HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Gli assurdi attacchi a Higuain e la pronta vendetta del Pipita. Il segreto dietro ai successi della Juventus. Mourinho, l'ennesimo attacco senza senso e anche Sarri sta prendendo lo stesso pessimo vizio

Nato a Firenze il 05/05/1985, è caporedattore di Tuttomercatoweb.com. Già firma de Il Messaggero e de La Nazione, è stato speaker e conduttore per Radio Sportiva, oltre che editorialista di Firenzeviola.it e voce di TMW Radio.
11.09.2016 07.07 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 80980 volte
© foto di Image Sport

Vien da sorridere, ripensando agli sberleffi d'invidia e rabbia nei confronti di Gonzalo Higuain. Grasso, gordo, chi più ne ha più ne metta e ne mangi. Dieci minuti per far ingoiare alle malelingue due bocconi amari, il Pipita è la fotografia di quanto la Juventus viaggi a velocità tripla rispetto alle contendenti. Che siano di proprietà americana, italiana o cinese, poco importa. La Juventus è società che dallo Stadium in poi ha resettato col passato e deciso di ripartire. Programmando. Scegliendo dirigenti capaci e pure chi gli è alle spalle è gente che opera, lontana dai riflettori, ma che è nel proprio settore al top. Giuseppe Marotta e Fabio Paratici sono gli splendidi apici dell'iceberg. Ci sono Federico Cherubini, Stefano Braghin e Moreno Zocchi a far da ponte tra prima squadra e settore giovanile. C'è Javier Ribalta, l'uomo delle missioni all'estero senza scordare Pablo Longoria che segue i giovani dentro e fuori dai nostri confini e c'è chi si occupa dei tanti gioielli in prestito, Claudio Chiellini. C'è un'intera squadra, e la lista sarebbe lunga, che è il vero segreto. Fanno tutti capo ad Andrea Agnelli, organizzati, ognuno nel suo settore. E' la forza del club. Una dirigenza non quasi plenipotenziaria (De Laurentiis al Napoli). Troppo lontana (la Roma di Pallotta, l'Inter dei cinesi) o in fase transitoria (il Milan). E' così che si semina per arrivare agli Higuain ma nonostante l'esempio sia chiaramente sotto gli occhi di tutti, le altre si ostinano a voler portar avanti modelli diversi ed evidentemente non all'altezza di quello bianconero.

La Juventus, oltre a piazzare capolavori in entrata, ne fa pure in uscita. Paul Pogba al Manchester United per tutti quei milioni è la fotografia di quanto, appoggiandosi pure all'agente giusto (Raiola nel caso, Giovanni Branchini per le tante operazioni con il Bayern Monaco), si possa monetizzare al meglio e pure stringere uno stretto rapporto con le più grandi società d'Europa. A proposito di Pogba: ieri ha steccato ancora una volta in una gara importantissima, nel pieno della sindrome da Ibrahimovic. Ha tempo per maturare e per imparare che se costi tutti quei soldi, è anche perché ti considerano trascinatore e giocatore capace di caricarsi il fardello delle responsabilità sulle spalle. No, Pogba non è ancora quel campione e per questo il capolavoro della maxi cessione assume ancor più contorni miracolosi.

A proposito dello United. Pep Guardiola ha dato una lezione di calcio e d'economia a Josè Mourinho. Che dopo la partita è uscito con uno dei suoi, ennesimi, teatrini. "Hanno giocato male e ci mancano due rigori". Il Manchester United ha meritato di perdere, Mou se ne faccia una ragione. Guardiola, ben più signore, ha già dato la sua impronta ad una squadra che a confronto dei Red Devils ha meno campioni (soprattutto senza Aguero in campo!) ma che è più gruppo e più compatta. Alle sceneggiate di Mourinho siamo comunque sempre abituati, è che ogni volta speriamo sia l'ultima.

Chi sta prendendo, in questo, una brutta piega, è Maurizio Sarri. Chi scrive è stato (ed è) uno dei suoi più grandi estimatori. Perché ad Empoli l'ha visto e conosciuto da vicino. Perché sa quel che c'è dietro l'allenatore, ovvero un uomo di valori e di spessore. Però davanti ai microfoni ha preso un brutto vizio. Lamentarsi. Sempre. Comunque. "C'è disinformazione, nei prossimi giorni avrò una rosa risicata". E poi ancora. "Il calendario intenso? E' la follia del nostro calcio. Bisognerebbe fare un passo indietro. Settembre, ottobre e novembre ci sono le nazionali e poi 20 giorni con una partita ogni tre giorni. Praticamente non c'è il tempo di allenare i giocatori". Come se fosse un problema solo per il suo Napoli. E' da più di un decennio che il calcio è così, ma forse Sarri se ne lamenta solo ora che è attore principale e che ne subisce gli effetti in Europa. Torni ad avere, anche a microfoni accesi, quell'umiltà e serenità che lo ha sempre contraddistinto e non prenda, anche lui, una brutta ed inutile strada.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Closing Milan: in un Paese normale sarebbe già intervenuta la Procura della Repubblica. Disastro Juve nel deserto delle rivali. Palermo, lo specchio di Zamparini. De Zerbi, te lo avevamo detto... 28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.