HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Fra sconfitti e banane ci resta solo Rizzoli

03.08.2014 00.00 di Italo Cucci   articolo letto 31806 volte
© foto di Federico De Luca

Con la collaborazione di un editore (Minerva) e di un comune (Cesenatico) sono riuscito a ridare vita a un evento calcistico che negli anni Sessanta ebbe un clamoroso successo: Il Processo al Calcio. Da un'idea del mitico Conte Alberto Rognoni (cui ho appena dedicato un libro, "Il capanno sul porto") nacque la più grande assise pallonara cui dedicavano tempo, passione e presenza giornalisti come Gianni Brera e Enzo Tortora (due fra tanti) e personaggi come Umberto Agnelli, Angelo Moratti e Enzo Ferrari. Memorabili i "Processi" del '66, dopo la tragicomica Corea di Edmondo Fabbri, e del '70, dopo i famigerati sei minuti di Rivera decisi da Ferruccio Valcareggi in Brasile-Italia. Rivera era (modestamente) il nostro Pelè, fra gli oroverde Pelè fu presentissimo e decisivo. Con questo spirito abbiamo "processato" il Mondiale brasiliano dell'Italia, aperitivo della scorpacciata di banane fatta con Tavecchio. E Albertini. Non ci era bastato, evidentemente, dover registrare la sparata di Buffon contro i giovani (in primis Balotelli), la prima volta che si sentiva un capitano battuto dirsi sostanzialmente estraneo alla sconfitta; ci è toccato - e non è finita - dover assistere alla candidatura di Albertini e ascoltare i suoi programmi (?) come se l'ineffabile compagno di strada di Abete & C. non fosse stato il capocomitiva azzurro in Brasile, quindi il capofila degli sconfitti accolti in patria da un diffusissimo titolo di giornale che gridava "Tutti a casa". Ci risiamo. E nel dubbio - mentre si avvicina la data dell'elezione del nuovo presidente federale - vien voglia di rispolverare quel titolo suggerito da una pagina di poco commendevole storia patria: sì, tutti a casa, e ricominciamo. Da dove? Da chi? Questo è il problema. L'ennesimo equivoco "democratico" lega la soluzione ai numeri, come saggiamente spiega il "roseo" e competentissimo Ruggiero Palombo. E invece ci vorrebbe il coraggio di contarsi non per compartimenti (Federazione, Leghe, Giocatori , Tecnici e Arbitri) ma per teste, ovvero con l'esposizione diretta in forma si suffragio universale di tutti i presidenti, calciatori, tecnici, arbitri e tesserati vari. Non succederà perché il calcio contemporaneo è vittima di un vizio antico - l'omertà - e di un vizio moderno, il "politicamente corretto", ovvero ipocrisia. Di questo e d'altro si è dibattuto a Cesenatico, alla fine consolati dalla sorridente, orgogliosa presenza del premiatissimo Nicola Rizzoli, l'arbitro che ha trionfalmente diretto la finale Germania-Argentina rivelando al mondo esterno e a quello interno, popolato di disfattisti, che il calcio italiano ha ancora punte di eccellenza. La ripresa del campionato è vicina e invece di continuare a piangerci addosso ricominciamo proprio da Rizzoli, dagli Arbitri. Magra consolazione - direte. Mica vero. L'irreprensibile bolognese (che spesso ho criticato, come se fosse un calciatore) ha messo in campo competenza, passione e preparazione fisica (senza passar dalla famigerata "casetta" di Coverciano), arti minime mancate completamente ai pedatori azzurri. Per favore, imitatelo.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Film-Milan, la settimana dei pianti e delle feste. De Laurentiis, hai rovinato tutto! Verona, per la A esonera Pecchia e prendi un De Canio... Figc, il gioco si fa duro ma i colpi bassi non pagano mai 27.02 - Il Milan vince a Sassuolo con un rigore da ripetere (almeno), il Napoli perde punti e testa e l'Atalanta è lo spot più bello del nostro campionato. Immaginate se Gasperini avesse indovinato anche le prime cinque giornate oggi dove sarebbe... Roba da matti. Complimenti a Percassi e...
Telegram

EditorialeDI: Marco Conterio

Il futuro di Allegri, Sousa, Spalletti, Sarri e la carta Ranieri: novità e previsioni su uno dei più grandi domini degli allenatori del calcio italiano 26.02 - Mentre il Napoli ha ufficialmente detto addio ai sogni Scudetto, la Juventus vola spedita verso l'ennesimo titolo. Sì, dietro c'è la Roma, arrembante, vigorosa, ma la sensazione è che per l'ennesima volta la proprietà americana resterà a bocca asciutta mentre a festeggiare sarà Massimiliano...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.