HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Finalmente il prezzo giusto. Ecco chi ha fatto gli affari e chi no!

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
17.09.2015 07.51 di Luca Marchetti   articolo letto 131580 volte
© foto di Federico De Luca

Per tutta l'estate ci siamo chiesti se i prezzi pagati per i giocatori erano giusti o meno. Abbiamo discusso di Romagnoli, di Kondogbia, di Dybala. Dell'affare Dzeko o di Jovetic. Ci siamo chiesti se Draxler valeva veramente quello che chiedeva il Wolfsburg. E abbiamo strabuzzato gli occhi di fronte all cifre della Premier negli ultimi giorni di mercato. Ora alcune risposte le abbiamo. Le più importanti le darà il campo, ovvio. Le altre ha provato a darle il Cies, un istituto di ricerca con sede in Svizzera che cerca di analizzare in maniera scientifica il calcio. Grazie ai calcoli degli studiosi svizzeri ogni giocatore ha una valutazione precisa e questa valutazione è determinata da molti parametri: la squadra di provenienza, l'età, le prospettive, la tecnica, le presenze nel club e in nazionale eccetera eccetera. È chiaro che non può essere considerato un metodo infallibile ma almeno delle indicazioni (se volete anche abbastanza precise) le da. E tanto per non essere da meno delle chiacchiere dei bar italiani nei primi 20 acquisti con la maggior differenza fra la valutazione virtuale e quella reale ci sono quattro acquisti italiani. Al settimo posto c'è proprio Romagnoli: differenza di 12,3 milioni fra la valutazione del Cies (12,7 mln) e quella fatta dal Milan (25), vale a dire che il prezzo pagato dal Milan sia praticamente il doppio rispetto al prezzo consigliato. L'altro "discusso" Dybala si assesta in 14esima posizione con un differenziale di 8,4 mln (32-23,6) mentre Kondogbia entra in classifica ma alla penultima casella disponibile, la 19esima con un saldo di 6,4 milioni tra i 23,6 (anche lui) di valutazione e i 30 di spesa nerazzurra. Quindi la risposta alla domanda prezzo giusto o meno è evidentemente no. Qui si parla di aumento delle valutazioni fra il 30 e il 50 per cento, mica scherzi... Ma la vera sorpresa viene da un altro acquisto italiano di cui non si è discusso affatto: Ivan Perisic dell'Inter. Valutazione 7,1, acquistato a 18. Vale a dire un saldo di più di 10 milioni e una supervalutazione che fa impallidire anche quella di Romagnoli. In termini percentuali è il ricarico maggiore, non certamente in termini assoluti dove regnano incontrastati Martial (+27,9) De Bruyne (+26,6) e Benteke (+19,7) ma c'erano pochi dubbi su questo, viste le spese inglesi. Va detto che naturalmente i Wolfsburg è la squadra che ha venduto meglio i suoi gioielli ma allo stesso tempo è rimasta "vittima" di un ricarico eccessivo proprio su Julian Draxler. La valutazione che fa il Cies sul trequartista a lungo seguito dalla Juventus è 22,2 più o meno proprio quanto la Juventus lo avrebbe voluto pagare (addirittura nella prima offerta bonus compresi). Il Wolsfburg ha speso 30: quasi 8 in più.
Ma chi ha fatto gli affari in Italia? Cioé chi ha pagato meno un giocatore che invece valeva molto di più. Il Bologna. Con Mattia Destro. Valutazione da 17,2, spesi 8 milioni e mezzo. Quindi un "risparmio" di quasi la metà. Ma non sono da sottovalutare naturalmente Dzeko e Jovetic. I due attaccanti ex ManCity sono stati pagati entrambi 15 milioni e più o meno avevano la stessa stima: 20,9 il bosniaco, 20,3 il montenegrino. Quindi affari da 5 milioni almeno per Roma e Inter. L'ultimo affare italiano è Astori alla Fiorentina: secondo il Cies pagato la metà (5,5), praticamente, rispetto la suo valore stimato (10,6). Volete sapere chi ha fatto l'affare in Europa, per eccellenza? Il Mancheste City. Come? Con Sterling pagato 63 milioni di euro. Come è possibile? Perché la valutazione è di quasi 96... Quindi anche così i conti tornano, anche in casa Manchester!
Per il resto è solo un gioco, una proiezione, una statistica. Il mercato non si fa solo con le valutazioni scientifiche, con i dati di un computer. Sono oggetto di trattative, come se fossero partite a poker. Bisogna considerare la concorrenza e le aspettative. Prendere in considerazione le necessità tecniche. Il mercato è bello per questo. E anche le analisi servono per discutere!

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve e Allegri: in arrivo una decisione “comune”. Inter: la verità su Conte (e quella su Pioli). Milan: a tre giorni dal closing, un paio di chiarimenti (anche su Donnarumma). Atalanta: 17.8 milioni. Arbitri: un appello “sereno” 28.02 - Siccome iniziare un pezzo con “siccome” è vietato dal buongusto e dalla lingua italiana, noi non lo faremo. Inizieremo con “ben ritrovati”. Ben ritrovati, l’editoriale di settimana scorsa sulle markette ha generato un casino che metà basta, per questo eviteremo di annoiarvi ulteriormente....
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Film-Milan, la settimana dei pianti e delle feste. De Laurentiis, hai rovinato tutto! Verona, per la A esonera Pecchia e prendi un De Canio... Figc, il gioco si fa duro ma i colpi bassi non pagano mai 27.02 - Il Milan vince a Sassuolo con un rigore da ripetere (almeno), il Napoli perde punti e testa e l'Atalanta è lo spot più bello del nostro campionato. Immaginate se Gasperini avesse indovinato anche le prime cinque giornate oggi dove sarebbe... Roba da matti. Complimenti a Percassi e...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il futuro di Allegri, Sousa, Spalletti, Sarri e la carta Ranieri: novità e previsioni su uno dei più grandi domini degli allenatori del calcio italiano 26.02 - Mentre il Napoli ha ufficialmente detto addio ai sogni Scudetto, la Juventus vola spedita verso l'ennesimo titolo. Sì, dietro c'è la Roma, arrembante, vigorosa, ma la sensazione è che per l'ennesima volta la proprietà americana resterà a bocca asciutta mentre a festeggiare sarà Massimiliano...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.