HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Cari tifosi del Napoli, piuttosto che denigrare il mercato in entrata cercate di capire cosa accadrà con quello in uscita. Ma garantisce De Laurentiis con la clausola choc per Higuain: difenderà il suo principio di non perdere la faccia e il bomber

05.07.2015 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 38600 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il mercato torna ad essere milanocentrico (Kondogbia, Murillo, Miranda, Montoya, Bertolacci, Luiz Adriano, Bacca, ecc.) sotto lo sguardo preoccupato eppur immobile del presidente Tavecchio per le cifre investite, nel mentre la Juve si organizza per il dopo Pirlo-Tevez e la Roma procede a fari spenti aspettando di piazzare i colpi migliori. Napoli osserva impaziente e sente (con un solo orecchio) il primo Maurizio Sarri di stagione che ammette candidamente: "se le trattative finissero oggi, sarei più che soddisfatto". Sfido io, con il superorganico nient'affatto valorizzato da Benitez, e con gli innesti di Reina e Valdifiori, sarebbe una squadra già competitiva per la zona Champions e addirittura migliorabile in chiave secondo posto. "Sarebbe" perché non sappiamo ancora cosa frulla nella testa dell'Aureliano patron e sempre è forte il timore che possa sbarazzarsi in un solo colpo di Higuain-Callejon-Mertens, per fare cassa ed abbattere il monte ingaggi fatto lievitare nelle ultime due stagioni. Un consiglio per i tifosi del Napoli: piuttosto che guardare al mercato in entrata (i nomi che girano sono comunque buoni) badate attentamente a ciò che accadrà in quello di uscita. E' lì che si gioca la futura stagione di un Napoli che dovrebbe avere maggiore appeal ed alti dirigenti per convincere i top player a puntare ancora le loro fiches sull'azzurro. Servono uomini di calcio, veri, all'interno delle società ed ai quali affidare compiti e carta bianca per dare un senso organizzativo reale. Quello sì che vale, più della clausola rescissoria che ogni tanto De Laurentiis sbandiera o fa sbandierare ai referenti più prossimi. Encomiabile il gesto e l'intento, vedremo se il presidente avrà la forza di difenderlo fino al 31 agosto. Se poi non dovesse farcela a cedere il Pipita per quel prezzo spropositato, non ci venisse a dire "ma quello se n'è voluto andare via" perché nessuno gli crederebbe. Ora ha lanciato la sfida, quella di trattenere il bomber argentino anche per un solo euro in meno rispetto ai 94.736.000.000 della clausola rescissoria: bravo Aurelio, siamo certi che saprai salvare sia la faccia che il giocatore. A quel punto, con il Pipita al centro dell'attacco e Gabbiadini al suo fianco, vanno bene anche tutti quelli di cui si parla in questi giorni, da Saponara a Soriano, per completare una linea d'attacco in cui bisognerebbe trovare spazio anche a Insigne, Mertens e Callejon, qualora lo spagnolo non trovasse estimatori all'altezza del suo valore. Ci fidiamo soprattutto di Sarri, quando dice: "adatterò il modulo ai calciatori che ci saranno in rosa". Finalmente un allenatore che non stravolge l'esistente per il mero trionfo delle sue idee e che punta al risultato del gruppo piuttosto che appuntarsi sul petto medaglie che poi l'ufficio stampa personale dovrà divulgare urbi et orbi. La caratteristica del Napoli sarriano ricalca un po' quella di quando c'era Mazzarri, con il vantaggio che adesso la squadra ha acquisito nozioni forti sul calcio europeo e la tifoseria sa che qualcosa in più si può osare.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.