HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Comincia un minitorneo di 11 sfide per le 5 squadre che puntano alla Champions. Il Napoli non può commettere altri passi falsi e Benitez dovrà dare spazio a chi ha più voglia

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
22.03.2015 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 21494 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Capita anche a noi, nei momenti bui, di rituffarci nel passato per capire come eravamo, quanto meglio ci sentivamo. Rispolverare un album oppure trovare le foto scattate sui vecchi telefonini può diventare un'operazione di autostima che anche il Napoli dovrebbe adottare rivedendo le sue partite migliori. Adesso. La stagione è entrata nel vivo, in quella fase che non ti consente più di rimediare agli errori commessi in precedenza. "Anche noi ne abbiamo fatti", lo ha ricordato Rafa Benitez e quelle parole potrebbero essere il segnale di una consapevolezza maggiore, quella che in genere precede una reazione positiva. Il Napoli deve rispecchiarsi in se stesso, quando vinceva ed era rispettato, per cancellare gli ultimi 5 turni di campionato: 3 sconfitte, 1 pareggio ed una sola vittoria, contro il Sassuolo. Era il 23 febbraio e in un mese la Lazio ne ha vinte 5 su 5, agganciando quel terzo posto che sembrava anche riduttivo per i colori azzurri. Da oggi al termine della stagione sono in programma 14 sfide tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, da disputare nell'arco di appena 71 giorni, con una settimana di riposo per gli impegni delle Nazionali. E' possibile stabilire una gerarchia nelle priorità del Napoli? Nessuno lo ammetterà, ma l'obiettivo principale resta quello della partecipazione alla prossima Champions League, senza trascurare un'altra Coppa Italia ed un trionfo europeo che manca nella bacheca partenopea ormai da26 anni. I calciatori ne sono consapevoli e sanno pure che in questi ultimi 71 giorni non ci sarà tempo, né spazio per i mugugni, per i minuti giocati più o meno di un compagno di squadra, per la collocazione nel modulo magari non ottimale e pure del destino futuro, tra possibilità di rinnovi contrattuali ed anche chance in altri lidi. Se esiste ancora una logica di professionalità nell'ambito di un pallone sempre meno sport e sempre più business, questo è il momento di dimostrarlo ad una piazza da sempre generosa nei confronti degli interpreti che indossano quella maglia. Cinque squadre in 5 punti e tutte con identiche chance di arrivare seconde o seste, è cominciato un minitorneo della durata di 11 turni e con pochissime possibilità di recuperare di fronte ad ulteriori passi falsi. La Roma ha un vantaggio risicato ed eroso dagli 11 pareggi nelle ultime 14 partite, la Lazio sembra essere la più solida del gruppetto, la Fiorentina è in risalita, la Sampdoria è il quinto incomodo e il Napoli è la formazione che, tra alti e bassi, potrebbe vivere un rush finale entusiasmante, anche grazie ai recuperi dei vari calciatori infortunati. Insigne e Zuniga hanno bisogno solo di mettere chilometri nelle gambe, Gargano e Strinic faranno rientro dopo la sosta per rendere ancora più ricche le opzioni a disposizione di Rafa Benitez. Potrà contare nuovamente su di loro, don Rafè, e bene farà a dare più continuità ai calciatori che hanno grinta e sprizzano energie da ogni giocata. Higuain in primis, animato dal desiderio di restare a Napoli, ma solo se riuscirà ad agganciare la zona Champions e Gabbiadini, fresco di convocazione in Nazionale, nonostante sia rimasto in campo per 90 minuti soltanto nella fortunata trasferta di Trabzon. Largo a chi ha voglia di volare.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Troppe polemiche, ci si mette anche Mourinho... Spalletti-Totti, uno è di troppo! Milan, Donnarumma resta. 15.03 - La primavera è alle porte, speriamo che, con l’arrivo delle belle giornate, le menti più fumantine riescano a rilassarsi… Basta polemiche. Non mi interessa chi ha torto e chi ha ragione, so solo che stiamo esagerando (mi ci metto anche io). Seguiamo ogni partita con occhio clinico,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.