HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Gli osservati speciali del Bayern, Higuain, Banega e Maksimovic. E poi Conte in finale al casting Chelsea...

25.02.2016 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 28008 volte
© foto di Federico De Luca

Il Bayern Monaco non è stato solo a Torino in questi giorni. E non fa paura soltanto alla Juventus (che comunque ha lottato alla grandissima). Il tour dei bavaresi è iniziato da venerdì e l'idea non era soltanto quella di vedere la Juventus all'opera il Bologna. Ma soprattutto di vedere all'opera Diawara che quest'anno è stato un'autentica rivelazione in rossoblu, sia per la giovanissima età, sia per le prospettive di crescita. È da grande squadra, lo dicono tutti. Il primo a crederci è stato Corvino che lo ha portato in rossoblu, il secondo Donadoni che ha puntato su di lui. Ora gli occhi di mezza Europa, Bayern compreso. Anche i grandi cercano di anticipare i colpi.
Sabato sera visita a san Siro. E qui l'osservato speciale è stato Miranda. Perché se il Bayern (non per motivi contingenti come l'altra sera) dovesse aver bisogno di un difensore esperto, non vorrebbe farsi trovare impreparato. E Miranda è sicuramente uno dei più solidi difensori centrali in questo momento in circolazione. Certo il prezzo non potrebbe essere di favore, visto che l'Inter lo ha pagato profumatamente nonostante fosse praticamente in scadenza contratto e over 30. Ma i risultati sul campo parlano chiarissimo.
Poi la tappa di lunedì a Napoli, per Napoli Milan. E qui il discorso si fa delicato. Perché i rumors dalla Germania, mai confermati dal Napoli, vorrebbero un Bayern interessato ad Higuain se dovesse essere costretta a vendere Lewandovski. Di sicuro non c'è bisogno di andare allo stadio per vedere Higuain se lo vuoi comprare la prossima estate. Allo stesso tempo in questi giorni è arrivato anche il papà del Pepita: in vista sicuramente incontri con De Laurentiis e Giuntoli, per parlare di un rinnovo che ancora non è arrivato. Higuain a Napoli si trova benissimo (soprattutto quest'anno) c'è una clausola fissata dal momento della firma (oltre 94 milioni di euro). Una firma che non è mai stata "replicata" forse anche per avere una sorta di moral suasion se dovesse arrivare l'offerta irrinunciabile, ma non pari alla clausola. Va precisato che al momento non c'è nulla, se non rumors. Quindi è presto per dare notizie, eventualmente solo supposizioni. Ma comunque, dovesse partire il giro dei grandi attaccanti, Higuain non può non essere preso in considerazione dai club più ricchi d'Europa. Tanto più che non è solo il Bayern ad essersi accorto della straordinaria stagione dell'argentino.
In più c'è sempre Bruno Peres, sul quale c'è anche il Paris Saint Germain. Il terzino granata già da tempo è sotto osservazione: stanno aumentando soltanto le pretendenti. E questo sicuramente è un vantaggio per il Torino che già senza regime di asta ha dimostrato di saper vendere alla grandissima. Potrebbe essere (finalmente, verrebbe da dire!) anche l'estate di Maksimovic. Sono ripresi i contatti fra Napoli e Torino, attraverso intermediari. Si riparte sempre dalla fatidica cifra dei 18 e si comincia a parlare di contropartite. Uno dei primi nomi fatti è quello di El Kaddouri, che al Toro conoscono benissimo.
A Torino rimarra invece ancora a lungo Padoin (annuncio ufficializzato in giornata) e Barzagli presto potrebbe seguirlo. Sono ormai 3 gli incontri e le parti sono davvero vicinissime, tanto è vero che al giocatore è stato proposto anche un post carriera calcistica, nella dirigenza juventina. E questo discorso ci porta a Totti. È stato scritto tutto e il contrario di tutto. Ormai non resta che aspettare l'incontro con Pallotta. Pare evidente che Totti voglia continuare almeno un altro anno da giocatore, e che invece la Roma non sia della stessa idea. Bisogna vedere se le parole corrisponderanno ai fatti e poi eventualmente ragionare. Purtroppo le bandiere in finale di carriera hanno sempre (o quasi) avuto degli sconti con la società di appartenenza. E in alcuni casi in maniera decisamente incomprensibile...
La Roma intanto guarda al futuro, vi ricordate Lo Celso? Lo stava seguendo la Juve e stava pensando di fare l'operazione con il Sassuolo. Bene la Roma ha fatto un'offerta da 7 milioni per il talento argentino classe 96. Già rimandata al mittente. Arriverà un piccolo rialzo, chissà se basterà. Anche perché fintanto che non si decidrà il futuro di Sabatini è naturale che non ci siano spese preventive.
L'Inter nel frattempo ragiona suo futuro. E se la Champions diventa determinante per gli equilibri economici (nonostante ora Thohir stia conducendo una partita altrettanto importante per garantire incassi anche senza l'Europa dei grandi) arriva senza se e senza ma Ever Banega. Tutto fatto, anche le visite mediche. 3 anni di contratto e maglia nerazzurra praticamente addosso. Insomma il primo colpo è stato fatto. Ora tocca anche al campo.
È tutto ancora da decidere a Londra, sponda Chelsea. Nel senso che se è vero che Conte è in assoluta corsa per diventare il nuovo allenatore del Chelsea, non è ancora deciso. C'è ancora Simeone in lizza. Ma ormai è praticamente una corsa a due, fra lui e Conte. Giovedi potrebbe essere la giornata giusta, ulteriore incontro, forse quello decisivo. E forse, se c'è bisogno di qualche segnale in più, a proposito di osservati speciali, Vidal era sul taccuino del ds del Chelsea, presente a Torino per la Champions. Entro fine marzo si decide. Non si può perdere tempo...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Closing Milan: in un Paese normale sarebbe già intervenuta la Procura della Repubblica. Disastro Juve nel deserto delle rivali. Palermo, lo specchio di Zamparini. De Zerbi, te lo avevamo detto... 28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.