badate attentamente a ciò che accadrà in quello di uscita. E' lì che si gioca la futura stagione di un Napoli che dovrebbe avere maggiore appeal ed alti dirigenti per convincere i top player a puntare ancora le loro fiches sull'azzurro. Servono uomini di calcio, veri, all'interno delle società ed ai quali affidare compiti e carta bianca per dare un senso organizzativo reale. Quello sì che vale, più della clausola rescissoria che ogni tanto De Laurentiis sbandiera o fa sbandierare ai referenti più prossimi. Encomiabile il gesto e l'intento, vedremo se il presidente avrà la forza di difenderlo fino al 31 agosto. Se poi non dovesse farcela a cedere il Pipita per quel prezzo spropositato, non ci venisse a dire "ma quello se n'è voluto andare via" perché nessuno gli crederebbe. Ora ha lanciato la sfida, quella di trattenere il bomber argentino anche per un solo euro in meno rispetto ai 94.736.000.000 della clausola rescissoria: bravo Aurelio, siamo certi che saprai salvare sia la faccia che il giocatore. A quel punto, con il Pipita al centro dell'attacco e Gabbiadini al suo fianco, vanno bene anche tutti quelli di cui si parla in questi giorni, da Saponara a Soriano, per completare una linea d'attacco in cui bisognerebbe trovare spazio anche a Insigne, Mertens e Callejon, qualora lo spagnolo non trovasse estimatori all'altezza del suo valore. Ci fidiamo soprattutto di Sarri, quando dice: "adatterò il modulo ai calciatori che ci saranno in rosa". Finalmente un allenatore che non stravolge l'esistente per il mero trionfo delle sue idee e che punta al risultato del gruppo piuttosto che appuntarsi sul petto medaglie che poi l'ufficio stampa personale dovrà divulgare urbi et orbi. La caratteristica del Napoli sarriano ricalca un po' quella di quando c'era Mazzarri, con il vantaggio che adesso la squadra ha acquisito nozioni forti sul calcio europeo e la tifoseria sa che qualcosa in più si può osare.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.