HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Chi mangia dimentica la fame altrui: bisogna rispettare la Juve!!! Totti, pensa alla Pennetta...

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
16.09.2015 00.00 di Fabrizio Ponciroli  articolo letto 67024 volte
© foto di Federico De Luca

Siamo strani... Non tutti ma, la maggior parte di chi ha un debole per il calcio, crede (me compreso) di saperne più di chiunque altro... All'estero, il tifoso, è diverso rispetto al prototipo di supporter calcistico italiano. Ha una concezione della fede (calcistica, si intende) molto più "ordinata". Va allo stadio per seguire i propri beniamini. Li incita, li coccola, non importa se, a fine dei 90', il risultato è negativo... Se c'è stato il giusto impegno, gli applausi si sprecano ugualmente e il risultato viene quasi dimenticato. Mi ricordo, in una bellissima intervista a Di Canio, le sue parole sul suo approccio in terra britannica: "All'inizio della mia avventura, mi vergognavo ad uscire dagli spogliatoi, avevo la testa bassa quando perdevamo ma loro, i tifosi, mi rincuoravano sempre, mi dicevano che non era un problema, che avevo dato tutto e che la prossima volta sarebbe andata meglio...". Bello, bellissimo quadro di come dovrebbe essere il tifo: amorevole ed incondizionato. Ma da noi non è così... Juventus Stadium: Juventus-Chievo, terza giornata di Serie A. La Vecchia Signora è reduce da due sconfitte. Ha bisogno di vincere ma il Chievo si conferma squadra super tosta (ricordo che la Lazio ne ha presi quattro dai clivensi...). I bianconeri le provano tutte per portare a casa la vittoria ma non vanno oltre al pari. Ed ecco che alcuni tifosi (bianconeri) fischiano la squadra!!! Ma come??? Fischiamo una squadra che, da quattro anni, ha vinto tutto in Italia, dominando in lungo e in largo, e ha sfiorato anche la Champions League??? Si dice "chi paga il biglietto, ha diritto di fischiare". Vero ma, in questo caso, forse sarebbe più conveniente che questi tifosi guardassero la squadra comodamente seduti in poltrona (chissà che dicono ora che la Juve ha fatto naufragare le certezze del milionario City???). Da casa loro, nessuno (se non i famigliari) farebbe caso ai loro fischi... Capisco che, quando si vince, si vuole continuare a farlo ma, lo insegna la storia, non si può vincere sempre... Il duo Conte/Allegri ha regalato gioie immense ai popolo bianconero, va rispettato quanto è stato fatto, va rispettata una società che, dal nulla, ha ricreato il DNA bianconero, solido e vincente. Non si può fischiare, non è sportivo, meglio, non è corretto... Ripeto, parliamo di una società che ha vinto, ininterrottamente, per non uno, non due, non tre ma quattro anni... Ci sta una flessione, ci sta un periodo di transazione (all'Inter è durato cinque anni), non ci stanno i fischi... Con il City, si è capito che questa squadra non è affatto al capolinea, ha solo bisogno di assestarsi e di tutti i tifosi che remano dalla stessa parte... Sento, di continuo, due ritornelli: "...non bisognava lasciar partire i campioni" e "...il trequartista doveva arrivare prima". Due boiate. L'Inter è stata pubblicamente disintegrata perché non ha venduto gli eroi del Triplete e alla Juve viene mossa l'accusa di non averli trattenuti? Mettiamoci d'accordo, su... Il trequartista? La Juve è la società che si è mossa prima di tutte le altre... Dybala, Khedira, Mandzukic... Non parliamo di mezze calzette che nessuno voleva... Il trequartista l'ha cercato ma ci deve essere anche la volontà di chi vende... Ricordo che la Juve, giustamente, non partecipa alla aste... Il calcio, lo sappiamo, macina tutto ma chi mangia dimentica la fame altrui (Milan, Inter, Roma, Napoli, Fiorentina, Lazio... tutte affamate). Infine torno a parlare di Totti, ben sapendo che verrà messo nuovamente in croce... Ribadisco... Credo che Totti sia stato il più grande calciatore italiano di tutti i tempi. Ora, però, arriva il difficile. Garcia lo sta impiegando quando può (con il Frosinone). Lui, da buon uomo squadra, se ne sta buono in panchina... Beh, a me non va giù. Totti o è titolare (e non può esserlo) o non può diventare un panchinaro di lusso (soprattutto per lungo tempo). Per questo mi auguro che la Roma vinca qualcosa quest'anno, per dare a Totti l'occasione di salutare al top. La Pennetta ha detto basta dopo lo US Open... Ecco, però bisogna prima vincere... Beh, con questa Juventus "fischiata", le possibilità di riuscirci sembrano decisamente aumentate per la Roma del Totti panchinaro di lusso...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

Silvio, il difficile arriva adesso... Inter-James, si fa sul serio! Kean, un predestinato 23.11 - Lo capisco. Silvio Berlusconi sta soffrendo. Ormai ha capito che l'attimo in cui sarà costretto a dire addio, per sempre, al suo amato Milan è ormai alle porte. Il popolo rossonero gli ha tributato una coreografia da brividi, tutti lo hanno applaudito. Per ogni singolo tifoso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.